privacy

sito

net parade

siti web

venerdì 15 settembre 2017

È proprio autunno

Infreddoliti lettori, siamo passati in pochi giorni dal "non si può dormire per il caldo" a "bisogna mettere una coperta sul letto", Tra l'altro si è rimesso a piovere, forse la macchina della pioggia è tornata in funzione. Piratina e Kaiser, arrabbiati perché non possono più fare i consueti pisolini al sole ci dicono che è ora di metterci al lavoro, obbediamo.
Il komandante ci offre una nuova perla informativa:
Settembre 2017. Eventi meteorologici e sismici estremi: una possibile interpretazione 
Vediamo di abbeverarci a questa fonte di saggezza
La prima decade del mese di settembre 2017 è stata costellata da eventi atmosferici e tettonici estremi: una sequela di uragani (Harvey, Irma, Katia, José) si è abbattuto sulle Antille, Cuba, Messico, Stati Uniti meridionali, in particolare Florida, Louisiana, Texas, causando allagamenti, distruzione, morti e feriti.
Il giorno 8 settembre un terremoto di magnitudo 8,2 Richter ha colpito il Messico (stati del Chiapas e di Oaxaca): solo grazie ai criteri anti-sismici adottati dal 1985, i danni agli edifici ed il numero di vittime sono stati contenuti. In Italia, con un scossa del genere, non resterebbe “pietra su pietra”.
Che cosa sta accadendo? Cause naturali ed artificiali si intersecano nella genesi di questi fenomeni inusitati sia nell’intensità sia nella frequenza. Le violente tempeste tropicali, che hanno bersagliato gli Stati Uniti meridionali, sono inscrivibili nel quadro delle solite manipolazioni atmosferiche come dimostrato da questo documento: gli uragani, che normalmente si formano nel Golfo del Messico, sono poi rinvigoriti e diretti con precisione chirurgica verso determinate regioni tramite armi ad hoc. Un monito nei confronti del Texas dove è crescente l’insofferenza verso il potere centrale a tal punto che alcuni propongono un distacco dalla Federazione?
Il documento cui il nostro fa riferimento è un'analisi meteorologica che prevedeva possibili violenti uragani. Naturalmente secondo lo strakkotto è la prova che gli uragani sono stati provocati artificialmente e diretti verso il Texas
Il tutto si inserisce nella vergognosa politica dell’Agenda 21, volta a convincere la popolazione mondiale che i cambiamenti climatici sono reali e causati dal biossido di carbonio. L’importante non è solo distruggere, ma anche spaventare: è per questo che i media e le istituzioni hanno ingigantito i pericoli legati ai cicloni, persuadendo milioni di persone a trasferirsi dalle aree in cui stavano per giungere gli uragani. L’esodo, di proporzioni bibliche, vede la sinistra F.E.M.A., l’equivalente della nostra Protezione “civile”, già pronta con i suoi campi per “accogliere” la gente in fuga.
Circa il terremoto in Messico, ricordiamo che è stato accompagnato dall’avvistamento di luci in cielo. Il sommovimento tellurico è occorso in concomitanza sia con una potente tempesta geomagnetica sia con incisivi interventi dei riscaldatori ionosferici, alias sistemi H.A.A.R.P., adoperati, com’è arcinoto, per deviare, guidare ed accrescere l’energia dei cicloni. La tremenda sollecitazione cui è stata sottoposta la ionosfera da tale connubio naturale-artificiale può spiegare i bagliori scorti in Messico.
Sia come sia, viviamo tempi davvero ardui, decisivi, liminali.
Kaiser fa notare il commento di prank
Prank giovedì, settembre 14, 2017 12:35:00 AM
E intanto il popolo, pardon, gregge italiano...continua ad avere i suini davanti agli occhi.
Ps:
Le irrorazioni velenifere, aeronautiche, sono tornate massive!
Piratina chiede dove avrà visto " Le irrorazioni velenifere, aeronautiche" dato che sono giorni che il cielo è quasi sempre coperto da nuvole. Secondo Kaiser le ha viste nel suo cranio...
Di eventi estremi si occupa anche il battagliero:
Sulla Natura Artificiale dei recenti Uragani 
Traduzione di un "articolo di  jay greenberg specialista in fuffa assortita
L'uragano Jose è impostato per raggiungere una tempesta di categoria 5, nel solco del percorso di distruzione di Irma; nuove prove, che si evincono dalle immagini satellitari della NASA, dimostrano che queste condizioni climatiche da record sono artificiali.
Mentre l'uragano Katia si unisce alle forze dei precedenti, per fare un trio inusuale di uragani, ci si interroga sulla vera natura di queste tempeste. Gli Stati Uniti si stanno ancora riprendendo dall'impatto devastante che l'uragano Harvey ha inflitto al Texas solo la scorsa settimana, ed i cittadini si accampano per impedire ulteriori danni. Ora le immagini ottenute dai satelliti orbitanti dell'Aeronautica Nazionale hanno mostrato strane anomalie nel clima che si mostrano come manipolate ad hoc per creare tempeste e terremoti mortali.
Patrick Roddie, un attivista noto per aver preso campioni di pioggia dimostrando la loro contaminazione con alti livelli di alluminio ed altri materiali correlati alla geoingegneria, ha trovato immagini satellitari della NASA che mostrano alcuni elementi sospetti nell'intorno dei recenti Hurricanes Harvey ed Irma e sui percorsi che seguono o che stanno per seguire. Nel video seguente si possono vedere le caratteristiche velature e gli schemi d'ondulazione comunemente osservati nei cieli irrorati chimicamente e bombardati con onde elettromagnetiche, che si presentano intorno agli uragani e ai loro percorsi.
Ah ecco, patrick roddle cosa pretendete di più attendibile
Nel Golfo del Messico, l'uragano Katia fece sbarco a nord di Tecolutla, in Messico, il primo sabato. La tempesta da allora è stata ridotta ad una depressione nei pressi delle montagne della Sierra Madre, ma i funzionari stanno avvertendo di "inondazioni e fanghi pericolosi per la vita". "Non credo che occorrerà uno scienziato per sapere che altri danni sono imminenti", ha detto l'ispettore Frankie Thomas della polizia di Antigua e Barbuda. Le autorità hanno affermato che circa il 90% di Barbuda, un'isola di corallo che sorge a soli 38 metri sopra il livello del mare, era stata devastata da Irma.
In Messico, colpito dal più grande terremoto del secolo, Katia doveva indebolirsi rapidamente il giorno successivo, come dichiarato dall'USNHC. La categoria 1 è la denominazione più scarsa dell'uragano di NHC mentre la categoria 5 è la più forte. Le tempeste della categoria 3 e superiori sono definite come uragani principali.
I funzionari statali del Veracruz hanno dichiarato che la tempesta potrebbe causare frane e inondazioni e hanno spinto le persone che vivono sotto le colline e le pendici ad essere disposti per una evacuazione. Luis Felipe Puente, capo dei servizi nazionali di emergenza del Messico, ha affermato questa settimana che Katia ha "caratteristiche preoccupanti" perché è molto lento e potrebbe scaricare un sacco di pioggia su aree che sono state già saturate nelle ultime settimane.
Kaiser pone una domanda: come mai i fuffari, sempre pronti a dire peste e corna della NASA, quando gli fa comodo si basano sulle foto della NASA interpretandole  a modo loro?
 Non ci sono solo le scie degli aerei e HAARP, i complottisti ci parlano di un'altra terribile minaccia:
ECCO COME LE SCIE DELLE NAVI CONDIZIONANO METEO E CLIMA
Proveniente da sìgranidiozia ad opera di ivan gadda
Le scie lasciate da navi e imbarcazioni durante le loro rotte su mari e oceani, scie talvolta visibili anche via satellite, generano un inquinamento capace di condizionare il tempo e il nostro clima.
Un recentissimo studio pubblicato su Geophysical Research Letters ha dimostrato la relazione tra il traffico marittimo e le tempeste, dimostrazione derivante dall’aumento dell’attività temporalesca lungo le rotte marittime. Come si legge all’interno della ricerca, condotta da un team di esperti dell’Università di Washington, le particelle rilasciate dalle imbarcazioni si comportano come aggreganti per la formazione di nubi e soprattutto come attivatori di fulmini.
Dopo aver analizzato il tasso di insorgenza dei fulmini tra il 2005 il 2016, analisi che ha riguardato l’intero pianeta, i ricercatori hanno scoperto che due delle principali tratte marittime della terra (tra Sri Lanka e la punta settentrionale di Sumatra e tra il nord-est di Singapore e il sud del Vietnam) avevano una densità di fulmini due volte superiore alle zone circostanti. Gli studiosi hanno sottolineato come l’aumento dei fulmini non è ascrivibile direttamente alle imbarcazioni (ad esempio a causa dell’alto contenuto di metalli) tant’è che le fulminazioni sono state registrate in un raggio chilometrico ben più ampio. Evidentemente fumo e altre particelle rilasciate dallo scarico delle navi vanno ad accumularsi in atmosfera fungendo da catalizzatori attorno ai quali l’acqua condensa dando origine alle nuvole.
Le gocce che si generano attorno a queste particelle risulterebbero più piccole rispetto a quanto avviene normalmente natura, in questo modo tendono a salire a quote maggiori subendo un maggior congelamento e generando pertanto più facilmente nubi temporalesche.
Kaiser ci fa notare come l'autore si chiami Ivan Gaddari e non ivan gadda, l'articolo è comparso originariamente su meteogiornale. Non è nemmeno fuffa, il fatto che le goccioline microscopiche evaporino producendo microcristalli di sale che, portati in alto dal vento, possono costituire nuclei di condensazione e quindi favorire la pioggia è perfettamente ragionevole. Naturalmente i complottari interpretano la cosa a modo loro. (Piratina chiede: avranno letto l'articolo? E avranno capito cosa dice?).
Passiamo ad argomenti spirituali, vediamo cosa ci racconta di bello sebir:

La Fine del Vecchio Mondo 
Opera di uno dei profeti cari al gestore del blog:
olivier de rouvroy (morto il 19 novembre 2013)
Ciascuno può agevolmente osservare che i mass media continuano, in grandissima maggioranza, a sforzarsi di mantenere le popolazioni del globo addormentate, rimpinzandole di molti fatti sordidi, di scontri politici insipidi o di spettacoli volgari dall'humour angosciante.
Come se i giornalisti del mondo intero si fossero passati la parola rifiutandosi di ammettere che per ogni dove le coscienze stanno per aprirsi e le mentalità sono in procinto di cambiare ad altri nutrimenti, più spirituali e più sottili.
Quest'apertura degli Spiriti, tuttavia accieca; è nello stesso tempo brutale e potente. È come un'onda immensa alla quale nulla sembra poter resistere.
La chiave della sopravvivenza dell'uomo è il suo cuore; e quest'organo comincia infine ad entrare in risonanza con le potenti onde elettromagnetiche che attraversano il nostro Pianeta.
Recuperiamo gradualmente la visione che avevamo da migliaia di anni, prima della caduta di Atlantide e cominciamo infine a comprendere la necessità di superare gli antagonismi tra i popoli, le culture e le religioni.
Saremo presto una maggioranza di Anime incarnate a sentirci trasportare da un immenso slancio di fraternità.
Ah, c'è di mezzo anche la "caduta di Atlantide". Solo un altro pezzo
Nel corso di questo terribile Kali Yuga ormai alla fine, siamo diventati poco a poco gli schiavi del nostro ego materialista, ed ora dobbiamo accingerci ad estirpare i pensieri di questa trappola mentale prima che si richiuda definitivamente su noi.
Questo è possibile perché il numero di persone pronte a partecipare alla Nascita del Nuovo mondo sta realmente crescendo ad una velocità vertiginosa.
Che spettacolo stupefacente, d'altra parte, quello di tutti questi Esseri che si stanno risvegliando nel medesimo tempo con gli occhi scintillanti d'entusiasmo, come altrettante piccole ampolle di tutti i colori sul punto di accendersi insieme per illuminare un immenso Albero di Vita Cosmica!
C'è in questa sorprendente sincronicità qualche cosa di veramente magico. Il cammino verso il risveglio delle coscienze è tuttavia lontano dall'essere un lungo fiume tranquillo.
I sistemi che si sono sviluppati durante la tarda Età del Ferro sono particolarmente radicati in Occidente, mentre provocano una sorta di indicibile disgusto in Oriente come al Sud, perché essi sono stati dispiegati per mezzo della forza e imposti da esseri abbietti la cui cupidigia superava spesso il senno.
Ancora oggi, gli Occidentali hanno difficoltà a comprendere l'origine di questa rabbia e di questo odio che essi hanno suscitato nelle loro antiche colonie.
Nondimeno tutte queste ricchezze delle quali si sono indebitamente appropriati, saranno loro confiscate le une dopo le altre. La crisi economica attuale non è che il preludio alla caduta dell'Élite che supervisiona l'antico impero di Belial.
L'idea che alcuni privilegiati siano abilitati a dirigere numerosi paesi di cui ignorano la cultura e ne disprezzano le tradizioni, è una concezione errata mantenuta da dogmi obsoleti di religioni moribonde.
È detto nell'Apocalisse che noi saremo tutti messi a confronto con la Bestia. La Bestia che si accovaccia attualmente in tutte le religioni monoteiste.
Ora ci chiediamo una cosa sebir ci propina regolarmente testi da cattolico fondamentalista, come si concilia questa posizione con un minestrone come quello che abbiamo appena letto? Vediamo la conclusione
Attualmente siamo in parecchi a tentare di riconnetterci con la nostra Sorgente. Ma la maggior parte di coloro che sono pervenuti a ristabilire il contatto non conoscono come ci sono arrivati. Ciò si è verificato perché era giunto il momento per essi, molto semplicemente!
Accade, d'altra parte, esattamente la stessa cosa ogni volta che uno yogi riesce a far risalire la sua kundalini lungo la sua colonna vertebrale.
Un bel giorno, in un istante, in un batter d'occhio e senza preavviso, Sahasrara, il chakra situato al di sopra della testa si "salda" con il fuoco, mentre il loto dai mille petali estrae le acque stagnanti del subconscio ed avviene così la "Illuminazione".
Ma quando e in quale maniera il Risveglio si produrrà per l'insieme dell'Umanità? Soltanto il Creatore, Lui stesso, conosce la risposta a questa domanda.
Dobbiamo semplicemente essere coscienti che quando ci leghiamo direttamente con la Sua Divina Presenza all'interno di noi stessi, tutto il resto ci viene dato automaticamente in sopravanzo.
Ognuno continuerà sempre a vivere la sua vita, ma tutto ciò che compiremo avrà ormai un grande potere. 
Un indicibile e meravigliosa saggezza comincerà ad illuminare ciascuno dei nostri pensieri, ispirare ogni nostra emozione e guidare tutti i nostri atti. 
Aspettiamo la "indicibile e meravigliosa saggezza" e passiamo ad altro
 L'11 settembre ha avuto luogo una delle tante marce su Roma di cui è costellata la nostra storia. Vediamo cosa ci dicono in proposito i veri animali:
Mattarella ha 30 giorni, anzi 29
Testo copiato da infognare per sussistere
Il Generale Antonio Pappalardo, del Movimento Liberazione Italia, ha tenuto un incontro al centro congressi Capranichetta, davanti alla Camera. Dal microfono ha spiegato che il Parlamento è illegittimo perché così lo ha dichiarato la Corte Costituzionale. Illegittimi, dunque, sono anche i parlamentari del Movimento 5 Stelle, tra cui Di Maio e Di Battista, che il Generale arresterebbe per primi. A nome del popolo sovrano ha poi consegnato a un esponente delle forze dell’ordine, responsabile della Piazza Montecitorio, un atto di diffida da far recapitare al Presidente della Repubblica Mattarella. Secondo Pappalardo, Mattarella, per legge, dovrebbe sciogliere il Parlamento entro trenta giorni dalla ricezione del documento. Staremo a vedere.
Aspettiamo di vedere cosa succederà l'11 ottobre.....Ah sì, alla grandiosa manifestazione sembra ci fossero al massimo 200 persone.
La free energy è un chiodo fisso di molti fuffari, vediamo un aggiornamento su un universo di gonzi:
Thrive movement: nuove tecnologie per l’energia
Autore forrest gamble, erudiamoci leggendo un po'
In un’era di guerre per il petrolio, di manipolazione del prezzo del gas, di inquinamento da carburanti fossili e collasso economico, è difficile immaginare termini più provocativi di “Free Energy”.
Allora cosa significa “free energy”?
Primo, come l'”aria libera”, disponibile ovunque, per chiunque. L’energia è infinitamente disponibile senza dover bruciare o far esplodere qualcosa.
Secondo, anche se i dispositivi necessariamente costerebbero qualcosa per essere prodotti o acquistati, renderebbero l’accesso all’energia così economico da elevare drammaticamente la qualità della vita di tutti. Anche quest’area di innovazione usa i termini: scoperta, avanzato, over-unity, innovativo, nuovo, non convenzionale, rivoluzionario, fuori dalla scatola, seconda-generazione, punto-zero, vuoto, fusione fredda, nuovo idrogeno, ecc.. Il campo, professionalmente, viene spesso detto movimento per la “Nuova Energia” (newenergymovement.org)…
Kaiser ha come l'impressione che se non si tratta di pura fuffa è un modo per cercare gonzi...
Chiaramente nessuna macchina funziona per sempre, perchè è fatta di materia e tutta la materia si logora. La chiave è la fonte dell’energia, che è praticamente infinita.Però non è vero che nulla possa violare la seconda legge della termodinamica, che dice che in un sistema chiuso l’organizzazione dell’energia decade naturalmente, quindi non puoi ottenere più energia da un sistema, rispetto a quella che lo alimenta…
Seconda Legge della Termodinamica
“Nel tempo, le differenze di temperatura, pressione e potenziale chimico si equilibrano in un sistema isolato. Dallo stato di equilibrio termodinamico, la legge deduce il principio dell’aumento di entropia…. La seconda legge dichiara l’impossibilità dell’esistenza di macchine che generino energia utile dall’abbondante energia interna della natura, tramite processi detti di moto perpetuo del secondo tipo” – Wikipedia
La seconda chiave è che un toroide non è un sistema isolato chiuso. E’ aperto al resto dell’universo, come le galassie, i sistemi solari e gli atomi che forniscono l’elettricità nei nostri corpi. Nessuno di questi è collegato nella presa elettrica al muro. Si alimentano tutti dall’infinita torsione dell’universo che fa ruotare ogni sistema in esistenza. Allora se ci fossero dispositivi che attingessero a questo?
Molti cosiddetti dispositivi per la “Nuova Energia”, nella mia esperienza, attingono sia dall’innata energia dei campi magnetici (toroidali) o accedono alla poco conosciuta “onda longitudinale” al centro di un vortice elettromagnetico, piuttosto che alla più comune onda “trasversale” che si avvolge attorno ad esso. Altri mimano vortici cosmici con bobine di rame che creano campi toroidali. La rotazione di questi campi in certe frequenze di una ottava, sembra permettere l’accesso all’energia ambientale dello spazio attorno alle bobine. L’energia viene sbloccata dalla risonanza armonica, piuttosto che dalla combustione.
Saltiamo ad una parte interessante
Storia
I dispositivi per la “Nuova Energia” possono essere ricondotti all’Arca dell’Alleanza e a tempi precedenti. L’Arca è l’artefatto primario ritenuto prezioso dalle 3 principali religioni Occidentali – Giudaismo, Cristianesimo e Islamismo.
L’autore e ricercatore Graham Hancock e molti altri, hanno concluso che non si trattava di un contenitore per le tavolette mistiche di Mosè, ma di qualcosa di più reale e pratico, un condensatore elettrico!
Composto da legno di Acacia, in proporzioni Auree e ricoperto dentro e fuori da oro, sormontato da due grandi elettrodi (i cherubini d’oro), mostra un’aspetto che combacia con le specifiche tecniche di un tale dispositivo.
Per me è difficile immaginare che sia una coincidenza, data la spesa e la pianificazione coinvolta e il fatto che le persone dovevano sollevarla solo con pali di legno e non dovevano toccarla, perchè il suo potere poteva ucciderle. (Guardate l’argomento Antiche Culture per altre informazioni sull’Arca dell’Alleanza)
Come potevano sapere di una tale avanzata tecnologia energetica migliaia di anni fa? L’unica spiegazione che per me avrebbe senso, è che questo pianeta sia stato visitato molto tempo fa da entità extraterrestri che sono molto più avanzate tecnologicamente anche di quanto lo siamo ora.
 C'è l'arca dell'alleanza e nientemeno che la testimonianza di graham hancock, che volete di più? Ci sono anche gli extraterrestri che hanno visitato il pianeta in tempi remoti....
Rimaniamo ai tempi remoti e vediamo cosa ci racconta universo 7p(olli):
Secondo i documenti tibetani Atlantide fu distrutta dall’atomica 10.000 anni fa
I tibetani ci mancavano
Testi sacri indù parlano di macchine volanti, protagoniste 10 mila anni fa, di una battaglia feroce sul Pianeta che, oltre a distruggere Atlantide e intere civiltà, avrebbe fatto precipitare l’umanità in un’era primitiva. Solo fantasie?
Diversi anni fa in Tibet, per la precisione a Lhasa, furono ritrovati dei documenti in sanscrito che i Cinesi inviarono all’Università di Chandrigarh affinché venissero tradotti.
Il contenuto di quei documenti ha stupito il professor Ruth Reyna, che si è occupato della traduzione:sarebbero state riportate, infatti, le istruzioni per costruire delle astronavi interstellari. Queste macchine erano chiamate “Astra” e secondo l’esperto che le vagliò potrebbero essere state utilizzate da civiltà antiche per inviare in altri pianeti gruppi di uomini.
Inizialmente sottovalutati, questi documenti sono stati presi in maggior considerazione dopo l’annuncio da parte della Cina di volersi servire dei dati che sono lì riportati per compiere ricerche all’interno del proprio programma spaziale. Si tratta del primo caso in assoluto in cui un Governo asiatico ha ammesso di compiere delle ricerche per vincere la forza di gravità.
Queste dichiarazioni della Cina le sentiamo per la prima volta
Fra la civiltà di Rama e quella di Atlantide ebbe luogo, secondo quanto si evince da altri testi antichi, una guerra terribile, in un arco temporale compreso fra 10 mila e 12 mila anni fa. Durante questo conflitto vennero impiegate vere e proprie armi di distruzione di massa, nello specifico ordigni atomici, e nei testi vengono descritti nel dettaglio gli effetti radioattivi di tali ordigni sulle popolazioni. Alcuni scavi risalenti al secolo scorso compiuti nella città di Mohenjodaro Rishiportarono alla luce degli scheletri con un tasso di radioattività estremamente elevato, i quali parrebbero confermare quanto raccontato in quei testi dell’antichità. I resti erano radioattivi quanto quelli che vennero rinvenuti a Nagasaki e Hiroshima dopo l’esplosione delle due bombe atomiche che sconvolsero e distrussero le cittadine nipponiche.
Tali esplosioni furono in grado di vetrificare fortificazioni fatte di pietra e alcune di queste mura vetrificate, ameno secondo i sostenitori di queste ardite teorie, ancora oggi si possono trovare in diverse zone del Pianeta, dalla Francia all’India, passando per Turchia, Irlanda e Scozia. È lecito, dunque, pensare che Atlantide possa essere stata distrutta da un conflitto atomico? In tanti ne sono convinti e il risultato di quella guerra tecnologicamente molto avanzata fu quello di far collassare il mondo e l’umanità intera, portandola nell’età della pietra e posticipando l’inizio della storia moderna di alcuni millenni. Non tutte le conoscenze di quelle civiltà, però, sarebbero andate perdute; trattandosi di “invenzioni” formidabili per gli uomini delle epoche successive, viene quasi automatico pensare che siano state custodite con cura da gruppi di esseri umani “illuminati”, riuniti in delle società segrete nate proprio con lo scopo di proteggere tali scoperte.
Perciò in tanti sono convinti che alcuni di quei dischi volanti costruiti all’epoca delle civiltà di Atlantide e Rama siano giunti fino a noi e vengano custoditi all’interno di grotte avvolte nella massima segretezza situate in Tibet e in diverse zone dell’Asia centrale.
In attesa di prove più tangibili, teorie che non possono che affascinare. 
Piratina suggerisce di mettersi comodi: l'attesa di " prove più tangibili" si prospetta molto lunga.
Sempre in tema di "misteri antichi" complottisti propone un lungo articolo:
SCOPERTE ARCHEOLOGICHE DA FAR CROLLARE LA STORIA “UFFICIALE” DELL’UMANITA’: LE INCREDIBILI (E TACIUTE) SCOPERTE DI PADRE CRESPI
Con tutto il rispetto per padre Crespi ricordiamo che le sue "scoperte" sono state sbufalate diversi anni fa, tra l'altro da Randi
La storia di Padre Crespi è una delle più enigmatiche mai raccontate: una civiltà sconosciuta, manufatti incredibili,
enormi quantità d’oro, simboli appartenenti ad una lingua sconosciuta e strane rappresentazioni che collegano l’America Precolombiana agli antichi Sumeri. La cronaca degli eventi, e il modo in cui sono stati trattati, secondo molti rivela ancora una volta una cospirazione per nascondere la verità sulla storia dell’umanità.
Padre Carlo Crespi nacque a Milano nel 1891 e morì nel 1982. E’ stato un prete missionario salesiano che ha vissuto nella piccola città di Cuenca, in Ecuador, per più di 50 anni, dedicando la sua vita al culto e alle opere di carità.
Il religioso era una persona dai molti talenti: è stato educatore, botanico, antropologo, musicista, ma soprattutto un grande umanista.
Nel 1927, la sua vocazione missionaria lo ha portato a vivere fianco a fianco con gli indigeni ecuadoregni, facendosi carico degli indigeni e conquistandosi il rispetto della tribù dei Jibaro, i quali cominciarono a considerarlo come un vero amico.
Come segno di riconoscenza, nel corso dei decenni gli indigeni hanno donato a Padre Crespi centinaia di manufatti archeologici risalenti ad un’epoca sconosciuta, spiegando che si trattava di oggetti trovati in un tunnel sotterraneo che si trovava nella giungla dell’Ecuador. Molti di essi erano in oro, intagliati con geroglifici di una lingua sconosciuta e che ancora oggi nessuno è stato in grado di decifrare. Gli oggetti erano stati recuperati dagli indios in una caverna molto profonda, detta in spagnolo Cueva de los Tayos, posizionata nella regione amazzonica conosciuta come Morona Santiago. La grotta, che si trova a circa 800 metri sul livello del mare, fu chiamata Tayos a causa dei caratteristici uccelli quasi ciechi che vivono nelle sue profondità.
Saltiamo oltre e vediamo un altro pezzo
Nel 1969, Juan Moricz, un ricercatore ungherese naturalizzato argentino, esplorò a fondo la caverna, trovando molte lamine d’oro che riportavano delle incisioni arcaiche simili a geroglifici, statue antiche di stile mediorientale, e altri numerosi oggetti d’oro, argento e bronzo: scettri, elmi, dischi, placche. Fu Crespi ad indicare a Moricz come entrare nella caverna e come trovare la giusta via nel labirinto senza fondo situato nelle sue profondità.
Nel 1972, fu lo scrittore svedese Erik Von Daniken a diffondere la notizia del ritrovamento del ricercatore ungherese. Quando la notizia dello strano ritrovamento di Moricz si sparse nel mondo, molti studiosi decisero di esplorare la caverna con spedizioni private. Una delle prime e più ardite spedizioni fu quella condotta nel 1976 dal ricercatore scozzese Stanley Hall alla quale partecipò l’astronauta statunitense Neil Armstrong, il primo uomo che mise piede nella Luna, il 21 luglio 1969. Si narra che l’astronauta riferì che i tre giorni nei quali rimase all’interno della grotta furono ancora più significativi del suo leggendario viaggio sulla Luna.
Verso la fine degli anni ’70, Gabriele D’Annunzio Baraldi visitò a lungo Cuenca, dove conobbe sia Carlo Crespi che Juan Moricz. In quell’occasione Carlo Crespi confidò all’italo-brasiliano che la Cueva de los Tayos era senza fondo e che le migliaia di diramazioni sotterranee non erano naturali, ma bensì costruite dall’uomo nel passato.
Secondo Crespi la maggioranza dei reperti che gli indigeni gli consegnavano provenivano da una grande piramide sotterranea, situata in una località segreta. Il religioso italiano confessò poi a Baraldi che, per timore di futuri saccheggi, ordinò agli indigeni di coprire interamente di terra detta piramide, in modo che nessuno potesse mai più trovarla.
Testimoni attendibilisismi, c'è pure erich von daniken che per l'occasione è diventato svedese...quanto alla presunta  escursione di Armstrong nella caverna...Kaiser ha dei dubbi che sia mai avvenuta.
Di grotta in grotta vediamo cosa ci racconta massimo fratini su aspettiamo dal cielo dei segni che non arrivano:
Messico, nelle grotte del “Primo Contatto” si cercano i resti di una Nave Spaziale Aliena!
Abbiamo impressione di averla già sentita questa storia
Le leggende locali parlano di una misteriosa ‘nave spaziale’ che è rimasta fin dall’antichità in qualche luogo vicino ad un sistema di tre grotte situate tra le città di Veracruz e Puebla in Messico, dove un gruppo di ricercatori ha deciso di recarsi in zona pochi mesi fa per trovare qualcosa di più su questa misteriosa ‘nave spaziale’.
Ricordiamo che i residenti che si trovano nella perfieria di Puebla, vicino Veracruz (Messico), avevano trovato delle pietre di giada con misteriose incisioni all’interno di queste grotte e che sembrano rappresentare alcuni esseri dall’aspetto umanoide con grandi teste, simili a veri e propri Alieni. Questa scoperta era stata fatta nel mese di Marzo 2017, e la notizia era stata rilasciata via Twitter dal giornalista Javier Lopez Diaz che lavora a CincoRadio, dove sono state pubblicate alcune immagini delle pietre che stanno per essere studiate e analizzate da esperti. Quello che si può vedere inciso sulle due pietre potrebbe rappresentare un vero “contatto” con esseri provenienti da altri mondi, avvenuto durante lo sviluppo della Civiltà Maya.
L’autenticità dei reperti trovati nella grotta in periferia tra Puebla e Veracruz, sembra essere confermata grazie alla ispezione fatta da esperti che hanno trovato altri reperti, tra cui petroglifi di importanza storica che riproducono delle vere e proprie scene di un Incontro Ravvicinato tra esseri di Altri Mondi e rappresentanti del Popolo Maya. Infatti le pietre ritrovate sono state chiamate le “Pietre del Primo Incontro”.
Finora i ricercatori che stanno cercando altri reperti archeologici, non hanno trovato la presunta “nave spaziale” o i resti di quest’ultima, ma durante la loro ricerca in una delle grotte hanno trovato oggetti in pietra con immagini di quello che sembra essere la nave spaziale aliena e gli stessi alieni incisi nelle pietre. E appunto, inciso in una delle pietre, c’è un sospetto essere simile ai cosidetti “alieni grigi” che è in piedi accanto a una figura o sacerdote appartente alla cultura pre-ispanica. Ci sono anche simboli che devono essere decifrati
I ricercatori sono convinti che le pietre di giada, con impresse le figure extraterrestri, potrebbero essere la prova definitiva che la Terra è stata visitata dagli alieni migliaia di anni fa; inoltre, la miscela di culture extraterrestri e non visibili sulle pietre, suggerisce che c’era un contatto tra razze aliene e appunto la cultura Maya. Uno dei ricercatori, José Aguayo, ha ammesso che l’Istituto Messicano di Antropologia e Storia (INAH) non può dire nulla della scoperta perché ci sono immagini sugli oggetti che contraddicono tutto quello che ci è stato detto della nostra storia e origine.  
La fonte è nientemeno che questo filmato su Youtube, cosa volete di più?
Chiudiamo con qualcosa di leggero, mistero fuffo propone:
Presto potremmo svolazzare in aria con l'aiuto degli ultrasuoni
I recenti esperimenti sembrano suggerire che tra qualche anno potremmo ottenere quelle capacità tecniche tali da consentirci di manipolare oggetti di qualsiasi massa e volume allo stesso modo degli antichi che riuscirono ad innalzare e trasportare enormi megaliti senza l'ausilio della ruota.
Rimane solo da imparare a selezionare il tipo di suono da utilizzare su una specifica frequenza d'onda.
Gli scienziati sostengono che nel prossimo futuro la levitazione acustica potrebbe aiutare il genere umano a superare completamente la gravità della terra.
L'utilizzo di questa tecnologia potrebbe essere sfruttata per creare nuovi tipi di aerei altamente classificati sui quali gli ingegneri della NASA starebbero già lavorando. Nel mese di gennaio di quest'anno, gli specialisti dell'Università di Tokyo sono riusciti a trasportare nello spazio piccoli oggetti di diverse forme e masse e questo grazie agli infrasuoni.
Il posizionamento di appositi emettitori direzionali, hanno permesso a tali oggetti di muoversi lungo traiettorie complesse. Gli occultisti hanno da tempo sostenuto che anche gli atlantici e gli antichi egiziani si sarebbero avvalsi di tale tecnologia per edificare i loro monumentali santuari e trasportare giganteschi blocchi di pietra e tutto questo con il semplice aiuto del suono. La scienza moderna tenta di spiegare le potenzialità della levitazione acustica che attraverso le ricostruzioni storiche avrebbe evitato l'impiego di decine di migliaia di schiavi solo per trasportare i singoli blocchi di pietra dal peso di decine di tonnellate.
La conclusione fa pensare che l'autore non prenda la faccenda molto sul serio
Probabilmente tale tecnologia ci consentirà di costruire dischi volanti in grado di dondolare dolcemente sopra le nostre teste per poi schiantarsi rovinosamente a terra al termine dell'emissione sonora. LOL 
Anche per oggi il nostro viaggio è terminato, via con la parata finale.
 Possiamo fare anche noi una preghiera? Madonnina liberaci dagli imbecilli, lo sappiamo che sarà dura ma fai lo stesso il possibile.
Conversazione tra idioti.
Qualcuno riesce a ricavare un senso da questo testo?
Questa considerazione del prof. Burioni apre il settore dedicato agli antivaccinisti.
Antivax in preda a una crisi di nervi.
Come commentare?
I vaccini lo hanno fatto diventare "acustico", non esistono vaccini che facciano diventare ottici?
Barbara non ha capito la citazione ironica
Ad ulteriore dimostrazione di come gli antivax si documentino franco parla della "convenzione di Oviedo", non sa cosa dice ma è sempre citata...
Un insigne "farmacologo" dimostra la sua competenza, meno di zero...
La bonifica dentale, in caso di digiuno l'organismo tenta di espellere i denti devitalizzati.
L'ascensione secondo marina.
Non scordiamoci il cambio di polo
Non dimentichiamoci che sta per arrivare nibiru, dovrebbe essere qui fra una settimana....
Un'osservazione profetica di Oriana Fallaci. (è una bufala, ma sembra ceh il bufalaro l'abbia azzeccata)
Piratina e Kaiser ci hanno imposto di pubblicare quel che segue.





8 commenti:

  1. Sulla profezia di Oriana Fallaci: http://www.bufale.net/home/bufala-la-profezia-di-oriana-passerete-dal-chiedere-la-pena-di-morte-per-uno-stupratore-al-dire-la-vittima-se-lera-cercata-se-lo-stupratore-e-italiano-bufale-net/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si tratta di una profezia fasulla, ma l'ignoto inventore non ha tutti i torti.

      Elimina
  2. Insomma: tutto quello che lascia una scia è pericoloso, misterioso, usato od usabile per sterminare o controllare il clima e l'umanità tutta...
    Qui alla sezione NWO Alta Toscana non risulta niente: puoi chiedere in centrale se abbiamo qualche genocidio o terremoto/tsunami in corso utilizzando le lumache?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui da noi stiamo lavorando ad un sistema per noi sterminio utilizzando i turisti sciatori, credo che se va in porto anche se molto localizzato sarebbe il sistema perfetto...

      Elimina
    2. "pericoloso, misterioso" eccetera, ma anche no
      o forse sì, e questo è un esempio pratico?
      :)

      Elimina
    3. Accidenti: stavamo già operando e non ne sapevo niente.
      Nelle sezioni NWO di periferia si sta bene, aria buona, poca fatica, ma siamo un po' tagliati fuori. Sono mesi che chiedo un haarp, anche piccolino, un arpino... e niente: non me lo danno.

      Elimina
  3. Sulla questione se Armstrong abbia veramente visitato quella caverna.... Kaiser ha preso un granchio! :)

    Nel 1976 Neil Armstrong, professore di ingegneria aerospaziale all'università di Cincinnati, fu avvicinato da un esploratore scozzese, Stanley Hall, per coinvolgerlo in quella che Hall definisce una spedizione dell'esercito britannico per esplorare le caverne di Tayos. Hall non dice ad Armstrong che in realtà il motivo dell'esplorazione è provare la verità di quanto scritto da Von Daniken in uno dei suoi libri (parlava di una biblioteca sotterranea piena di volumi metallici lascito - ovviamente - degli alieni). Armstrong è il presidente onorario della spedizione, la quale esplora compiutamente le caverne e non trova nulla se non quello che ci si aspetta in una caverna naturale. Nessun alieno, nessuna biblioteca. Fu un colpo durissimo, allora, per Von Daniken, tacciato espressamente di ciarlataneria sui quotidiani di tutto il mondo (la fama di Armstrong fu un boomerang). Ci mise anni a far dimenticare la vicenda e a riprendere con baldanza a intortare gonzi. Basta vedere come la storia è stata profondamente distorta nell'articolo che citi. Armstrong asserì espressamente di aver esplorato una bella caverna naturale, e nient'altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kaiser miagola avvilito....con la coda bassa.

      Grazie per l'esauriente chiarimento.

      Elimina