privacy

sito

net parade

siti web

martedì 22 marzo 2016

Ira funesta, esoterismo, epistemologia ed altro ancora

Illanguiditi lettori, come va dalle vostre parti l'inizio della primavera? Qui, almeno per ora, bene. Ma primavera o non primavera la nostra malvagità ci obbliga ad offrirvi una nuova collana realizzata con le perle del web.
Cominciamo con il nostro giornalista di richiesta, dopo due settimane in cui non apparivano nuovi "articoli"  sul suo giù la coda compare un testo di alberto ricci (chi sarà costui) che denuncia un'ingiusta ingiustizia di cui è vittima lo zanni...
Ci parla del famoso "libro" di cui da oltre un anno aspettiamo spasmodicamente l'uscita
L'editore Giorgio Gustavo Rosso (Arianna, Macrolibrarsi, Bis, eccetera) presidente del gruppo editoriale Macro, il 24 ottobre 2014 ha commissionato personalmente a Gianni Lannes, la stesura di un istant book sulle "scie chimiche", ovvero sulla guerra ambientale. L'autore firma il contratto e consegna regolarmente la bozza del volume completo di copiosi allegati il 19 dicembre 2014, così come previsto e stabilito contrattualmente, e in modo tale da pubblicare il volume entro il febbraio 2015. Lo stesso editore è entusiasta dell'opera di Lannes e lo scrive all'autore più e più volte. Eppure, inspiegabilmente, il predetto libro già pronto non viene ancora alla luce. Addirittura il 7 luglio 2015, Gianni Lannes è stato invitato dall'editore a tenere una pre-presentazione del libro a Marina di Ravenna.
Un editore che commissiona libri ci sembra strano, di solito sono gli autori che danno la caccia all'editore.

L'editore Rosso però continua ad accampare scuse pretestuose. Passa un mese, due, tre, più di un anno. Il 17 dicembre 2015 l'editore Rosso ha scritto all'autore sostenendo che questo volume sarà pubblicato a gennaio 2016. E nello stesso mese la rivista del gruppo Macro, Scienza e Conoscenza pubblica una corposa intervista a Gianni Lannes, intitolata "Quelle strice bianche nel cielo", richiesta preventivamente dal direttore responsabile Marianna Gualazzi. A pagina 76, addirittura, è ben evidenziato in un box l'annuncio dell'imminente pubblicazioomne del volume SCIE CHIMICHE - la guerra aerea che avvelena la nostra vita e il pianeta. Stamani Gianni Lannes ha inviato all'editore Rosso, una diffida legale affinché adempia alla pubblicazione, come da contratto sottoscritto da entrambe le parti il 5 dicembre 2014.
Lo zanni ha inviato una diffida legale...probabilmente nel contratto c'è qualche clausola nascosta che permette all'editore di fare ciò che vuole...Ma continuiamo ad aspettare con pazienza, forse un giorno o l'altro questo capolavoro del giornalismo d'inchiesta vedrà la luce.
Ieri, 21 marzo, 13 studentesse hanno perso la vita in un incidente stradale in Spagna. Sembra accertato che la causa sia stata un colpo di sonno del conducente del pullman su cui viaggiavano le vittime. Ma vi sembra possibile che certi personaggi si accontentino di una spiegazione così terra-terra, no di certo. Ecco sul suo animali liberi roberto duria fare alcune "profonde" considerazioni:
Un doveroso cordoglio e un'ipotesi esoterica 
Mia ipotesi esoterica: se agli Arconti e ai loro servi satanisti non bastano le vittime rapite e sacrificate sugli altari, potrebbero arrivare a sabotare i freni o lo sterzo di un pullman di studenti e godersi il dolore e la morte di giovani vite, pascendosi di quelle particolari vibrazioni di cui si nutrono da millenni, da avidi vampiri energetici quali sono. Si tratterebbe di un banchetto extra, uno spuntino fuori dall'ordinario, per quei demoni senz'anima odiatori della razza umana. La presenza di rose rosse, inoltre, non fa che aumentare i miei sospetti.
Potremmo fare anche noi un'ipotesi sulle capacità mentali dell'autore...non la scriviamo, provate ad indovinare.
 Ma non basta, andiamo sul fogna blog del komandante sanremese (di adozione) dove possiamo leggere i commenti riportati a fianco:
pantos nota i pavimenti a scacchi bianconeri e un tavolino con una rosa rossa. Possono essere necessarie altre prove per affermare che si tratta di un complotto arcontico rettilian massonico?
Prank tira fuori Erasmo da Rotterdam citando un'opera che, ne siamo certi, non ha mai letto (anche perché non ne abbiamo trovato traccia).
Lasciamo il blog del komandante e passiamo a quello del fratello acconguagliato, il noto pro fesso re.
Il nostro gagliardo affronta profondi temi scientifico epistemologici (ma va...)
Teorie e "realtà" 
Affronta ancora l'argomento "terra piatta".
La pubblicazione dell’articolo “La teoria della Terra piatta è un’operazione psicologica?” ha suscitato un fervido ed istruttivo dibattito cui vorremmo aggiungere qualche precisazione. In primo luogo non bisogna dimenticare il corretto significato di teoria: la teoria non è la realtà (ammesso e non concesso che si possa stabilire che cosa essa sia), ma un modello interpretativo del mondo o di una sua parte. E’ un paradigma che funziona finché funziona; dopodiché è superato da un altro sistema. La teoria geocentrica aristotelico-tolemaica di per sé dava conto della maggior parte dei fenomeni astronomici: era quindi efficace, anche se si doveva ricorrere all’artificio degli epicicli per far quadrare alcune aberrazioni. La concezione geocentrica fu superata dal modello eliocentrico che è quello prevalente dall’età moderna, grazie a Copernico.
Il nostro deve aver scopiazzato da qualche parte, ma vediamo un altro pezzo:
Molti ricordano che non è possibile per eventuali cosmonauti oltrepassare le fasce di Van Allen: questo non significa che la Luna e Marte non siano stati raggiunti, ma non attraverso le antiquate tecnologie che avrebbero portato l’uomo su Selene. E’ veramente sospetto che le presunte istantanee lunari non mostrino gli astri, quando in una notte tersa e senza inquinamento luminoso, dalla Terra il firmamento appare crivellato di stelle. Questo è solo uno dei tanti argomenti atti a smentire le mirabolanti missioni nello spazio dell'I.S.S. Non sarà certo la permanente di Samantha Cristoforetti a convincerci del contrario.
Numerose sono le anomalie e le stranezze in cui ci si imbatte non appena si investigano i fenomeni cosmici: sono anomalie che meritano di essere approfondite, ma non prendendo le mosse da una teoria a priori, piuttosto è auspicabile analizzare le varie manifestazioni ed incongruenze per poi provare ad inquadrarle in un disegno complessivo, sempre suscettibile di essere ridefinito.
Una bella raccolta di tutti gli sputtanatissimi luoghi comuni dei "negazionisti" delle missioni spaziali, ma attenzione: la Luna e Marte sono stati raggiunti ma non con le "antiquate tecnologie". Conclusione:
La realtà, almeno quella percepita, non il mondo intelligibile, è un insieme di frequenze e su tali frequenze si può intervenire ed interferire, anche per produrre dimensioni di secondo grado, realtà fittizie (ossimoro quanto mai necessario). Non concentriamoci solo sulle frequenze: cerchiamo di capire da quale “stazione radio” provengono.
Giudizio felino: articolo completamente inutile scritto con lo scopo di tenersi buono ghigo battaglia che si era risentito dell'attacco alla sua frottola preferita (andate al link e leggetevi i commenti).
Passiamo ad occuparci di rettilian-anunnaki & compagnia.
Cominciamo col vedere quali segni ci manda il cielo:
The Ancient Anunnaki, “Dei” rettiliani del lontano passato
Autore diego morales
Mentre ci sono numerosi dettagli….misteriosi, che circondano l’antica storia degli Anunnaki, la maggior parte degli enigmi ruotano intorno alle loro caratteristiche fisiche, presenti nelle raffigurazioni di tutto il mondo.
Mentre gli Anunnaki sono stati quasi sempre rappresentati in una forma umanoide, numerosi tratti fisionomici o comunque tratti somatici, indicano chiare differenze tra gli Anunnaki e gli esseri umani normali. I tratti del viso degli antichi Anunnaki, considerati Dei, o Dei Barbuti, erano appunto sempre e puntualmente ben nascosti grazie alle grandi barbe, soprattutto anche se le loro caratteristiche facciali indicano una somiglianza evidente con gli esseri umani.
Un dettaglio veramente misterioso è come ci sia gente che crede a tutte queste storie...
Ci sono molti aspetti che hanno portato numerosi ricercatori a sospettare che ci sia qualcosa di anomalo nelle raffigurazioni degli Dei Anunnaki. Molti credono che ci sia una chiara connessione tra gli Anunnaki e rappresentazioni di esseri rettili nell’antichità. È interessante notare che la parola usata per descrivere gli Dei Annunaki o Ancient Anunnaki nell’antica Mesopotamia era SIR, che tradotto significa ‘Dragon’ o ‘grande serpente’.
Ma ci sono alcuni dettagli che suggeriscono un’origine Rettiliana degli Anunnaki, al di là del simbolismo del serpente o drago. Per trovare i “pezzi” cruciali della prova, viaggiamo indietro nel tempo, ovvero nel moderno Iraq, esattamente tra i Monti Zagros, che sono la catena montuosa più estesa al confine Iran-Iraq. Presso il sito archeologico di Jarmo, i ricercatori hanno scoperto una comunità proto-neolitica che scomparve circa 2.000 anni fa.
Va bene, si tratta di un miscuglio delle solite storie da sitchin a icke...andiamo alla fine:
Queste creature avevano costruito una complessa rete di gallerie situate sotto Los Angeles, utilizzando tecnologie avanzate che potrebbe anche fondere la roccia. In India vi è una leggenda quasi identica che parla del Pozzo di Sheshna, che nella leggenda indù è un ingresso in una città sotterranea dei Naga, che secondo i testi sono una razza di persone simili ai serpenti ma semi-divini, che vivono in un città sotterranea, chiamata Patala.
Secondo la mitologia, questa città chiamata Patala è un luogo di grande potenza e solo il santo potrebbe entrare in contatto con essa. Abbiamo culture diverse che condividono praticamente le stesse convinzioni, culture che secondo la storia non sono mai state interconnesse e ancora condividono molte storie simili.
Come si può vedere, in quasi tutte le antiche culture, gli esseri rettiliani sono presenti. Che vanno dagli antichi Sumeri in Asia e nelle Americhe, descrizioni misteriose di esseri rettiliani, sono presenti in tutto il mondo e tutte hanno molte analogie in comune. E ‘possibile che tutte queste antiche culture descrivevano la stessa razza? E ‘possibile che tutte queste culture, in realtà descrivono gli Antichi Anunnaki?
Resteremo con questo angoscioso dubbio.
Si sa che per i fuffari Tesla è come il parmigiano nella cucina italiana, va bene un po' dappertutto. Ed ecco che altra fuffità lo mette in un "articolo" dedicato agli anunnaki:
Quando gli Annunaki vennero sulla terra
L'inizio è classico:
450000 anni fa Su Nibiru, un membro lontano del nostro sistema solare, la vita va lentamente estinguendosi a causa dell’erosione dell’atmosfera del pianeta. Deposto da Anu, il sovrano
Alalu fugge a bordo di una navetta spaziale e trova rifugio sulla Terra. Qui scopre che sulla Terra si trova l’oro, che si può utilizzare per proteggere l’atmosfera di Nibiru.
445000.. Guidati da Enki, figlio di Anu, gli Anunnaki (gli alieni del pianeta Nibiru,
i biblici “nefilim” arrivano sulla Terra, fondano Eridu – la Stazione Terra I – per estrarre l’oro dalle acque del Golfo Persico.
430000 Il clima della Terra si fa più mite. Altri Anunnaki arrivano sulla Terra, e tra loro Ninharsag, sorellastra di Enki e capo ufficiale medico.
416000 ..Poiché la produzione d’oro scarseggia, Anu arriva sulla Terra con Enlil, il suo erede. Viene deciso di estrarre l’oro vitale attraverso scavi minerari nell’Africa meridionale. Le nomine avvengono per estrazione: Enlil conquista il comando della missione sulla Terra, Enki viene relegato in Africa.
La classica fuffa di zecharia sitchin, ma alla fine ecco arrivare Nikola Tesla:
….secondo Tesla, sulla Terra vivono da millenni creature di un altro pianeta; infiltrate tra noi, controllerebbero eventi e persone per guidare secondo un piano preciso l’”evoluzione” dell’umanità. Si tratterebbe dei creatori della prima razza umana sul nostro pianeta. Lo scienziato serbo si convinse di ciò quando nel 1899, come rivelano i suoi diari, si trovava a Colorado Springs. Qui intercettò casualmente diverse comunicazioni di esseri extraterrestri che starebbero controllando di nascosto il genere umano, preparandolo molto lentamente ad un’eventuale dominazione, mediante un programma in atto.. 
Le ossa di Tesla ormai si sono polverizzate a forza di rigirarsi nell'avello.
Parlando di anunnaki non si poteva non incontrare david icke, su the living alcool possiamo leggere:
David Icke: la storia dimenticata
Sintesi e traduzione di un video di david, opera di cristina bassi (e di chi altrimenti).
Da dove veniamo? Perché siamo qui? Qual'è il significato della nostra vita? Qual è la verità?
Le risposte tutto ciò sono nascoste in antichi e segreti cerchi esoterici. Tali domande resteranno sempre senza risposta finché scienza e filosofia non decideranno di unirsi. Solo allora la vera storia dell'umanità si rivelerà al mondo e le vere origini dell'umanità saranno note.
Secondo molti miti sulla creazione, esistenti nel mondo, noi eravamo esseri senza forma, fatti di energia e luce. Vedendo la vita sulla terra, decidemmo che dovevamo fare l'esperienza, manifestandoci così nella forma. Ci manifestammo in esseri umani, ma come abbiamo ottenuto la capacità di possedere un ragionamento complesso?
Per centinaia di migliaia di anni le persone, la razza umana rimase immutata. Essere semplici che usavano strumenti classici di pietra e tecniche di sopravvivenza (pre-Cro Magnon 40.000 aC). Poi qualcosa accadde: secondo gli antichi testi sumerici, siamo stati creati da Enki, un essere che sta da qualche parte nella nostra galassia.
Già perché david icke è qui? Kaiser dice per raccontare frottole e farsi mantenere dai gonzi, ci sembra una buona risposta...
Una leggenda interessante di creazione, tra le varie, giunge dalla isolata tribù deiDogon, in Africa, i cui antenati originavano dall’Egitto. Quando gli scienziati intervistarono per primi i Dogon, questi condivisero la loro complessa conoscenza sull'astronomia e la fisica. Per esempio sapevano che viviamo su un pianeta sferico. Si trattava di qualcosa che il mondo occidentale avrebbe conosciuto molto dopo. La più parte del mondo occidentale ancora credeva in un mondo piatto, mentre i Dogon sapevano che la terra era tonda. E sapevano anche che ruotiamo intorno al sole e questo molto prima di Copernico.
Sapevano anche delal esistenza di una stella compagna a Sirio ( non visibile ad occhio nudo) che non fu fotografata che nel 1970. Ogni 50 anni hanno un rituale in onore a Sirio, che equivale al tempo medio necessario per andare da Sirius A a SiriusB.
Peccato che, per quanto riguarda i dogon, dopo le prime sensazionali notizie siano arrivati degli antropologi scetticazzi che indagando sul posto hanno scoperto che le straordinarie conoscenze erano la rielaborazione di quanto i dogon avevano sentito dai missionari che erano passati da quelle parti...
Concludiamo con informazioni a carattere mistico scientifico: su mistero fuffo  troviamo:
Invece del paradiso e dell'inferno potrebbero esistere mondi paralleli
Sentiamo cosa ci raccontano:
Negli Stati Uniti, i ricercatori della University of Carolina hanno dimostrato che l'inferno così come descritto dalle molteplici religioni non esiste sul piano metafisico. Invece, secondo gli scienziati, potrebbero esistere a mondi paralleli, dove converge l'energia vitale delle persone dopo la loro morte fisica in una realtà fittizia governata da falsi concetti spirituali .
Il responsabile del gruppo di ricerca, Robert Lanz ha affermato che il ciclo della vita umana è simile a quello delle piante, vale a dire con le sue fioriture e la caducità delle foglie secche per poi iniziare una nuova germogliatura e quindi ripetere più e più volte il ciclo rigenerativo della vita.
Secondo gli scienziati provenienti dagli Stati Uniti, dopo la morte del corpo fisico dell'uomo, o meglio il suo spirito immortale, cade in una dimensione completamente diversa che non avrebbe nulla a che fare con il paradiso o l'inferno del Cristianesimo. Inoltre, Robert Lanz afferma che la nostra morte fisica si concretizza nel momento in cui si accede in un mondo parallelo, dove l'energia vitale del defunto può tornare a manifestarsi nuovamente nella nostra dimensione dove vige lo stato materiale delle cose.
La teoria proposta dagli scienziati americani spiega la comparsa nel nostro mondo di creature insolite, tra cui Bigfoot, sirene e altre entità' che potrebbero essere ospiti provenienti da altri universi. Vale la pena notare che l'ipotesi dello scienziato è stata parzialmente comprovata dopo la scoperta dell'esistenza di peculiari microparticelle nei loro diversi stati formativi .
 Di robert lanz non abbiamo trovato traccia...viene il sospetto che si tratti in realtà di robert lanza, la conclusione delle "microparticelle nei loro diversi stati formativi" ci risulta del tutto incomprensibile.
Un seguace del komandante sta avendo conferme...e ci racconta i guai della madre, della sorella e della nipote, sospettiamo non abbia una moglie...
Antonella dice che la pioggia scoppietta e fa le bolle ed augura ai disinformatori e alle loro famiglie di crepare presto. Noi le auguriamo un bel TSO...
Corrado (che sia il fisico pennuto?) e maria delirano di cielo bianco e di vitamina D.
Una poveretta ha seguito i consigli di un medico hameriano ed è morta (come poteva finire se no), ecco alessio che ci dice che la colpa del medico non è quella di applicare le idee di un ciarlatano ma quella di fare il medico.
Dialogo sui massimi sitemi un genio conclude che la terra non gira attono al sole, ma gira su se stessa.
E per finire il consueto personaggio che si lamenta di facebook. Facebook non è un luogo di democrazia!! Vero, è uno spazio privato che viene messo a disposizione alle condizioni esposte negli accordi presi quando uno si iscrive. Essendo uno spazio privato i proprietari possono in realtà fare ciò che vogliono, anche cancellare tutto e chiudere baracca e burattini se gli salta in mente.








6 commenti:

  1. "E’ veramente sospetto che le presunte istantanee lunari non mostrino gli astri, bla bla bla..."
    certo che di fotografia lo zretino acculturato non ne capisce una cippa (vabbè che il tuttologo è il fratello, la testa più lucida della riviera di ponente)
    ...ma se perfino Massimo Mazzucco (sì, proprio Massimo Mazzucco, mica la NASA!) ha spiegato perché in foto del genere le stelle non si possono materialmente vedere...

    RispondiElimina
  2. Ma mazzucco è un gatepeeker....

    RispondiElimina
  3. Erasmo da Rotterdam è morto nel 1536, ma secondo Prankoglione ha scritto un libro nel 1553.
    Non c'è limite all'idiozia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutte le volte che credo di essere arrivato ai confini dell'idiozia prank, pantos e qualche altro me lo fanno spostare più in là

      Elimina
  4. Paolo el panza22 marzo 2016 17:55

    Pavimento a scacchi bianchi e neri?
    Ora inviterei il personaggio (pantos) a dare una sbirciata nella chiesa del Sacro Cuore di Gesù a Trieste. Non solo ha il pavimento così, ma... è dei Gesuiti!
    Gli verrebbe un infarto... ah, no, non verrebbe neppure a vederla!
    XD

    RispondiElimina
  5. Un seguace del komandante sta avendo conferme...e ci racconta i guai della madre, della sorella e della nipote...

    Non essere approssimativo.
    L'autore ha scritto, con precisione, nipota perché femmina. Fosse stato un maschio sarebbe stato nipoto.
    Nipote è parola ambigua, e si presta alla teoria del gender...

    RispondiElimina