privacy

sito

net parade

siti web

giovedì 17 maggio 2018

Diffamazione, sovranisti e fuffa assortita

Rasserenati, ma non troppo, lettori, sembra che i rainmaker lavorino a ritmo ridotto, ieri non è piovuto e anche oggi, almeno sino ad ora, non piove, però in cielo è irregolarmente nuvoloso, speriamo nell'arrivo dei tankeroni. Intanto noi siamo qui, sempre validamente assistiti dai felini, per proporvi un altro dei consueti viaggi nel mondo della fuffa.
Del nostro amato komandante si occupa butac:
Mr Nò, la fiction e la diffamazione
Era da un po’ che non trattavo le peripezie del nostro amico Mr Nò. Ma una delle ultime mi ha fatto così divertire che non posso evitare di parlarne. Sarà una cosa breve, non c’è nessun debunking da fare, ma solo riportare pochi fatti.
Facciamo un ripasso, il terrazzinaro più famoso tra i debunker italiani, come riportava La Stampa:
… è stato condannato a otto mesi di carcere per diffamazione a mezzo web nei confronti della giornalista Silvia Bencivelli.
La cosa l’ha mandato in bestia e ha cominciato a prendersela a destra e a manca, colpendo tra gli altri un amico di BUTAC, persona autistica, che altro non fa che combattere per la corretta informazione da anni.
L’attacco da parte di Mr Nò verso il nostro amico segue copioni già visti. Diffamazione fatta da un mix di informazioni recuperate in rete sommate alla fantasia complottara che lo contraddistingue dal resto della popolazione. Non è importante sbufalare le fantasie di soggetti come questo.
Le reazioni del sanremese (di adozione), le abbiamo già viste. Ma vediamo qualcosa che conferma la sua incapacità di comprendere la realtà
Quello che però voglio portare alla vostra attenzione oggi è un commento postato da Mr Nò sul suo blog, commento che facilmente verrà cancellato a breve.
Il commento è questo:
Rosario Marcianò lunedì, maggio 14, 2018 1:33:00 PM
Qui si parla di Matteo Cereda.
Vediamo le scoperte del terrazzinaro
Il link rimanda ad un articolo apparso pochi giorni fa sul blog di Antonio Moliterni, blogger e scrittore. MrNò col suo link vorrebbe far capire ai propri lettori che il sopracitato (Daniele) Matteo Cereda sia un troll pagato da non si sa bene chi per fare danni in rete.
Si perché l’articolo di Moliterni è di quelli che, se non sono capiti, può sembrare dimostrazione di un complotto. Il titolo: 
CONFESSIONI DI UN BLOGGER: Il Mio Attuale Impiego Lavorativo 
Il lungo (e divertente) testo pubblicato da Moliterni racconta di come lo stesso, per merito dell’aiuto dello stesso Cereda sia stato in grado di accedere ad un metodo facile per fare soldi online.
Naturalmente il komandante non ha capito che l'articolo di Antonio Moliterni è satirico, per lui è la prova del fatto che ci sono persone pagate per "disinformare" ai suoi danni.
Vi consigliamo la lettura di tutto l'articolo di butac  e anche di quello di Moliterni.
Numerosi i commenti, riportiamone uno
Signor Carunchio • 21 ore fa
Sono sicuro che Marcianò sa perfettamente che l'articolo di Moliterni è un pezzo satirico ed inventato di sana pianta. Come sono sicuro che è ben "conscio di chi siano i suoi lettori e del loro scarso acume" (cit), lettori che bene o male gli fanno arrotondare lo stipendio del fratello, purtroppo ancora professore per conto dello Stato italiano.
Il terrazzinaro sanremese sta solo cercando di consolidare agli occhi dei gonzi paganti l'immagine di perseguitato, e per farlo tira dentro tutto e tutti. I Cereda, padre e figlio, fanno parte di una delirante ricostruzione che vede coinvolti oltre alla Bencivelli, il Cicap, Renzi, la magistratura e qualsiasi cosa passi per la mente bacata dell'imam sciacomico.
Per avere una idea della parossistica attività dell'unico neurone sotto la lucente pelata, basta dare un'occhiata all'elenco di chi, secondo Strakkino, disinforma e "lavora" contro di lui: https://donotlink.it/LnxZ
(Dannazione, non riesco ad entrare nell'elenco...)
Lasciamo il komandante e le sue farneticazioni e passiamo ai sovranisti.
Su nextquotidiano possiamo leggere:
Chi è Andrea Castellani, il guru degli esseri umani “sovrani” di sé stessi
Una trentina di persone si è radunata oggi al Palazzo di Giustizia di Torino per manifestare la propria solidarietà nei confronti dei due genitori arrestati dalla polizia per avere rapito il proprio figlio di 7 anni dalla comunità cui era stato affidato. I manifestanti si sono radunati fuori dall’aula dove si sta celebrando a porte chiuse un’udienza del processo. A guidarli è Andrea Castellani (anzi: andrea nato castellani, come si fa chiamare) una sorta di guru che da qualche anno si occupa di insegnare (dietro compenso) come diventare sovrani indipendenti.
Chi sono gli esseri umani sovrani
Stando a quanto si sente in uno dei video girati dalla madre durante un confronto con la Polizia e postati su Faceebok la coppia di coniugi seguiva gli insegnamenti di Castellani. Durante le procedure di identificazione si sente infatti la donna suggerire al marito di “chiamare Castellani” probabilmente per sapere come comportarsi. I due infatti avevano appena scoperto che gli agenti non stavano prendendo sul serio la loro dichiarazione di sovranità ed indipendenza. Secondo i due cittadini “esseri umani” infatti il loro corpo costituisce un’entità sovrana ed indipendente, un po’ come se fosse un paese estero rispetto allo Stato italiano. 
Ma vediamo ci è il guru cui fanno riferimento costoro
Stando a quanto si legge sul suo sito Internet il blogger di Casale Monferrato è un ragioniere che si occupa di assistenza informatica e da qualche tempo anche di marketing. Non è quindi né un avvocato né un esperto di diritto internazionale eppure pare conoscere a menadito la “DUDU” (Dichiarazione Universale dei Diritti Umani), la Convenzione di Ginevra e tutte le leggi italiane. Tra le varie azioni dimostrative di Castellani si ricorda ad esempio l’arresto – compiuto assieme al Generale della riserva Antonio Pappalardo – della Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini durante un evento della campagna elettorale di LeU.
Andrea Castellani spiega come funziona la giustizia dei sovrani (a pagamento)
In virtù di questa conoscenza, acquisita non si sa bene come, Andrea Castellani si è liberato dalla finzione giuridica imposta dallo Stato ed è diventato un “essere umano” sovrano. Oggi Castellani a Torino ha improvvisato un comizio davanti all’aula spiegando che con una raccolta di firme “87 membri della popolazione italiana hanno confermato l’istanza contro questo sedicente giudice che ha rifiutato di farsi identificare da noi”. In molti video pubblicati su YouTube spiega come “mettere in crisi la magistratura e annullare qualsiasi cosa in giudizio”. Perché i tribunali sono illegittimi dal momento che invece che rappresentare il popolo (considerato come un insieme di esseri umani) rappresentano un’azienda.
Quale? Quella che altri sovranisti individuali chiamano Stato Corporation Italia. È sufficiente dichiararsi “esseri umani” o “popolo” per poter dichiarare dinnanzi ad un Tribunale che la magistratura non ha diritto a giudicare un sovrano. Ci sono persone, anzi esseri umani sovrani, che lo fanno davvero e che si presentano nelle aule di giustizia spiegando che i sovrani non possono essere giudicati perché il tribunale è stato “cancellato” dalla dichiarazione di sovranità individuale.
Castellani si offre anche di tenere giornate di formazione di due giorni – alla modica cifra di 100 euro al giorno a persona – per spiegare come diventare sovrani e quindi avere la possibilità di smettere legalmente di pagare le tasse. Il problema è che questi eventi “di formazione” non funzionano, perché i presupposti “giuridici” sui quali si fonda la teoria del One’s People Trust sono completamente sbagliati. Andrea nato Castellani spiega che i soldi raccolti (sui quali a questo punto viene il dubbio non vengano pagate le tasse) saranno utilizzati per finanziare gli uffici esseri umani. La maggior parte delle pratiche viene però a quanto pare disbrigata dall’Ufficio Operativo Esseri Umani del quale è titolare Castellani stesso. Curiosamente Castellani – che rifiuta di riconoscere la giurisdizione italiana – non rifiuta di farsi pagare con il denaro emesso dalla Banca Centrale Europea. E qualcuno potrebbe anche ipotizzare che farsi pagare per fare consulenze su una cosa inesistente possa essere considerato una truffa.
Lasciamo sciochimisti e sovranisti  Kaiser, letto quanto sopra, ha deciso di dichiararsi "felino sovrano", è pronto anche a tenere "giornate di formazione", vuole essere pagato in croccantini.
Nikola è una risorsa inesauribile per i fuffari, a tirarlo fuori stavolta è fuffa real time:
I TERREMOTI SI POSSONO PROVOCARE, SCOMODARE PER SPIEGARCELO NIKOLA TESLA, È SUFFICIENTE?
l'articolo è stato in gran parte copiato da etleboro dove era stato pubblicato nel 2006 (fuffa vecchia fa buon brodo)
“L’uomo può riuscire a dividere in due i continenti, senza esplosioni o guerre”.
Nikola Tesla
È quello che disse Nikola Tesla, elaborando la teoria dellla “telegeodinamica” dopo aver scoperto le onde terrestri stazionarie.
Cosa siano le "onde terrestri stazionarie" non siamo riusciti a scoprirlo. Continua con un esperimento di Tesla
Nel 1896, infatti, Tesla accidentalmente provocò un terremoto nella Città di New York usando un piccolo oscillatore meccanico, dal suo laboratorio di Houston Street.
Quando l’oscillatore ricevette il segnale di ritorno di un sisma longitudinale o un’onda di energia sonora, aggiunse nuova forza al ritorno, e dopo alcuni minuti questa onda era cresciuta ad livello tale che le forze oscillatorie crearono dei piccoli terremoti locali.
In quell’occasione il più grande scienziato al mondo dichiarò:
“Stavo sperimentando con le vibrazioni.
Avevo con me una delle mie macchine e volevo vedere
se riuscivo a farla sintonizzare con le vibrazioni della materia
del palazzo in cui mi trovavo.
Ho aumentato la potenza dell’oscillatore tacca per tacca.
Ci fu un suono peculiare ad un certo punto, così chiesi ai miei collaboratori la provenienza di quel suono, ma non sapevano.
Ho aumentato di un paio di tacche ancora la potenza della mia macchina. Ci fu uno scricchiolio più forte, a quel punto sapevo che mi stavo avvicinando alla vibrazione dell’acciaio utilizzato per la costruzione del palazzo.
Spinsi la macchina ancora un pò’ più in alto. 
Improvvisamente tutti i macchinari pesanti che si trovavano nelle vicinanze hanno iniziato a muoversi pericolosamente.
Ho afferrato un martello e ho rotto la macchina.
L’edificio sarebbe crollato sulle nostre teste in un paio di minuti.
Fuori, in strada c’era un pandemonio.
La polizia e le ambulanze sono arrivate.arrivarono di tutta corsa. Abbiamo detto alla polizia che dev’essere stato un terremoto… “ 
Sapete una cosa? di questo evento non c'è traccia tranne che nelle, presunte dichiarazioni di Tesla. Tra le fonti dell'articolo viene citato un personaggio a noi ben noto
“Violentano il pianeta Terra nell’indifferenza generale.
Un’arma elettromagnetica a stelle e strisce (U.S.A)- tecnologicamente obsoleta rispetto ai sistemi di dominio e morte già inventati – capace comunque di scuotere la crosta terrestre
in punti vulnerabili ed alterare a piacimento il clima.”
Ex giornalista Rai Gianni Lannes
Sì, proprio il giornalista di richiesta. Continua per un bel pezzo, ma verso la fine c'è un brano che rivela la competenza dell'autore
Infine, bersaglio di queste operazioni sono anche i vulcani attivi, che hanno un meccanismo interno analogo a quello di una geiser: raggiunta una temperatura soglia tale da innalzare la pressione, avviene l’esplosione e la colata di magma. Le microonde inviate su basse frequenze, capaci di portare dell’energia termica a grande profondità, scaldare il magma e di rendere il sistema instabile, se è vicino al suo punto critico. 
Le "microonde su basse frequenze" ci fanno capire che si tratta di un po' di spazzatura messa assieme da qualcuno che deve aver studiato alla youtube university.. Anche il resto a dire il vero.
Piratina dice che è il momento di lasciare le miserie terrene e passare allo spazio. Vediamo cosa ci racconta non siamo soli, siamo male accompagnati:
Dan Burisch e lo Stargate basato su una tecnologia extraterrestre
Salta fuori nientemeno che dan burisch vediamo cosa racconta
La vicenda del microbiologo Dan Burisch è stata una rivelazione che ha letteralmente scosso gli ambienti ufologici mondiali. Le sue straordinarie affermazioni sembrano confermare quello che gli studiosi hanno sempre sostenuto : l’esistenza di un gigantesco cover-up sulla realtà extraterrestre da parte del governo USA che va avanti, in maniera pressochè ininterrotta, da oltre cinquanta anni. E’ già avvenuto in passato che qualcuno facesse dichiarazioni sensazionali (vedi Rober Lazar) ma mai come in questo caso, vi era stata a supporto una tale impressionante mole di dati e riscontri.
In molti, sostengono che L’attendibilità e le credenziali di Burisch sembrerebbero al di là di ogni ragionevole dubbio. Un ulteriore importante aspetto della sua storia è la conferma dell’esistenza del Majestic Twelve, l’ultrasegreto gruppo di studio governativo, composto da scienziati e alti ufficiali delle forze armate USA, che ha gestito il problema UFO/alieni fin dal 1947, anno in cui avvenne il più documentato incidente UFO della storia, ovvero quello di Roswell.
A dire il vero sembra che negli ambienti ufologici, quelli seri, dan sia considerato un ciarlatano
In due ore di intervista sul Project Camelot, Dan Burisch parla della tecnologia degli Stargate, sia quelli naturali che artificiali, e come siano stati utilizzati da extraterrestri e da vari enti governativi per inviare e reperire informazioni sui viaggi nel tempo.
Lo Stargate ‘A’ è simile ad un ponte o ‘wormhole’ teorizzato da Einstein-Rosen, attraverso il quale lo spazio-tempo viene distorto da intensi campi gravitazionali provocato dal collasso di alcune stelle.
Il crollo e la compressione della stella avviene fino al punto di formare un punto di singolarità in cui il tempo rallenta rispetto agli osservatori esterni.
Si è ritenuto che non vi siano punti di singolarità al centro dei buchi neri, e ci potrebbero essere altri luoghi dove lo spazio-tempo verrebbe notevolmente distorto da un intenso campo gravitazionale.
In un punto di singolarità, il tempo si ferma in modo efficace fino ad espandersi all’infinito, come previsto dalla teoria della relatività generale. In questo modo sarebbe possibile per chiunque sopravvivere anche brevemente agli intensi campi gravitazionali che accompagnano il punto di singolarità, per poi emergere in qualsiasi data futura che si desidera. Alcuni fisici anche considerato che sarebbe teoricamente possibile formare un ponte di Einstein-Rosen, attraverso il quale viaggiare indietro nel tempo.Così, un punto di singolarità, almeno in teoria, fornisce un mezzo per spostarsi avanti o indietro nel tempo.
Un ultimo pezzo
Burisch afferma che gli stargate artificiali sono strumenti che vengono utlizzati come stargate “naturali” per operare. Egli ritiene che vi siano circa 50 stargate artificiali presenti sul pianeta con un numero imprecisato di stargate naturali.
Egli sostiene che le informazioni per lo sviluppo di stargate artificiali sono pervenute dai “sigilli cilindrici” estratti in Iraq,durante il primo intervento militare (1991) ed il secondo (2003) in occasione della Guerra del Golfo da parte degli Stati Uniti e dei suoi alleati.
I sigilli cilindrici contengono informazioni di origine extraterrestre fornite agli antichi Sumeri che sono state fedelmente replicate tramite le informazioni contenute in testi cuneiformi.
Burisch avvalora la tesi secondo cui l’intervento militare degli Stati Uniti in Iraq, è stata motivata dal desiderio di scoprire e controllare la tecnologia stargate.Un altro informatore e’ stato intervistato recentemente dal team di Project Camelot, che usa lo pseudonimo di Henry Deacon, afferma che le informazioni sullo stargate di Burisch sono corrette. Burisch sostiene che un ramo della tecnologia stargate trova seguito nel Project Looking Glass (Looking Glass), una finestra su diverse linee temporali e che la tecnologia Looking Glass è stato ha avuto origine dalla reverse engineering degli stargates artificiali.
Non potevano mancare i sumeri e i loro sigilli dice Kaiser.
Sembra che quelli che aspettano segni che non arrivano siano delusi dal fatto che nibiru non si è ancora fatto vedere. Ormai stanno raschiando il fondo del barile:
La “Profezia del Rabbino” conferma l’esistenza del pianeta Nibiru
Vediamo cosa avrebbe detto il rabbino
Tra il 1540 e il 1550, il rabbino sefardita di origini spagnole Moisés Jacob Cordovero, integrò le diverse scuole di interpretazione della Cabala ebraica e fece una grande profezia, in grado di cambiare il modo, in cui l’ebraismo cabalistico interpreta l’universo. Secondo questa profezia, appunto chiamata la profezia del rabbino, la Stella di Giacobbe, apparirebbe nei cieli in un tempo vicino all’anno 2016, come messaggero di distruzione, per indicare l’inizio dell Apocalisse.
“ Nibiru non è un segreto, nemmeno per secoli quando una profezia lo chiamava “La stella di Giacobbe”
La NASA e PLANET X
Gli studi eseguiti sugli scritti di Cordovero, si sviluppano intorno ad una possibile teoria: la stella di cui si parla nella profezia, potrebbe essere Nibiru, il pianeta che la NASA chiama Planet X , anche se non ne ha ancora confermato l’esistenza. Da parte sua, il rabbino e regista Yuval Ovadia, comprende in parte l’occultamento delle informazioni su Nibiru da parte della NASA e spiega che ciò accade perché questa istituzione e i suoi alleati stanno solo impedendo un’ondata di panico che scatenerebbe il caos in tutto il mondo. Tuttavia, la ricerca effettuata all’interno dell’ebraismo cabalistico sul Pianeta X ,in conformità con questa profezia della stella di Giacobbe, confermerebbe la teoria di un impatto imminente contro la terra in breve tempo.
La profezia dello Zohar
Nello Zohar, il Libro dello Splendore, concepito circa 1800 anni fa da Rabbi Shimon bar Yochai e dalla comunità dei suoi discepoli, la profezia annuncia “”Dopo di che quella stella diventerà visibile al mondo intero. In quel tempo scoppieranno guerre terribili in ogni angolo del mondo, e gli uomini non avranno fede. Quando quella stella brillerà nel mezzo del firmamento..”
La profezia include anche l’annuncio dell’arrivo di un Messia destinato a salvare l’umanità: “Allora apparirà il re Messia e il potere regale gli verrà dato. Allora l’umanità soffrirà una calamità dopo un’altra, e i nemici di Israele prevarranno”.
La profezia del felino: questa storia di nibiru continuerà finché ci saranno gonzi che ci  credono...
Continuiamo ad aspettare segni che non arrivano:
Il Triangolo delle Bermuda potrebbe nascondere la città di Atlantide o una base sottomarina Aliena?
Kaiser dice: paghi uno e prendi tre. Infatti troviamo: il triangolo delle Bermuda , l'Atlantide e gli alieni
Il Triangolo delle Bermuda potrebbe nascondere la città di Atlantide o una base sottomarina Aliena?? Il Triangolo delle Bermude o” Triangolo del Diavolo”, è un’enorme area dell’Oceano Atlantico, che ricopre una superficie di circa 1.100.000 km quadrati, racchiusa in un triangolo perfetto di cui i tre vertici corrispondono all’arcipelago delle Bermude (Nord), all’isola di Porto Rico (Sud) e alla Penisola della Florida (Ovest).
Gli abissi marini di questa zona hanno una profondità di circa 9.000 metri e a partire dal 1800, il Triangolo delle Bermude è stato sempre al centro dell’attenzione in quanto, in quest’area si sono susseguiti eventi misteriosi e inspiegabili: navi scomparse improvvisamente e poi ricomparse senza equipaggio; aerei scomparsi dai radar di cui si sono perse definitivamente le tracce.
Un "triangolo perfetto"...Euclide diceva che dati tra punti non allineati si può sempre tracciare un triangolo "perfetto" che li abbia come vertici. Quanto agli esempi "misteriosi ed inspiegabili" sono stati abbondantemente sbufalati.
Vediamo Atlantide
Molti credono che la storia di Atlantide sia solo un mito creato da Platone, mentre altri sostengono che la leggenda sia assolutamente basata su fatti storici realmente accaduti, imputabili ad un’ improvvisa catastrofe naturale. Secondo il racconto del filosofo greco, Atlantide era un vero e proprio impero: una parte immensa del mondo, caratterizzata da montagne e pianure, che sprofondò negli abissi in un giorno soltanto“.
Una tra le ipotesi attuali, riguarda proprio l’area all’interno del Triangolo delle Bermude: alcuni sostengono che, nei fondali della zona siano state individuate delle autentiche e singolari strutture, riconoscibili in vere e proprie “piramidi di cristallo“: continui produttori di energia magnetica per sostenere le attività di Atlantide e controllare addirittura le forze della natura. Queste strutture potrebbero essere la causa dell’affondamento della navi e dei velivoli che attraversano il Triangolo delle Bermude.
E gli alieni? Chiede Piratina
Secondo un’altra teoria, molto sostenuta, è, che al centro delle sparizioni nell’area, ci sia una civiltà aliena e una base sottomarina: questo spiegherebbe secondo alcuni, sia le sparizioni che le perturbazioni elettromagnetiche in quell’area.
Il narratore del video, ammette che al momento queste teorie mancano di riscontri scientifici e di prove scientifiche: secondo la sua opinione, la spiegazione potrebbe essere molto più semplice: le navi ad esempio, potrebbero affondare a causa dell’aumento dei livelli di “idrati di metano“, che producono gas e riducono nettamente la densità dell’acqua.
Anche le nuvole esagonali sono state discusse come una possibile risposta ai misteri, insieme alle forti raffiche di vento che sfiorando i 170 km orari, potrebbero mandare un veicolo fuori rotta, provocando anche onde di tsunami. Infine è noto che la nebbia eletttronica, interferisca con tecnologia sensibile a bordo della navi. Tuttavia, non si smette di cercare Atlantide che ancora rimane avvolta nel mito e nel più assoluto mistero.
Se volete vedere il video cui si accenna lo potete trovare qui 
 Spostiamoci su Venere e vediamo cosa ci racconta mistero fuffo:
La NASA afferma che gli Alieni potrebbero vivere tra le nubi acide di Venere 
Secondo Piratina sarebbe una vita poco confortevole
Il ricercatore, Barry DiGregorio, ha sorpreso il mondo della scienza affermando che gli alieni potrebbero essere già stati scoperti sul nostro pianeta gemello, Marte.
DiGregorio ha affermato che le immagini catturate dal rover Curiosity della NASA mostrano in modo inequivocabile quelle che potrebbero essere interpretate come tracce riconducibili ad antichi fossili marziani rappresentando la prova che in un lontano passato il pianeta rosso potrebbe aver ospitato antiche ed elementari forme di vita biologica. Il ricercatore ha anche suggerito che su Venere sono stati individuati segni che potrebbero indicare la presenza di vita aliena, da non confondere con i classici omini verdi, anche se molto probabilmente potrebbe essere di tipo diverso da quella che conosciamo qui sulla Terra .Secondo quanto riportato da areazone51ufos, il ricercatore e autore di oltre 80 articoli sulla ricerca globale, Sanjay Limaye del Space Science and Engineering Center presso l'Università del Wisconsin-Madison, avrebbe così dichiarato:"Su Venere sono state individuate delle macchie scure che potrebbero essere ricondotte a notevoli concentrazioni di zolfo, le quali sono visibili al 30-40 percento nell'ultravioletto e che variano su diverse lunghezze d'onda . "
Questo barry digregorio è un "ricercatore" specializzato in fuffa marziana. Vediamo invece Venere
Secondo un rapporto approvato dalla NASA, Limaye riporta quanto segue:
"La nostra analisi comparativa supporta l'ipotesi combinata secondo cui la biologia terrestre può sopravvivere e contribuire alle firme spettrali delle nuvole di Venere." Per testare tali idee, gli scienziati propongono la necessità di uno studio chimico-biochimico integrato in un contesto microbiologico e centrato sulla sopravvivenza e la spettroscopia di microrganismi terrestri qualora riuscissero a sopravvivere all'interno delle nuvole di Venere .
Oltre a tali rapporti, i ricercatori hanno insistito sul fatto che il pianeta Venere dovrebbe essere indagato molto più a fondo e questo per via dei risultati ottenuti. Limaye aggiunge:"Guardando al futuro, la ricerca sulla reale abitabilità all'interno delle nuvole di Venere beneficerebbe idealmente di un mix di satelliti orbitali, sonde e campioni da essere inviati sulla Terra in eventuali missioni di ritorno .Queste patch venusiane possono persistere per giorni ed evolversi continuamente . Venere ha avuto un lungo periodo di tempo per evolversi. Questo è un lasso di tempo molto più lungo se paragonato all'ecosistema di Marte ". Barry DiGregorio, ha sorpreso il mondo nel febbraio 2018, dicendo che degli organismi esotici sono già stati scoperti su Marte.
Il fatto che Venere abbia una temperatura tale da fondere il piombo e la sua atmosfera sia corrosiva sembra non essere a conoscenza di questi ricercatori.
Dall'immagine avrete già capito che stiamo per occuparci di cobra, ovvero boštjan košir, su disclosure balls possiamo leggere:
Cobra Aggiornamento Protocollo di Entrata
L’articolo sui Protocolli di Accesso ha innescato forti reazioni e quindi richiede un aggiornamento
Primo Non è mai stato affermato che gli ingressi pre-Evento nella Resistenza si verifichino. È stato affermato che potrebbero, o potrebbero non accadere. I Protocolli di Accesso sono stati dati alla popolazione di superficie in modo che possa essere preparata nel caso in cui accadono.
Secondo Se gli ingressi pre-Evento si verificassero, potrebbero non accadere nell’immediato futuro (giorni, settimane o addirittura mesi).
Terzo Questi ingressi sono destinate solo a un numero molto limitato di persone, tra 20 e 200 individui. Questa NON è una campagna di reclutamento di massa per la Resistenza.
I "protocolli di accesso" per entrare nella "resistenza"...sì dicono i felini, nella resistenza ad ogni idea che non sia delirante
Quarto
Queste entrate sono intese solo per due categorie di persone, la prima è costituita da Lightworkers e Lightwarrior molto avanzati con minimi attaccamenti alla popolazione di superficie che richiedono un meritato riposo in un ambiente più bello e amorevole e la seconda categoria è Lightworkers e Lightwarrior con esperienza pratica in antropologia culturale, comunicologia, sessuologia, psicologia del counseling, psicologia culturale, sociologia e lavoro sociale. Questa seconda categoria aiuterà la Resistenza nelle future interazioni con la popolazione di superficie, poiché i membri della Resistenza molte volte non sanno come interagire con l’umanità di superficie spesso reattiva.
Seguono altri 4 punti, ve li risparmiamo, se proprio volete conoscerli potete andare al link, alla fine c'è un accenno polemico al nostro amico ben fufford.
Anche per oggi abbiamo disinformato abbastanza, andiamo con la parata finale.
 Le grandi amicizie finiscono 😛😛, il komandante ha rotto con tommix (ha rotto anche altre cose miagola Kaiser). In compenso arriva una nuova ammiratrice.

Continua il dialogo tra il terrazzinato e stella, lei parla dei massoni e dice che non sono riusciti a farla fuori 😈😈.
A cambiare la realtà sono "i fatti, le azioni"😅😅😅...Piratina, Kaiser cosa avete da ridere?
I veri attivisti hanno depositato denunce!!! Allora, dice quel maligno di Kaiser, il komandante non è un vero attivista😅
Il komandante ricorda che le condanne sono due e "gli attivisti che dicono di essere tali NON ESISTONO". Secondo Piratina non gli mandano soldi😸😸😸😸
Quest'ultimo intervento non l'abbiamo capito...Secondo i felini il nome "stella speranza" è sbagliato, dovrebbe chiamarsi "stella senza speranza" 😺😺
Un altro "attivista" parla di denunce, presenterà anche quella contro le scie comiche....
Per distendere un po' l'atmosfera, ecco perché gli alieni non vengono a visitarci!😡😡
Un'azione della società Italia, apriamo gli occhi e vediamo un cretino.
Esperto (o esperta in vaccini) ripete un po' delle frottole pescate in rete.
Per finire vegano ci fa sapere che arriverà "la pocalisse" e ci mangeremo l'uno con l'altro "come faceva Annibale" (il generale cartaginese?)💀💀








4 commenti:

  1. Hahaha, l'ultimo ha solo italianizzato il nome di Hannibal Lecter. Chissà, essendo 'sto tipo vegano, magari Hannibaluccio se lo sarebbe mangiato in insalata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hmmm, visto il livello culturale propenderei più per "Annibale, cannibale terribile", Zecchino d'Oro 1971...

      Elimina
  2. Sterker mi ha messo tra i disinformatori ma come non identificato. Suvvia criminale, con tutte le notizie che ho su di te, dovresti capire chi sono.
    Ricorda che ti puoi fidare SOLO dei tuoi fake, tra gli altri ci sono anch'io

    RispondiElimina
  3. Fabio colarossi parla di denuncie, non di denunce... vuole fare sapere a tutti QUANTO è idiota

    RispondiElimina