privacy

sito

net parade

siti web

venerdì 25 marzo 2016

Buona Pasqua

Indistruttibili lettori, una notizia che, ne siamo certi, vi riempirà di dolore...per i prossimi tre giorni ci assenteremo da internet, o al massimo daremo una breve occhiata. Riuscirete a sopravvivere a questo dramma? In ogni caso oggi vi propiniamo un abbondante post per tenervi allegri nei prossimi giorni.
Cominciamo con Nikola, ultimamente ne abbiamo parlato meno del solito, ma questo non perché manchi materiale fuffesco su di lui.
Cominciamo con altrogeniale che ci propone:
trattasi di un'intervista di valentina ivana chiarappa a emilio del giudice (morto due anni fa).
Quello che rende possibile la sintonizzazione è il fatto che un’oscillazione di una carica elettrica produce automaticamente un campo elettromagnetico il quale è un messaggero in quanto viaggia lontano dalla sua sorgente e rende coerenti, informa le altre molecole del fatto che c’è, quindi lo strumento attraverso cui queste molecole dialogano è il campo elettromagnetico la cui lunghezza d’onda definisce la regione in cui avviene il dialogo, perciò tutte le molecole contenute in quella regione oscillano in fase. Naturalmente si formano moltissimi domini di coerenza i quali in principio sono indipendenti tra di loro, però potrebbero a loro volta, iterando il processo, diventare coerenti. Questa possibilità che si generi una coerenza di secondo ordine esiste quasi solo per l’acqua; cosa ha di speciale l’acqua? Questo: che nel momento massimo dell’oscillazione si genera un insieme di elettroni quasi liberi i quali, essendo appunto quasi liberi, sono ulteriormente eccitabili; ogni minima eccitazione che arriva dall’esterno genera dei moti di questi elettroni che sono ancora moti collettivi perché questi elettroni sono legati a molecole coerenti quindi sono coerenti tra di loro, siccome debbono stare legati, il moto sarà un moto chiuso e quindi un vortice. Dunque, quello che c’è di particolare nell’acqua è che, grazie alla coerenza, gli elettroni del dominio di coerenza dell’acqua hanno la capacità di formare vortici i quali, essendo moti chiusi di elettroni cioè di cariche elettriche, producono un campo elettromagnetico che ha una frequenza definita. Inoltre, questi elettroni sono coerenti, quindi non si urtano tra di loro, non c’è attrito interno, ne consegue che questo vortice non si estingue perché è privo d’attrito e può durare anche mesi. Durante il periodo in cui il vortice dura si possono fare altre eccitazioni e quindi succede che dentro il dominio di coerenza si accumula una grande quantità di energia, i vortici diventano sempre più veloci e siccome sono coerenti, il moto non è caotico ma è un insieme ordinato e, dato che le energie si sommano, alla fine un dominio di coerenza può accumulare un’energia grandissima partendo dallo sfruttamento del rumore ambientale…
Tesla non viene mai nominato fuorché nel titolo...ormai viene usato per attirare gonzi. Il senso del discorso...beh, trovatelo voi.
Continuiamo ancora con Tesla, saltiamo su dioninightmare dove riccardo lautizi ci presenta:
Nikola Tesla e il potenziale del campo elettromagnetico umano
 La conoscenza umana relativa all’elettricità affonda le sue radici negli abissi del tempo. Alcune delle prime descrizioni scritte ci giungono dagli egizi e dai greci Talete, Teofrasto e Plinio, che descrissero l’elektron, l’ambra, come una pietra sacra dalle proprietà elettrostatiche. Nella Roma pre-cristiana le torpedini venivano usate per l”elettroterapia. Scribonio Largo, medico dell”Imperatore Tiberio, testimonia che l’elettricità può essere usata per curare varie patologie come il dolore muscolare, la gotta o il mal di testa.
Dopo questa premessa storica saltiamo più avanti. Vediamo la fine dove incontriamo molti personaggi già noti:
Elettroterapia e Radionica secondo Tesla
Nel 1932 al seminario presentato dal Congresso americano di Fisioterapia a New Yorkil Dr. Gustave Kolischer annunciò che le correnti ad alta frequenza di Tesla stavano portando a risultati molto positivi nel trattamento del cancro, superando tutto ciò che si poteva ottenere con la chirurgia ordinaria. Otto Warburg, premio Nobel per la medicina nel 1931 affermò che il cancro è semplicemente una cellula con 15 millivolt invece che i normali valori di 100 o 50 millivolt delle cellule invecchiate. Aggiunse che la bobina di Tesla è un amplificatore della carica molecolare e che ogni cellula ha una piccola batteria al suo interno. Quando per lo stress, per un malanno o per un”alimentazione scorretta questa carica si abbassa, la batteria nelle cellule farà difficoltà a lavorare. La bobina di Tesla, sempre secondo il Dr. Warburg, può rialimentare la mancanza di voltaggio delle cellule così che i loro processi chimici ed enzimatici possano riattivarsi.
Nel 1925-26 Georges Lakhovsky, scienziato, biologo e ingegnere russo, si trasferì dalla Russia a Parigi dove ottenne la stima di molti scienziati eminenti, come Picard, Gosset e d’Arsonval stesso, con cui collaborò alla costruzione di una serie di invenzioni mediche del tutto innovative. In seguito Lakhovsky conobbe Tesla con il quale sviluppò una nuova tecnica e tecnologia di stimolo cellulare, la Radionica, per inviare all”interno del corpo radiofrequenze a lunghezze d’onda multiple, che vanno poi ad interagire con la frequenza risonante della vibrazione costante delle cellule, la quale come abbiamo visto, se squilibrata, può condurre a degenerazioni cellulari quali formazioni tumorali o cancerose.Gli oscillatori e le bobine che generano tali radiofrequenze vennero installate dal russo grazie alle competenze di Tesla. Oggi in Italia il Centro di Ricerca Bioenergetica George Lakhovsky, diretto da Gianfranco Galvani, porta avanti il lavoro di questo geniale scienziato, costruendo e distribuendo i suoi innovativi strumenti tramite la ditta artigianale “ST.RA.LAK”, curando la traduzione e la pubblicazione dei suoi libri, organizzando conferenze, sedute e percorsi di ricerca in tutta Italia. Lakhovsky definì il buon funzionamento dell’oscillazione cellulare come la causa maggiore di salute, in perfetto accordo con gli studi di Otto Warburg e “predisse che un giorno la scienza scoprirà non solo la natura dei microbi dalla radiazione che producono, ma anche un metodo per eliminare la malattia entro il corpo con le radiazioni.”
Purtroppo nel 2015 c’è ancora chi è convinto che l’unica soluzione a un tumore sia la chemioterapia. Eppure Norman Shealy, professore emerito presso la Energy Medicine University, dopo un periodo di sperimentazione con la bobina di Tesla ha affermato che con un’esposizione quotidiana di 30-60 minuti ai suoi campi elettromagnetici da 54 a 78 (ma allora non è vero che le microonde fanno male...) GHz, produce una rigenerazione dei telomeri del 5.6 % all’anno. I telomeri sono la parte terminale dei cromosomi del DNA, recentemente ripescati da quella percentuale precedentemente detta “spazzatura” e rivalutati come responsabili della manutenzione delle informazioni durante la duplicazione, quindi probabilmente della perdita di parte del codice, candidato numero uno alla lista di motivi per l’invecchiamento fisico. Secondo Shealy molti dottori e fisici russi hanno trattato più di 200.000 pazienti con questo metodo, ottenendo solo successi. (gli insuccessi li hanno seppelliti)
Restiamo in tema di onde radio.
Sappiamo tutti che la terra è cava, sappiamo anche che dentro ci sono i nazisti, eccone un'ulteriore prova, segnalata da un universo:
La NASA sta ricevendo segnali radio dal Centro della Terra
L'inizio è dubitativo:
La fonte originaria non è nota per la propria affidabilità, quindi raccomando il massimo discernimento. 
In fatto di fonti poco affidabili ci siamo fatti una cultura....
La NASA sta ricevendo segnali radio dal Centro della Terra – Una civiltà aliena che abita sotto la superficie del mondo?
La NASA sta ricevendo trasmissioni radio da centinaia di miglia da sotto la superficie terrestre e gli esperti dicono che i segnali vengono inviati da una forma di vita altamente avanzata e intelligente.
“E ‘chiaro che qualcuno o qualcosa sta comunicando con noi”, ha detto una fonte NASA altolocata che ha chiesto l’anonimato.
“E chi è ha la tecnologia per inviare segnali alla superficie attraverso centinaia di miglia di terreno e roccia.”?
Gli scienziati hanno prima rilevato i segnali con l’ausilio di satelliti sofisticati, e le trasmissioni sono state ricevute a intervalli intermittenti da allora continuano, ha detto la fonte.
Le trasmissioni sono sotto forma di un codice matematico complesso, convincendo ulteriormente gli scienziati che sono in contatto con una colonia di esseri la cui intelligenza è gran lunga superiore alla nostra.
La fonte ha riferito che alla NASA gli scienziati hanno avuto poca difficoltà a decodifica i messaggi, ma hanno sempre rifiutato di rivelare il loro contenuto. “Non direi che le trasmissioni erano di natura ostile, ma il loro contenuto potrebbe essere una fonte di preoccupazione e polemiche”, ha detto.
“Dal momento che tutto dipende dalle interpretazione, penso che sia saggio lasciare che gli esperti lavorano con quel po’ che hanno a disposizione ‘prima di rilasciare qualsiasi informazione che possa inutilmente allarmare il pubblico.”
La fonte ha detto che gli scienziati sono frustrati dal fatto che sono stati in grado di determinare la posizione esatta della civiltà sotterranea e che non hanno la tecnologia per rispondere ai messaggi di quegli esseri.
Ah, non sono i nazisti, sono gli alieni...
Come NASA è riuscita a captare le comunicazioni della civiltà sotterranea?
Le onde radio sparate al di fuori della profondità della terra emergono in tutto il mondo,
Liberandosi sulla superficie del pianeta, i segnali si dirigono nello spazio. I satelliti di monitoraggio catturano i segnali e li indirizza alla NASA.
La NASA li ha decodificato ma non rivelerà il contenuto. 
Il contenuto del messaggio è "asino chi legge, ma soprattutto chi ci crede). Non si capisce perché per ricevere segnali che salgono dal sottosuolo occorrano i satelliti...
Rimaniamo nello spazio tra gli alieni (Kaiser dice "tra gli alienati", felino maligno). Mistero fuffo si chiede:
Una sfinge su Marte?
La fonte è quanto di più attendibile si possa chiedere:
A riportare questa curiosa scoperta è il dailymail.co.uk secondo il quale lo strano sperone roccioso individuato da un astronomo dilettante potrebbe essere un'antica struttura artificiale che per certi versi ricorda molto la famosa sfinge egiziana.
Come dire il nostrano "Cronaca vera"...
Il merito della scoperta va all'astrofilo Joe White, il quale è convinto di aver individuato una sfinge marziana stranamente simile a quella terrestre le cui origini rimangono ancora avvolte nel mistero. L'immagine catturata dal rover Curiosity ha fatto molto discutere i sostenitori della teoria extraterrestre secondo i quali la strana struttura potrebbe rappresentare la prova definitiva dell'esistenza su Marte di antichissime rovine edificate in epoche remote ancor prima che il Pianeta rosso venisse distrutto da un immane cataclisma.
L'autore della scoperta fa notare che il profilo dello strano sperone roccioso sembra essere stato scolpito sapientemente da mani esperte come quelle che edificarono sulla Terra antichi complessi monumentali. Probabilmente la sfinge marziana non è altro che un costone roccioso sagomato dall'attività abrasiva della sabbia trasportata dai forti venti che incessantemente erodono le accidentate rocce del pianeta rosso creando in questo modo delle curiose sculture naturali.
Ma no, come si fa ad essere scettici di fronte a ricercatori di cotanto livello.
Su astronave pegasus troviamo un articolo interessante, non fuffoso ( almeno poco fuffoso):
LE PIANTE “VACCINO” …RITORNO AL GAN-EDEN?
AL VIA I TEST SULL'UOMO DEL VACCINO ANTI-HIV OTTENUTO DA PIANTE TRANSGENICHE
E' STATO OTTENUTO, GRAZIE AL LAVORO DI UN GRUPPO INTERNAZIONALE, DA PIANTE DI TABACCO E MAIS GENETICAMENTE MODIFICATE
Un consorzio europeo, il Pharmaplant, costituito da 39 gruppi internazionali (di cui 3 italiani), ha messo a punto (tra gli altri) un vaccino anti-Hiv ottenuto da piante di tabacco e mais geneticamente modificate. Il vaccino sarà testato sull'uomo in Gran Bretagna. La notizie è stata data nel corso del II Congresso mondiale su "Vaccini e antibiotici prodotti in pianta" in corso a Verona, a cui hanno preso più di 150 esperti in biotecnologie vegetali provenienti da ogni parte del mondo. Mario Pezzotti, docente di Genetica agraria all'Università di Verona e organizzatore del Congresso ha affermato: "Nell'innovativo campo del Molecolar-farming, ovvero della coltivazione in piante di molecole di interesse farmaceutico si stanno facendo grandissimi progressi, anche se l'interesse delle aziende farmaceutiche ad investire nel settore rimane scarso''. Per ora in commercio esiste solo un prodotto di questo tipo, autorizzato dalla FDA e si tratta di un vaccino contro una particolare malattia virale dei polli, ottenuto da piante di tabacco OGM. Ma altri vaccini ottenuti da piante sono in fase avanzata di sperimentazione, tra cui quelli contro l'Aids e la Tbc ottenuti da tabacco e mais. Mentre sono in fase di studio anche altri vaccini "coltivati" in piante (soprattutto tabacco), contro l'influenza umana, l'influenza aviaria, la varicella e anticorpi contro il cancro al collo dell'utero.
I cibi vaccino:
I vaccini hanno avuto un ruolo straordinario nel debellare numerose malattie nel corso degli anni, sin dalle loro prime apparizioni, come nel caso del vaiolo a fine '700, fino ad arrivare al successo contro la polio negli ultimi decenni. Tuttavia continuano a sussistere numerosi problemi legati all'impossibilità di assumere i vaccini in diverse zone del globo, specialmente nelle zone più povere. A più del 25% dei bambini nel mondo mancano i principali vaccini, esponendoli a malattie letali come la difterite, la pertosse, la poliomelite, il morbillo, il tetano e la tubercolosi. Si tratta di malattie che nel mondo occidentale e sviluppato sono ormai un lontano ricordo ma che nei paesi in via di sviluppo e sottosviluppati rappresentano ancora un flagello da sconfiggere. Inoltre è una situazione che non riguarda solamente le zone a cui mancano le misure sanitarie ma il mondo intero dato che, a causa della globalizzazione e l’attuale crisi dei migranti, malattie scomparse da tempo possono ritornare prepotentemente in ribalta. Una delle possibili soluzioni a questi problemi potrebbe essere l'introduzione dei cibi vaccino, cioè alimenti (vegetali per la maggior parte) contenenti al loro interno gli anticorpi necessari a provocare la risposta immunitaria. 
Finalmente troviamo qualcuno (marco la rosa) che dice che l'AIDS esiste e che i vaccini non servono per rendere i bambini autistici o per far morire la gente ma proteggono dalle malattie!!!
Veniamo ad argomenti fisico spirituali. Su fisica dell'incoscienza irene conti ci racconta:
Il Conflitto esteriore e quello interiore condividono una realtà multidimensionale
Dal titolo è tutto chiarissimo (non abbiamo capito un accidente), proviamo a leggere il testo.
Non siamo estranei all’utilizzo di terminologie marziali nell’ambito della crescita spirituale.
Nel Giappone antico il Confucianesimo e il Buddhismo (il confucianesimo in Giappone ci giunge nuovo...) confluivano nell’insegnamento delle arti marziali e così nella Cina taoista.
Dall’Oriente arriva un modo di guardare all’addestramento militare opposto a quello sviluppato in Occidente.
In Occidente la lotta è sempre contro un avversario, in Oriente l’avversario è interno.Se davanti a me c’è un nemico significa che anche dentro di me c’è un nemico. Sconfiggere il nemico fuori significa far fronte al nemico interiore.
Leggiamo un altro illuminante pezzetto:
Qual’è la risposta che la filosofia orientale, in senso lato, e le arti marziali di derivazione orientale in senso specifico, danno per la risoluzione di un conflitto, di una situazione di contrapposizione? Concentràti sul nemico interiore, nutri il tuo demone, sciogli il tuo nodo, se risani una dimensione dell’intero, anche le altri dimensioni ad essa legata verranno risanate.
La guerra, la violenza, il terrorismo, non hanno certo un rapporto di causa- effetto con i nostri conflitti interiori, ma possiamo scommettere che guarendo il dissidio interiore su larga scala, anche quello esteriore perderà forza, ridimensionandosi.
Per questo la disciplina di un samurai è in primo luogo rivolta all’interno e più sono in grado di combattere agevolmente contro un nemico interiore più sarà facile combattere un nemico esteriore perchè i due piani sono parte di un intero multidimensionale.
Pertanto la cura per ogni guerra parte in primo luogo dalla cura delle proprie contrapposizioni interiori. Più si esercita forza contro un nemico, più il nemico prospera. Decidere di mollare la presa significa lasciare che la forza e la violenza “scarichino” la loro energia e che la tensione esercitata dalla contrapposizione si dissolva.
C'è una fortissima impressione di una conoscenza delle filosofie orientali non eccessivamente profonda, diciamo da qualche libretto leggiucchiato in fretta.
Veniamo alle scie comiche, a Perugia, il 23 aprile, si terrà un "convegno nazionale" sul tema con la partecipazione di noti personaggi (no, il komandante sanremese di adozione non c'è). Inizialmente il comune di Perugia aveva dato il suo patrocinio, a quanto pare, dopo che un po' di gente ha fatto sapere che non trovava giusto che un comune desse il suo sostegno alla diffusione di una bufala, ci ha ripensato:
Convegno su scie chimiche, il Comune trova la soluzione: organizzatori rinunciano a patrocinio
La reazione degli organizzatori:
Gli organizzatori Nel loro comunicato però gli organizzatori (tra i relatori c’è anche chi crede che gli attentati di Bruxelles siano un falso) non demordono: «L’autorevolezza della nostra battaglia di verità è fondata su documenti ufficiali e prove scientifiche che comprovano l’esistenza del fenomeno denunciato da noi e da molti altri». Veridicità e prove scientifiche («la scienza non è democratica» come ha ricordato più persone più volte in questi giorni) che in realtà non hanno mai convinto tantissime persone. Gli organizzatori parlano di «toni e argomenti di chi vuol negare a tutti i costi l’evidenza» che sono «sempre gli stessi, arroganti e liberticidi», e parlano di «inseminazione di nubi con varie sostanze chimiche» e di esperimenti che sarebbero capaci di «produrre quei fenomeni meteorologici estremi e distruttivi sempre più frequenti». Quindi secondo Alternativa riformista e gli altri, benché non vi siano prove scientificamente attendibili, «il problema non è più dimostrare o negare la realtà delle scie chimiche», bensì «chiedere con forza un controllo pubblico e trasparente di cosa irrorano quotidianamente nei cieli e sulla nostra testa».
Se poi il controllo pubblico e trasparente dimostra che non c'è nessuna delle millanta sostanze che secondo loro costituiscono le scie...beh, troveranno senza dubbio qualche scusa per non ammettere si essersi sbagliati e continuare a ripetere le solite frottole.
 Eravamo certi che sarebbe saltato fuori un genio a dire che a Bruxelles c'era una ragazza con i capelli lunghi, la stessa degli altri attentati (si sa, le ragazze con i capelli lunghi sono rarissime...) il collage sopra lo abbiamo trovato su movimento sovrano, pubblicato da alessandro di gaia sotto il titolo:
Bruxelles: Sempre Lei? 
La foto da cui è stata ritagliata l'ultima ragazza è questa:
 proveniente da QUI notare che tutti i buffoni che hanno usato la foto per spacciare le loro idiozie portano come prova del "false flag" il fatto che la ragazza stia telefonando o tentando di telefonare, come se non fosse naturale che chi si trova in una simile situazione cerchi di comunicare con parenti o amici per far sapere che è incolume...
Naturalmente il komandante non può fare a meno di unirsi al coro dei beccamorti, potete leggere i suoi deliri sul suo fogna-blog:
Non riproduciamo l'articolo per decenza, solo i commenti di prank:
No prank, sei all'idiozia totale!
Una storiella che sta circolando nel web è quella del missionario mormone che sarebbe sopravvissuto agli attentati di Boston, Parigi e Bruxelles. Ecco ghigo che riporta un articolo di galuppini:
Fonte della notizia è il daily mail (vedere quanto scritto sopra...)
Un mormone americano sopravvive agli attentati di Boston, Parigi e Bruxelles
PianetaX: Ci prendono in giro. La notizia ha dell’incredibile. Un presunto missionario mormone americano di 19 anni, di nome Mason Wells, sarebbe stato presente e ferito nei giorni degli attentati di Boston, Parigi lo scorso anno e di Bruxelles ieri. Secondo voi, quante sono le probabilità statistiche che uno che si chiama Mason (Massone) e Wells (come Orson Wells) possa trovarsi gli stessi giorni, alla stessa ora, negli stessi luoghi rimanendo ferito durante un attentato? Evidentemente è un crisis actor che ha partecipato alla messa in scena degli attentati “islamici” a conferma di ciò che vi ho sempre detto: ci sono gli americani dietro l’ISIS (McCain) e dietro il piano di immigrazione selvaggia, indispensabili per formare il super-stato europeo americanizzato. L’articolo del Daily Mail:
"Ci prendono in giro"...sì, il daily mail è un tabloid che campa prendendo in giro la gente, raccontando notizie inventate o gonfiate.
Fortunatamente c'è chi prova a controllare e scopre che si tratta di una mezza bufala su bufale un tanto al chilo troviamo:
PRECISAZIONI: il miracolato per tre volte
Dove scopriamo che durante l'attentato di Parigi il nostro miracolato era in Francia non a Parigi e la Francia  è abbastanza grande. A Boston si è trovato a poca distanza dal luogo dell'attentato, l'unico attentato cui era veramente presente e in cui è stato ferito è quello di Bruxelles.
 Ecco un altro genio dell'investigazione, notate le sue fonti: youtube e facebook...Lo potete leggere anche su il nuovo mondo:
BRUXELLES: L'ENNESIMO FALSE FLAG?
Beh, per chiudere qualcosa di più allegro.
Salvo ci parla del vero benessere, saremmo curiosi di sapere qual'è per lui.
Qui invece ci viene spiegato che l'AIDS non esiste, il preservativo è inutile, Pasteur aveva torto ecc.ecc., preparategli la cassa da morto.








2 commenti:

  1. Il CRIMINALE rosario FALSARIO marcianò ha il culo che brucia per il nono processo che si è tirato addosso con le sue DIFFAMAZIONI, i suoi ATTACCHI NAZIFASCISTI e sta disperatamente cercando di superare i 10 processi nell'anno 2016....
    Ricorda rosario FALSARIO CRIMINALE marcianò, tu u tu fratello SCEMO, antonio SCAIACALLO NAZIFASCISTA marcianò, finirete nel posto in cui cercate di andare: NELLE FOGNE, la casa dovrete venderla per risarcire le vostre VITTIME
    #nomammina #nopensioncina

    RispondiElimina
  2. Qualè la risposta che la filosofia orientale...

    Zreeeeet! Al soccorso!

    RispondiElimina