privacy

sito

net parade

siti web

domenica 4 maggio 2014

Vuotiamo il cassonetto

Il cassonetto è il file dove raccolgo indirizzi, testi ed immagini riguardanti gli argomenti da sbufalare. Per quanto cerchi di essere veloce la velocità di accumulo delle bufale supera quella con cui riesco a sbolognarle in questo blog, ora, avendo un po' di tempo a disposizione, cercherò di fare un po' di pulizia.
Prima un avviso: da stamattina risulta impossibile connettersi con il blog di Falco, se si prova appare una pagina con la scritta "Il blog è stato rimosso". Non so se si tratta di un'azione determinata dall'intervento di ben noti soggetti od altro, comunque ho scritto una mail a Falco per avere informazioni.
Cominciamo con l'occuparci di un esponente dell'alta cultura complottistica, nientemeno che wlady, uno dei commentatori, solitamente l'unico, del blog del pro fesso re. Vediamo qualche esempio dei parti dell'ingegno del nostro, qui ci presenta la sua analisi della situazione mondiale, rifacendosi a Gog e Magog. Ecco la finale del lungo articolo (se avete coraggio provate a leggerlo tutto)
Come nei tempi antichi, gli schiavi saranno contrassegnati da un tatuaggio o con il marchio dei loro padroni. Nell'ambito di questo "Rivisitato impero romano" tutta l'umanità verrebbe bollata come da quello che viene definito il "Marchio della Bestia", che è un microchip, nano-chip o bio-chip impiantato; una persona non potrebbe essere in grado di acquistare o vendere o partecipare al sistema economico senza ricevere questo impianto chip. Inoltre, il chip sarebbe la definitiva tecnologia di controllo. Questo marchio della bestia o il microchip sarebbe caratterizzato da un trasmettitore RFID, una interfaccia per computer-cervello, che sarebbe collegata ad un cervello mondo utilizzando una super-intelligenza artificiale .

Nella sua nuda essenza di questa fase finale del nuovo ordine mondiale è una contraffazione del Regno dei Cieli. Il problema per tutti noi è chiedere: come ci si prepara per il suo arrivo? Quando il caos scoppierà, come certamente succederà, vi farà perdere la testa nell'isteria di massa o saremo in grado di trovare il coraggio di superare il caos e sopravvivere? In definitiva, questo richiederà una trascendenza personale e questo è possibile solo per coloro che scelgono di andare oltre questa presente dimensione ma nella dimensione del Creatore.
Il tutto comunque non è opera del nostro ma è copiato da un sito complottista americano, inutile dire che ne l'americano ne tanto meno wlady hanno la più pallida idea di come funzioni un chip RFID. Ma vediamo un'altra performance di Wlady. Ecco che si lancia nella storia delle religioni, dopo un abbondante serie di sbrodolate sulla lingua accadica e sui sumeri ci lascia con queste conclusioni:


  1. Gli ebrei hanno come capostipite di riferimento Isacco, fratello di Ismaele, capostipite di riferimento degli arabi
  2. Ishkur nell’ebraismo cambia nome in Yahweh, Sin nell’islam cambia nome in Allah. Entrambi sono nomi che indicano ai devoti un concetto di ‘non identificazione’. Yahweh è il ‘EYEH’ con il significato di ‘Sono colui che sono’, mentre Allah è ‘AL-ILAH’ con il significato di ‘Il dio (unico)’.
  3. Allah, dio degli arabi, era Sin, fratello di Ishkur, divenuto come Yahweh dio degli ebrei.
  4. Il luogo da cui parte con Maometto il culto di Allah era una delle ultime città in cui era stato ristabilito il culto di Sin da Nabunaid
Gli dei di ebrei e arabi erano fratelli.
I ‘padri’ della discendenza di ebrei e arabi erano fratelli.
Di fatto, ebraismo e islam, sono religioni imparentate.
Cosa, l'ultima, su cui nessuno ha mai avuto dubbi, aggiungiamo anche, tra le religioni imparentate, il cristianesimo ed avremo i tre "popoli del libro", il tutto senza bisogno di tirar fuori il dio sin e compagnia bella.

 Passiamo alle scie chimiche, il komandante sanremese (di adozione) ci racconta la sua ultima scoperta: nei carburanti per aerei ci sono mortali colonie di batteri killer!!!
Naturalmente gli aerei che bruciano questi carburanti spargono nell'aria i batteri...ma un momento, abbiamo detto bruciano? I carburanti nei motori bruciano a temperature superiori ai 1000 gradi, nessun batterio, nemmeno i più coriacei ipertermofili (che tra l'altro non sono patogeni) riesce a sopravvivere ad una simile temperatura. Vuoi vedere che si tratta di una bufala? Senza avere dubbi in merito scemidalcielo riporta il post tale e quale e anche la nostra principessa guerriera non ha dubbi: in un suo post in cui farnetica di depopolazione segnala l'articolo del komandante tra i riferimenti
Ora guardate qui cosa dice il komandante del batterio:
Si trova comunemente nei carburanti avio, negli aeratori dei rubinetti, nei sifoni, nelle macchine del ghiaccio, nei surgelati, nei sistemi di condizionamento dell'aria, nei bagni, nelle stanze e nelle cucine degli ospedali
ed ora leggete queste righe
 Si trova comunemente negli aeratori dei rubinetti, nei sifoni, nelle macchine del ghiaccio e nelle cucine degli ospedali
prese da questo articolo dal quale il rosy ha copiato tutte le informazioni sulla Pseudomonas aeruginosa, mettendoci di suo i carburanti avio, senza, naturalmente, far saper da dove ha copiato.
 
Ecco una storia straordinaria: un aereo che rilasciava scie chimiche sull'India è stato avvistato dalla Cina, questa avverte l'India che con l'aiuto di un aereo nigeriano di passaggio costringe l'aereo all'atterraggio, a questo punto interviene la gendarmeria svizzera...ah no, questo sarà nel prossimo episodio.
Su la chiave orgonica troviamo una studiosa di cui ci siamo già occupati, la celebre Maya che, sempre a caccia di messaggi subliminali nelle canzoni stavolta ci fa sapere che Renato Zero è un massone, infatti la canzone "il triangolo" (simbolo massonico per eccellenza) è in realtà la storia di un'iniziazione, e noi che, ingenui, abbiamo sempre pensato che avesse un tutt'altro significato.

 Ecco uno che teme invece il condizionamento del pensiero con onde utilizzando le nostre stesse onde cerebrali (e che vo' dì?). In ogni caso...dobbiamo mobilitarci...
Diamo uno sguardo su per chiunque ha compreso, ecco la lettera di una certa Giovanna che, ci dice, avrà 50 anni il 30 maggio. La nostra eroina ci parla di normalità, vediamo un breve brano:
La soluzione al fatto che non è normale per una donna essere pagata quattro soldi da un datore di lavoro stronzo non è avere un datore di lavoro onesto ma è lo stare a casa con i figli senza doverli mandare all’asilo, a scuola, al liceo e nemmeno all’università. La vita normale è starsene tutti tutto il giorno a passeggiare in cerca di frutta e verdura coltivata dalla Natura. Tutto il resto non è normale punto e basta.
Anche questa, come abbiamo visto in passato il noto fisico bestiale, è convinta che frutta e verdura crescano spontaneamente, scommettiamo che non ha mai provato a coltivare un orto, probabilmente ha passato tutta la sua vita in un appartamento in città ed è convinta che i contadini passino la vita a veder crescere il grano e maturare la frutta. Ci sarebbe da metterla in quelle condizioni che, secondo lei, sono normali e lasciar fare alla selezione naturale.
 
Ed ora rullino le trombe e squillino i tamburi, sono costretto a dedicare uno spazio al nostro giornalista d'inchiesta. In questi giorni il nostro eroe, forse perché non arrivano donazioni dai gonzi, sembra frenetico, ora pensa di passare all'azione:
PASSARE SUBITO AL CONTRATTACCO PER LEGITTIMA DIFESA! OCCUPARE PACIFICAMENTE PALAZZO CHIGI E IL QUIRINALE, TANTO PER METTERE IN CAMPO LA PRIMA FASE DELLA RESISTENZA. IN ITALIA SONO IN ATTO DA 12 ANNI GRAVISSIMI CRIMINI CONTRO LA VITA DEL POPOLO SOVRANO DA PARTE DELLE FORZE ARMATE UNITED STATES OF AMERICA, SOTTO L'EGIDA DELLA NATO E LA COPERTURA DELL'AERONAUTICA MILITARE TRICOLORE. L'ITALIA NON HA ALCUNA SOVRANITA': E' L'ORA DI CONQUISTARE LA LIBERTA' PER SALVAGUARDARE LA VITA. 

SU LA TESTA!
ed indica anche la data:


CHE NE DITE DEL 2 GIUGNO PER SCENDERE IN CAMPO?

SU LA TESTA!
I suoi lettori non sembrano particolarmente entusiasti, tranne, naturalmente, il cingolato:

Non capisco perché si ripeta all'infinito ché i palazzi del potere devono essere occupati invece di stabilire una data ché lasci il tempo di organizzare concretamente queste occupazioni in modo raggrupparci a turni. Serve una presenza continua, un nucleo di persone ché possono essere sostituite. Richiede solo una piccola organizzazione con un sito internet ché può essere questo diario associato ad altri come TankerEnnemy e tanti altri ché conosciamo tutti.Sono disponibile ma non avendo un blog perché non serve crearne un altro ché ci dividerebbe di più ancora, posso solo aggregarmi ad un iniziativa con tale proposito. Basta con le chiacchiere, passiamo all'azione. Siamo migliaia, organizziamoci!
Confermo ché il più grande timore degli usurpatori dell'irrisorio teatrino politico è una rivolta sociale, Tutti gli ingredienti per concretizzarla sono ne le nostre mani, ché catso si aspetta ancora!
Devono creparsi dalle risate i complici dell'oligarchia ché ci gasa a vederci girare tondo con delle intenzioni e l'incapacità patologica di agire. L'enfer est pavé de bonnes intentions!
Siamo più ché abbastanza, la mia pazienza si esaurisce. Posso pure andare da solo a Roma ma non servirebbe a niente, dobbiamo farlo insieme, no?
Ed ecco giannino che insiste e conclude:

Il popolo sovrano, costituzione alla mano, è invitato a Roma, il 2 giugno prossimo, alla festa di re Giorgio I. Requisito fondamentale per la riuscita della sorpresa: occorrono almeno 1 milione di persone, ovvero cittadine e cittadini per procedere all'occupazione pacifica e nonviolenta del quirinale e di palazzo chigi.
Capito ragazzi, a Roma il 2 giugno ci saranno 1 milione di italiani accorsi all'appello di gianni!!! Naturalmente di sorpresa!!! Pensate che ingorghi nel traffico!!! I nostri eroi sono pronti alla pugna il loro grido sarà:
O ROMA O ORTE!!!!!
No, non è un errore, è una vecchia battuta di Leo Longanesi.

A risentirci  


11 commenti:

  1. Paolo el panza4 maggio 2014 21:21

    Ho già fatto un super-facepalm: la principessa guerriera ha scrito i11uminati, sì, con degli 1 al posto delle L. Vuol dire che ha usato un OCR per partire da uno screenshot di chissà chi e infilarci dentro le proprie... ehm... balle, ecco siamo gentili.
    Ma il Giannetto (preferisco chiamarlo così, Giannino era anche l'Oscar della laurea finta... ohi, ricorda "qualcun altro"...) è davvero stato un giornalista, è davvero stato sotto scorta? Mica se le sarà inventate lui, come lo "pseudo-sanremese"?
    Terrificante, davvero difficile da sopportare. Guardando quei siti par di guardare in un abisso. O in una fossa biologica?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisognerebbe fare un'indagine sul passato di lannes, quel che circola in giro, anche su wikipedia, è quello che racconta lui, mi piacerebbe sentire anche gli altri.

      Elimina
  2. il giornalista CHE NESSUN GIORNALE AL MONDO, nemmeno quelli del pregiudicato di Arcore, ed è tutto dire! vuole, ha il culo che brucia perché i gonzi NON GLI HANNO DATO I SOLDI, per cui deve continuare a sparare cazzate sempre più grosse.
    LANNES-MERDA, vai a zappare o a pulire i cessi, è più consono alle tue capacità mentali

    RispondiElimina
  3. probabilmente ha passato tutta la sua vita in un appartamento in città ed è convinta che i contadini passino la vita a veder crescere il grano e maturare la frutta

    Che vuoi? La storia è vecchia....

    Hai pressente quel poema che inizia con "Tityre, tu patulae recubans sub tegmine fagi siluestrem tenui musam meditaris auena: nos patriae finis et dulcia linquimus arua. nos patriam fugimus: tu, Tityre, lentus in umbra formosam resonare doces Amaryllida siluas."

    E tieni conto che per un certo "pro fesso re" quel brano sarebbe la prova provata che i contadini non facevano nulla già 2000 anni fa...
    :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Ridesti ricordi dolorosi...un professore di latino che voleva leggessimo quei versi seguendo quella che, secondo lui, era la ritmica romana (come faceva a saperlo con tanta sicurezza??). Ma è vero per tanti "intellettuali" nostrani i contadini non fanno nulla e i pastori passano il loro tempo suonando il flauto e componendo poesie per le pastorelle (vedi arcadia).
      Un paio di annetti, obbligatori, a lavorare la terra ci vorrebbe per i laureati in lettere.

      Elimina
    3. Pensa che mia madre arriva in parte da una famiglia di contadini. D'estate mi capitava di passare le vacanze a casa di mia nonna e mi ricordo quando aiutavo lei, sua sorella ed il mio bisnonno a raccogliere il mais a mano ad agosto.... l'effetto delle foglie del mais sulla pella sudata lo ricordo ancora adesso.... Così come ricordo la fatica (non sembra... a prima vista) a separare le pannocchie dai semi (sempre a mano!) per preparare il mangime delle galline...

      E quello era il lavoro leggero.... ;-)

      Altro che non far nulla e comporre poemi bucolici!!! ;-)

      Elimina
  4. La farneticazione scorre potente in questi uomini!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In alcuni la farneticazione, in altri il desiderio di far soldi alle spalle dei gonzi!

      Elimina
  5. ma l'IDIOTA che NESSUN GIORNALE AL MONDO (nemmeno quelli del pregiudicato di arcore, e nemmeno il blog del PREGIUDICATO del movimento cinque str...) vuole, ha il culo che brucia PERCHÉ I GONZI NON APRONO IL PORTAFOGLIO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, è strano che questi rivoluzionari, nemici dell'euro, del signoraggio ecc. ecc. sono sempre lì a chiedere soldi. Chissà come mai?

      Elimina