privacy

sito

net parade

siti web

domenica 3 gennaio 2016

La fuffa non smette mai

Inintimoribili lettori, siamo al terzo giorno del 2016 e la fuffa continua ad arrivare abbondante, fuori piove quindi per passare il tempo non c'è niente di meglio che svuotare il cassonetto dei rifiuti e proporvi questo nuovo post.
Cominciamo con il pro fesso re sanremese (di adozione), probabilmente pensando che mercoledì prossimo è l'epifania che tutte le feste porta via e che giovedì dovrà purtroppo tornare a scuola (il purtroppo è per quei poveretti dei suoi alunni che se lo dovranno nuovamente sorbire), il nostro sta distillando le sue meningi per proporre al volgo profonde riflessioni. Ecco un post fresco fresco dal suo blog:
Diamo un'occhiata ai profondi pensieri zretiani:
Come si potrebbero definire quelle persone che negano l’incontestabile ruolo distruttivo di governi ed istituzioni variamente assortite? Sono state chiamate “convezionalisti”, ma forse si adatterebbe loro maggiormente il termine di “ufficialisti”, poiché si attengono alle patetiche e romanzesche versioni ufficiali propalate dai media di regime. Siamo comunque al cospetto di un atteggiamento riconducibile al negazionismo: non è quello di chi censura, mente e depista per mestiere, ma un negazionismo come autodifesa, come infantile quanto pervicace rifiuto a guardare in faccia una realtà quasi sempre atroce. E’ questione di maturità, di consapevolezza, di cultura (non nozionismo): chi non ci arriva, non ci arriva, proprio non sembra avere speranze. L’ufficialista si chiude a riccio, non appena è sfiorato dall’ombra di una verità che contraddice la sua rassicurante, benché caramellosa Weltanschauung.
Ma guarda un po', noi abbiamo visto complottari di tutti i generi chiudersi a riccio quando qualcuno gli presenta le prove che dimostrano la falsità dei deliri in cui credono...
Saltiamo alla fine:
ll negazionismo dunque non è solo frode: è un modo di essere, è il modo di essere preponderante in questa senescente ed astenica società. Perciò ci sembra si illuda chi continua ad evocare il risveglio, la presa di coscienza per opera del genere umano. Noi – una piccola e combattiva minoranza – siamo ogni giorno più sagaci e più abili (se lo dici tu...), ma il volgo è sempre più scemo e debordante.
Questi sono dati di fatto: non è pessimismo né disfattismo, ma una visione lucida, disincantata, lungimirante della Storia e delle sue dinamiche. Forse una svolta decisiva dipenderà in primo luogo dalla constatazione di quanto sia disperata e compromessa la situazione attuale.
Commento felino: massa di dotte parole messe insieme senza nessuna logica
Ma ecco un commento di chi? Ma chiaro: di prank! Con relativa risposta del pro fesso re
 Prank di buchi neri se ne intende, ne ha uno tra le orecchie...
 Da zret passiamo a ghigo che sul suo free idiozies pubblica un articolo delirio dal titolo:
Facciamoci forza e leggiamo questa possente opera dell'ingegno battagliesco:
La NASA (National Agency of Space Actors?) è un’agenzia di pura propaganda dell’establishment militare statunitense. Anche le altre agenzie spaziali di altri paesi lo sono. Esse hanno il compito principale di fornire informazioni false (seppure coerenti) sullo stato del cosmo e del pianeta Terra. Hanno anche il compito di dare l’idea di un progresso luminoso ed inarrestabile, nonché di veicolare ingentissime somme di denaro chissà dove …
Tutto è finzione nella NASA: gli sbarchi sulla Luna, le missioni spaziali della ISS, i satelliti, le missioni dello Shuttle, le immagini dello spazio e dei pianeti … una sequela di palesi menzogne che vengono propinate come intoccabili verità grazie all’aura di scientificità assoluta che la NASA da sempre si è costruita attorno.
L’immagine dei coraggiosi astronauti che sfidano le leggi della fisica sono solo illusorie. Sono le ‘favole belle’ che gli strateghi del controllo mentale diffondono al fine di mantenere il controllo dell’immaginario collettivo e di consolidare il castello di informazioni parascientifico che si erge imperioso a coprire la verità (cioè che la Terra è piatta?).
I cosiddetti ‘crisis actors’ sono entrati anche nella NASA ed oggi compongono il suo inesistente staff scientifico. Le immagini in esterni della ISS sono girate in una piscina di addestramento e gli interni in un aereo a Zero-G. Tutto è finzione, improvvisazione, beffa … tanto chi se ne accorge? Un manipolo di complottisti? Chi osa contraddire la ‘mitica’ NASA?
La stupidità è potente in costui (semicitazione).
Restiamo in tema scientifico astronomico, anzi astrofisico, e andiamo su fuffa real time che ci racconta:

Il nostro cosmo non ha avuto un momento iniziale e non morirà: è in continua evoluzione, mentre massa, tempo e spazio possono convertirsi l'uno nell'altro. Fa discutere lo studio di un ricercatore di Taiwan, che permette di risolvere molti misteri, ma presenta alcune incoerenze.
NESSUN inizio, nessuna fine, ma un Universo in continua evoluzione, dove massa, tempo e spazio possono convertirsi l'uno nell'altro. Un Universo dunque, senza Big Bang e senza fine. Questo è il cosmo in cui viviamo, così come lo ha concepito e definito Wun-Yi Shu della National Tsing Hua University di Taiwan, che permette di risolvere molti problemi ancora aperti della teoria oggi comunemente accettata, che vuole che l'Universo in cui viviamo sia nato dal Big Bang. Nell'Universo di Shu sono quattro gli elementi in contrasto con l'attuale teoria dell'evoluzione del cosmo e che ne danno una nuova visione. Il primo: la velocità della luce e la "costante gravitazionale" non sono costanti, ma variano con il tempo. Il secondo: il tempo non ha avuto né inizio, né fine, quindi non c'è stato alcun Big Bang. Il terzo: la sezione spaziale dell'Universo è paragonabile ad una sfera a più di tre dimensioni, un'immagine inconcepibile con la fantasia umana, ma che si spiega solo matematicamente. Il quarto, infine: l'Universo vede momenti di accelerazione e decelerazione nella sua espansione. 
Mah, proviamo a leggere un altro pezzo:
L'ipotesi di Shu vede da una nuova prospettiva le entità che stanno alla base dell'Universo, in quanto il tempo e lo spazio si possono convertire l'uno nell'altro con la velocità della luce come fattore di conversione. La massa e la lunghezza sono anch'esse intercambiabili: la conversione dipende dalla "costante gravitazionale", che è variabile nel tempo, e dalla velocità della luce, anch'essa variabile. Secondo questa nuova complessa visione, quando l'Universo è in espansione il tempo si converte in spazio e la massa in lunghezza (questa proprio non l'abbiamo capita). Quando l'Universo si contrae avviene il contrario.
"Nella mia visione dell'Universo la velocità della luce è un fattore di conversione tra il tempo e lo spazio, in quanto è semplicemente una delle proprietà della geometria dello spazio-tempo", spiega Shu, il quale continua: "Poiché l'Universo è in espansione si può ipotizzare che in fattore di conversione vari in rapporto a tale espansione e dunque la velocità della luce varia con il tempo cosmico". 
Lasciamo il prof. shu che, a quanto sembra, si occupa di statistica e non di fisica, e passiamo ad altro.
Quella del microchip obbligatorio è una bufala che circola ormai da tempo, la ritroviamo sempre su fuffa real time
Microchip neurale: Italia, Germania e Israele in prima linea per il Nuovo Ordine Mondiale 
Vediamo quali "novità" ci propinano:
Inarrestabile! Il progetto di impiantare un microchip nella nostra testa continua ad appassionare l’élite illuminata e l’impressione che se ne ricava è che costoro abbiano anche una certa fretta.
Non c’è verso: prima o poi troveranno la scusa giusta per impiantarci questo benedetto – o maledetto – chip
Non è una caso che per giustificare l’impianto del piccolo marchingegno vengano carezzate le corde più sensibili dell’animo umano: una volta è per tenere sotto controllo la salute, un’altra volta è per garantire la sicurezza e l’impegno scolastico degli studenti, un’altra volta ancora per consentirci di comunicare con una sorta di telefono cellulare impiantato nel nostro corpo. 
Vediamo il seguito:
Questa volta tocca di nuovo alla medicina. Come riportano i maggiori siti di informazione italiana (La Stampa, Ansa, Libero, ecc..), un consorzio tra scienziati italiani, israeliani e tedeschi coordinato da Stefano Vassanelli, neurofisiologo al Dipartimento di Scienze biomediche dell’Università di Padova, ha sviluppato un microchip di silicio impiantabile nel cervello e capace di stabilire una comunicazione bi-direzionale e ad alta risoluzione con neuroni cerebrali – alquanto inquietante.
Nelle intenzioni dichiarate dai ricercatori, la nuova tecnologia sviluppata in CyberRat rappresenta la base di partenza per lo sviluppo di nuovi sofisticati strumenti sperimentali utili a capire come le reti complesse che i neuroni creano nel cervello interconnettendosi sono in grado di elaborare le informazioni e, meraviglie delle meraviglie, in futuro l’applicazione di questa tecnologia sarà utilizzata per la creazione di neuroprotesi “intelligenti”, capaci di registrare l’attività cerebrale ad alta risoluzione, elaborare delle risposte mediante microelaboratori su chip e stimolare il cervello in un circuito ibrido neuro-elettronico (stronzate tecnicomediche, n.d.r.). Questo approccio sarà di grande aiuto per la terapia di malattie neurologiche, tra cui il Parkinson e l’epilessia. Non è chiaro se l’impianto del microchip è definitivo o temporaneo. Non sono chiare le controindicazioni per una tecnologia così invasiva, che, come dichiarato dai ricercatori, è in grado di “stabilire una comunicazione bi-direzionale”, cioè il chip è in grado sia di trasmettere dati che di riceverli. Ricevare dati per fare cosa? Manipolare le aree del cervello colpite dal Parkinson? E se fosse possibile manipolare le aree del cevello sane? Ai posteri l’ardua sentenza. 
Possiamo dire che l'autore di questo "articolo" non ha capito un accidente? ma sì, diciamolo.
 La solita cristina bassi ci presenta, sul suo the living spirits of rapa:
La rivoluzione della libertà: ricordati chi sei! Non chi ti dicono di essere
Avrete già capito dall'immagine a sinistra che si parla di david icke 
Quel che segue è la mia traduzione e sintesi della 4a parte dello spettacolo (uno spettacolo comico...) di David Icke, AWAKEN, all’Arena Wembley nel 2014, il suo ultimo in ordine cronologico, che ha messo a disposizione quest’oggi, 31.12 15 sul suo sito, come implicito augurio di fine anno…che anche io rinnovo
Nel testo trovate anche spesso delle citazioni, che Icke fece sul megaschermo che accompagno’ il suo lunghissimo (9ore) monologo su vari argomenti.
Trasformazione- cambiamento e rivoluzione in se stessi il tema di fondo di questo pezzo. Un augurio ... per coloro che osano fuori dalla conformità, perchè ne hanno colto la pericolosità e il nefasto traguardo: la prigionia del sè e la menzogna sulla Realtà Ultima: Infinito Amore e Possibilità.
A gennaio (2016) ci sono congiunture ”astrologiche”: (transiti) molto intensi : sul piano fisico potrebbero essere anche violenti, subitanei e radicali… ma sono anche di grande richiamo per il risveglio della coscienza. Urano (rivoluzione-cambiamento improvviso-intuizione) quadrato a Plutone (trasformazione-processo di morte e rinascita di sè, cambiamento). La quadratura è un aspetto molto dinamico e conflittivo...c'è frizione tra queste due "forze-vibrazioni" (o archetipi come volete chiamarli...), movimento dinamico...
Se ve la sentite potete andare a leggere il post completo, non ci troverete niente di nuovo, la solita frittura di new age.
Un personaggio che ultimamente va per la maggiore sui siti e blog complottari è maurizio blondet, il nostro mette insieme buona parte dei deliri cari al complottismo: antisemitismo, poteri forti, complotti vari ed assortiti il tutto in salsa cattolico-fondamentalista e condito da una buona dose di ignoranza.
Troviamo il nostro su stupidità libera:
Ordine di servizio: recitare un Rosario il primo di ogni mese – dunque si comincia dal 1° gennaio – per l’intero 2016: a questo ha chiamato il cardinal Raymond Burke i fedeli americani. Bisogna che siano almeno un milione, per il successo della Operation Storm Heaven, Assalto al Cielo (by prayer, con la preghiera). Niente impedisce che vi si associno volontari da altri paesi, dato il motivo della chiamata: “perché la Luce della Verità splenda chiaramente nella Chiesa e la pace regni nei cuori dei credenti”. Il cardinal Burke è la più influente figura epurata da El Papa, che l’ha cacciato dalla Congregazione dei Santi per confinarlo a fare il confessore dei Cavalieri di Malta. Come sempre, nessuna accusa è stata chiaramente formulata: ma – come ha spiegato Massimo Introvigne ai suoi adepti, intimando loro di isolare Burke – sarebbe “organicamente inserito in un network anticonciliarista»,e infatti ha rilasciato “interviste ripetute a blog anticonciliaristi»
Una straordinaria "offensiva", chissà quanti correranno a dire il rosario il primo giorno di ogni mese e chissà quali straordinari effetti avrà questa azione...
Il Rosario è l’arma geopolitica di disarmati. Nel 1947, quando l’Austria era occupata dalle forze armate sovietiche, un cappuccino di nome padre Petrus Pavlicek lanciò la “crociata riparatrice del Rosario” (Rosenkranzsühnenkreuzzug) specificamente diretta alla Vergine di Fatima, la Madonna Pellegrina la cui statua Pio XII inviò in giro per l’Europa devastata. Mezzo milione di austriaci si unirono via via alla campagna. Il 15 maggio 1955, i sovietici si ritirarono da Vienna: la prima ed ultima volta che il potere bolscevico abbandonò unilateralmente e spontaneamente un Paese occupato. Sento rivolte a me e alla mia rabbia l’esortazione che la Madonna volse a Don Stefano Gobbi “..Invece di inveire, prendete in mano, impugnate il Rosario, l’arma che vincerà il mondo della tenebra. Fatevi apostoli del mio Rosario. Ogni anima orante è una macchina che lega ogni Ave a me rivolta”.
Ah ecco, i russi si sono ritirati dall'Austria grazie al rosario, dopo solo 8 anni di occupazione (magari le trattative diplomatiche sono state più importanti del rosario, ma non diciamolo...).
La conclusione:
Di mio aggiungo solo una cosa. A Natale, l’Imam Khamenei ha fatto visita ad alcune famiglie di cristiani (Assiri, credo), famiglie di “martiri”, ossia combattenti morti durante la guerra contro l’Irak di Saddam (otto anni: 1980-88) che giustamente là chiamano “la guerra imposta” dagli Usa che armò l’irakeno contro a repubblica islamica. Durante questa visita, Khamenei ha detto: “Nell’Islam, chiunque neghi l’infallibilità del nobile Gesù e della nobile Maria è fuoriuscito dalla religione islamica. E’ questo il nostro rispetto nei confronti del cristianesimo”. Da un alto musulmano mi son sentito ricordare, insegnare, l’infallibilità di Gesù e della Vergine. L’infallibilità della sua promessa: non praevalebunt. Forza, Operation Storm Heaven.
Ecco: Blondet potrebbe trasferirsi in Iran...credo che la chiesa cattolica avrebbe tutto da guadagnare.
Ci è piaciuto questo commento:
Scritto da Zamparini Maurizio
02-01-2016 09:01 Il cardinale fa parte di quella schiera della chiesa cattolica c secoli fa con l'inquisizione bruciava sul rogo donne come streghe e gli oppositori del loro regime ecclesiastico. Francesco sta smontando questo regime e naturalmente i cardinali estromessi invocano Gesù a coprire le loro nefandezze. Ma Gesù ascolta solo l'amore,e Francesco e' l'amore
 Sempre del Papa si parla anche su free idiotals dove un certo francesco fenghe (chi mai sarà costui?) pubblica:
Si tratta di quello che potremmo definire un capolavoro dell'idiozia.
Il PAPA non è assolutamente un fesso, finge di essere fesso, invece è un ABILISSIMO STRATEGA; il messaggio del MACELLAIO dato ieri è studiato, ed è a più livelli: ai bambini sta dicendo che macellare non è contro la coscienza, agli adulti sta dicendo che possono continuare a mangiar carne nonostante le voci che sentono in giro, ai suoi sudditi e complici ( politici, giornalisti, tv, magistrati, capitani di polizia, servizi segreti, intellettuali di regime, presidi delle scuole, lobby di cacciatori...) sta dicendo che bisogna difendere l'uccisione degli animali. Ricordatevi che è un GESUITA, CIOE' L'INTELLIGHENZIA DEL MALE.
 Concludiamo con wlady che apre il 2016 pubblicando sul suo blog
Solo l'inizio:
Ricevo da un carissimo amico questi “AUGURI” e pubblico.
Un caro saluto a VOI Gentili & Attenti LETTORI,
con una serie di AUGURI più o meno scontati & convenzionali mi è arrivata anche questa profonda riflessione che ritengo in grande sintonia con queste particolari giornate, pertanto ve la invio assieme ai miei più sinceri & sentiti AUGURI ‘, unitamente ai Vs. cari, di un lieto & sereno 2016 che ricordo E’ con il 2017 l’ anno del GRANDE RIS-VEGLIO delle COSCIENZE !!!
MANDI da SDEI/SERGIO/CERVO BIANCO
Il 2016 è l'anno del grande ris-veglio delle coscienze? Cioè la gente smetterà di dar retta ai contafrottole fuffari? Speriamo...(ma non ci crediamo troppo).
Ma con l'inizio del 2016 il komandante sanremese (di adozione) ha deciso di passare all'azione:
 Inizia il boicottaggio delle compagnie civili!!! Lo strakotto e i suoi seguaci non prenderanno più l'aereo...Kaiser dice che non hanno mai preso un aereo in vita loro...allarme nelle compagnie aeree, i piloti e l'altro personale di volo nell'apprendere questa notizia potrebbero cadere in preda a risate convulse!
Ed ora la consueta parata:
 Avete capito cosa vuole dire? Se sì fatecelo sapere, a noi sembra un delirio.
Un po' di deliri degli "anti gender", purtroppo ci toccherà sorbirceli anche quest'anno.
Ecco elena che parla di alimenti, lo sapevate che le arance sono state "create dal uomo" con incrocio del pomelo con un altro frutto? Poi la nostra parla anche del ciclo mestruale...
Di ciclo mestruale parla anche rose, con dieta fruttariana sparisce...infatti il ciclo mestruale è la prima cosa che sparisce nelle donne denutrite...
Il calendario dei desideri, noi desidereremmo tanto la sparizione dei fuffari, cosa dobbiamo mettere sul calendario?
Nazistello idiota n.1
Seguito dal nazistello idiota n.2





2 commenti:

  1. eSSSe in incognito3 gennaio 2016 10:00

    Il Rosario è l’arma geopolitica di disarmati.
    Ma STRALOL!!!

    ma non hanno niente di meglio da fare neanche a capodanno?

    RispondiElimina
  2. È vero che l'arancia è un ibrido ottenuto dall'uomo: è un incrocio fra il pomelo e probabilmente il mandarino ottenuto in Cina. Solo che è ben precedente al 1900, visto che è stato importato in Europa nel XIV secolo (ed in Cina era già da un po' che lo coltivavano).
    Ma questi simpaticoni complottari, farsi un giro su wikipedia è tanto difficile?

    RispondiElimina