privacy

sito

net parade

siti web

sabato 18 ottobre 2014

Le tre grandi guerre mondiali



La traduzione, opera di Madscientist, dell'articolo "Las tres grandes guerras mundiales", l'originale può essere trovato su La mentira esta ahi fuera



In seguito agli scontri che si stanno verificando in questi giorni tra Israele e Hamas, stanno tornando attuali vecchie storie come questa, nella quale si afferma che le tre guerre mondiali, due che si sono già verificate e una terza che è sul punto di scatenarsi, sono opera di un elaborato piano ordito da una elite di massoni-illuminati per imporre un nuovo ordine mondiale.
Questa storia racconta che tra il 1870 ed il 1871 Giuseppe  Mazzini e Albert  Pike, entrambi massoni del 33° grado, mantennero una strana corrispondenza nella quale, presumibilmente, si diceva:

La 1^ guerra mondiale
Deve essere scatenata  per permettere agli illuminati di abbattere il potere degli zar in Russia e fare di questo paese una  fortezza dell'ateismo comunista. Le divergenze suscitate dagli agenti degli Illuminati fra Impero britannico e tedesco verranno usate per fomentare questa guerra. Alla fine della guerra  instaurerà in comunismo e lo si userà per distruggere gli altri governi e per indebolire le religioni.
La 2^ guerra mondiale
verrà fomentata approfittando delle differenze tra i fascisti e i sionisti politici. Questa guerra si deve combattere perché il nazismo sia distrutto e il sionismo politico diventi abbastanza forte per creare uno stato sovrano di Israele in Palestina.
Nel medesimo tempo, durante la seconda guerra mondiale, il comunismo internazionale deve diventare sufficientemente forte per contrastare la cristianità, che in quel momento sarà costretta e controllata fino al momento in cui ci sarà necessaria per il cataclisma sociale finale.
La 3^ guerra mondiale
Verrà scatenata sfruttando le differenze causate dagli agenti degli illuminati tra i sionisti politici e i leader del mondo islamico. La guerra deve svolgersi in modo che islam e sionismo politico di distruggano  a vicenda. Nel frattempo, le altre nazioni,  una volta ancora, divise su questo punto, si troveranno obbligate a lottare fino al punto del completo esaurimento fisico, morale, spirituale e economico...
Scateneremo i nichilisti e gli atei, e provocheremo un formidabile cataclisma sociale che in tutto il suo orrore mostrerà chiaramente alle nazioni l'effetto dell'ateismo assoluto, origine della crudeltà e dei disordini più sanguinosi.

Allora, dappertutto, i cittadini, obbligati a difendersi contro la minoranza mondiale di rivoluzionari, stermineranno questi distruttori della civiltà, e la moltitudine, disillusa dalla cristianità, nella quale gli spiriti deisti si troveranno in questo momento senza bussola ne direzione, ansiosi di avere un ideale, però senza sapere dove dirigere la loro adorazione, riceveranno la vera luce attraverso la manifestazione universale della pura dottrina di lucifero, esposta finalmente alla pubblica vista.

Questa manifestazione avrà successo a partire dal movimento reazionario generale che seguirà la distruzione della cristianità e dell'ateismo, entrambi conquistati e distrutti contemporaneamente.

Considerando che le lettere furono scritte nel 1870/71 richiama l'attenzione l'uso di termini come: comunismo, fascismo, sionismo o nazismo. Il termine "comunismo" fu diffuso nella decade del 1840 da Marx e Engels, però le radici della rivoluzione russa non si svilupparono sino alla decade del 1890, 20 anni dopo le lettere. I termini "fascismo", "sionismo" e "nazismo" non furono mai utilizzati all'epoca in cui visse Pike. Il sionismo fu coniato come parola nel 1890 da Nathan Birnbaum e il suo uso non divenne popolare sino a diversi anni dopo. Non ci sono prove che i due ( Pike e Birnbaum ) si conoscessero. Le radici ideologiche del fascismo erano in embrione  durante gli ultimi anni di vita di Pike, e il termine non fu utilizzato sinché Mussolini non fondò il partito nazionale fascista nel 1921. Il termine nazismo non apparve sino agli anni '30 quando nacque il partito nazional socialista tedesco.

Inoltre c'è da ricordare che gli illuminati di Baviera scomparvero nel 1785, anche se per i teorici della cospirazione, evidentemente, sono ancora tra noi tirando i fili del pianeta.
Il testo diffuso in tutto il mondo via internet sulla storia delle lettere delle guerre mondiali proviene dal sito Threeworldwars.com, sebbene essi stessi confessino che non esiste prova che le lettere siano veramente esistite.

To date, no conclusive proof exists to show that this letter was ever written.
http://www.threeworldwars.com/albert-pike2.htm

Malgrado ciò affermano che le citazioni si trovano nel libro "Satan Prince of This World" di William Guy Carr. Questo non è vero. Nel libro appare solo la seguente citazione riguardante queste lettere (pag 29), che corrisponde ai tre ultimi paragrafi della citazione tradotta in precedenza (le due parti sono messe in colore blu per essere più riconoscibili).

“We shall unleash the Nihilists and Atheists, and we shall provoke a formidable social cataclysm which in all its horror will show clearly to the nations (people of different nationalities), the effects of absolute atheism, origin of savagery and of the most bloody turmoil. Then everywhere, the citizens obliged to defend themselves against the world minority or revolutionaries, will exterminate those destroyers of civilization, and the multitude, disillusioned with Christianity, whose deistic spirits will be from that moment without compass (direction), anxious for an ideal, but without knowing where to render its adoration, will receive the TRUE LIGHT, through the universal manifestation of the pure doctrine of Lucifer, brought finally out in the public view, a manifestation which will result from the general reactionary movement which will follow the destruction of Christianity and Atheism, both conquered and exterminated at the same time.”


Come si vede in questa parte non vengono  citati né le guerre, né i comunisti, né i fascisti né i nazisti, né i sionisti né gli illuminati. Solo una vaga idea di come liberarsi della cristianità.
In un altro libro di Carr, "Pawns in the game", si incontrano queste citazioni delle guerre mondiali. Senza dubbio non sono citazioni delle lettere tra Pike e Mazzini, ma sono affermazioni di sua produzione. La citazione della prima guerra mondiale è a pagina 10:

The first world war was to be fought so as to enable the Illuminati to overthrow the powers of the Tzars in Russia and turn that country into the stronghold of Atheistic-Communism. The differences stirred up by agentur of the Illuminati between the British and German Empires were to be used to foment this war. After the war ended, Communism was to be built up and used to destroy other governments and weaken religions.


Notiamo che nel testo originale di Carr si menziona la prima guerra mondiale al passato, mentre nel testo di threewolrdswar.com viene menzionata in futuro,  per cui l'intenzione di disinformare è evidente, dato che non solo si cita scorrettamente l'origine del testo, ma per di più si travisa il contenuto. Inizialmente Carr aveva affermato che la lettera era esposta la British Museum, tuttavia più tardi si ritrattò per iscritto nel libro "Satan Prince of This World":
Il conservatore dei manoscritti mi ha recentemente informato che questa lettera non è catalogata nella biblioteca del British Museum. E' strano che un uomo del Cardinale Caro Rodriguez abbia detto nel 1925 che c'era.
Questo fa pensare che Carr  non sapesse nemmeno di prima mano dell'esistenza di questa lettera,  bensì dal racconto di terzi.  Nello specifico parla del cardinale cileno Caro il cui libro "El misterio dela masoneria desvelado" fu pubblicato nel 1925. Neppure questo libro contiene citazioni dalle presunte lettere. A pagina 115 dice:
L'altra evidenza del coinvolgimento della massoneria nella rivoluzione e nell'attuale tumulto in Russia è una lettera ne "Il diavolo del XiX secolo" (1896), attribuita ad Albert Pike, "Sommo Pontefice della Massoneria Universale", con  l'assistenza di Giuseppe Mazzini, in data 15 agosto 1871. La stessa cosa che ho detto del precedente documento, I Protocolli (presumo siano "I protocolli dei savi anziani di Sion"), si applica a questo:  Autentica o no, la lettera fu pubblicata molto prima degli avvenimenti e non è un'invenzione dopo i fatti. E' catalogata nel British Museum di Londra, e il piano di Pike si trova anche in "Il palladismo di Margiotta", pag 186, pubblicato nel 1895.

Come abbiamo visto sino a questo punto, Carr non ha idea se la lettera è reale o no. Se prendiamo il libro "le Palladisme" e andiamo alla pagina 127, vediamo il riferimento a Pike e ad un opuscolo presumibilmente scritto da lui:

In un opuscolo creato con logica impeccabile, Albert Pike traccia chiaramente il contorno della sua dogmatica politica settaria. In un'introduzione magistrale il Gran Pontefice luciferiano  ci porta dentro la misteriosa oscurità del tempio,  la visione della vera luce, con predizioni terrificanti e suggerimenti ad un potere infernale che lui ama ed invoca. Con la bocca sacrilega il genio del male rivela i suoi progetti di distruzione universale e ci informa sulla setta infernale.
...
In questo opuscolo si vuole demolire il cattolicesimo per mezzo della satira e della comicità, ridicolizzando i più nobili sentimenti cristiani.
...
Cita il gran Blasfemo Voltaire, per il quale tutto era pretesto per scherzi, sarcasmo, che non rispettava né religione, né famiglia, né la gente, né Dio.

Ancora una volta non ci sono citazioni di queste lettere o di questo pamphlet, però il tono del testo suggerisce che Pike desiderava distruggere tutte le religioni, tra queste il cattolicesimo e convertire tutti al luciferismo.
Nell'altro libro citato da Carr "Il diavolo del XIX secolo" (1896), si dice:

A principio del mese di agosto del 1871, si dice, meno di un anno dopo la creazione del palladismo (rito supremo), Albert Pike ricevette una importante lettera da Mazzini. Il leader dell'azione politica della massoneria universale invitò il leader supremo della setta ad elaborare un piano chiaro con obiettivo la distruzione della religione cattolica...

Siamo arrivati fin qui. Non ci sono altri rimandi. Per tanto la storia è falsa e originata da un succedersi di fraintendimenti interessati, iniziati con il cardinale cileno Caro Rodriguez, continuati con William Guy Carr, in seguito con gli autori di threeworldwar.com e da questi ultimi con tutto il girotondo di idioti cospirazionisti che li seguono.

___________

Grazie a Madscientist, direi che quanto riportato, completo di verificabili riferimenti librari, dovrebbe convincere tutti coloro che sono dotati di un cervello normale che tutta la storia è una bufala basata su chiacchiere e sentito dire. Ma non si può sperare nelle capacità intellettive dei cospirazionisti...

7 commenti:

  1. Scusa Bombarda, ma se uno fossa dotato di un cervello normale
    NON CREDEREBBE all'NWO
    NON CREDEREBBE allle SCIE CHIMICHE
    NON CREDEREBBE alla cazzate su HAARP
    NON CREDEREBBE alle cazzate del PREGIUDICATO di Genova
    NON CREDEREBBE a rosario FALSARIO marcianò
    NON CREDEREBBE a corrado CANNAIOLO penna
    NON CREDEREBBE a gianni MERDA lannes
    NON CREDEREBBE a massomo SHON mazzucco
    NON CREDEREBBE a.... (aggiungere CAZZATA a caso)
    Per cui i complottisti e i grillini (due iniemi che sono QUASI coincidenti) sono al di là di ogni redenzione

    RispondiElimina
  2. "Per cui i complottisti e i grillini (due iniemi che sono QUASI coincidenti)"
    Si', direi al 99.99%, ovvero restano fuori 2-3 persone al massimo. E NON sono alla dirigenza del M5S.

    RispondiElimina
  3. Analisi perfetta e ben documentata. Non servirà per "il girotondo di idioti cospirazionisti", ma almeno fornirà alle persone normali uno spunto di riflessione.

    RispondiElimina
  4. Paolo el panza20 ottobre 2014 11:58

    Alcuni storici ritengono che la prima guerra che possa definirsi "mondiale" precedette di un secolo e mezzo quella che oggi chiamiamo "prima" (1914-1918), perchè la guerra dei Sette Anni si combattè nei quattro continenti allora consosciuti (l'Australia non era ancora stata scoperta) fra il 1756 e il 1763 e quindi può essa stessa essere definita "mondiale".
    Quindi le guerre mondiali, intese come combattute in tutto il mondo, sarebbero già state tre.
    Se ricordo bene, il termine "guerra mondiale" fu introdotto dopo la fine della Seconda (forse nel 1948).
    Giusto per completezza.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina