privacy

sito

net parade

siti web

venerdì 29 luglio 2016

Mentre aspettiamo le trombe del giudizio

Irridenti lettori, oggi come ben sapete ci sarà la fine del mondo, incuranti del disastro che incombe Piratina e Kaiser stanno dormendo in poltrona, dato che, almeno per ora, gli angeli con le trombe del giudizio non si sono fatti vedere ne approfittiamo per rifilarvi un nuovo post.
Cominciamo con il pro fesso re acconguagliato, sul suo blog c'è un articolo che tratta un argomento cui lui e il fratello, il noto komandante sanremese (di adozione) sono molto interessati:
La giustizia è una forma di vendetta, per quanto sublimata, legittimata, codificata. Non è un caso se nella società omerica, la vendetta, timorìa, era reputata un valore ed un preciso dovere dell’eroe, il kalòs kaì agathòs. La giustizia, infatti, è regolamento di conti, punizione dello scellerato oltre che rappresaglia. Chi può contestarlo? Certi castighi sono doverosi, vitali. In taluni casi, la giustizia pareggia i conti, ripristina un equilibrio turbato. E’ questo il compito del Tribunale divino che, premiando i probi con la beatitudine perenne e condannando i malvagi ad un inferno interminabile, attribuisce a ciascun uomo quanto merita in base alla sua condotta.
Dopo questa dimostrazione, completamente inutile, di "cultura" il nostro continua
Preferiremmo una giustizia perfetta, ma è impossibile ottenerla, almeno per due ragioni: da un lato gli uomini sono imperfetti e da loro non ci possiamo attendere un’equità assoluta, anche quando mirassero ad una totale imparzialità; inoltre una giustizia perfetta deve essere immediata, il che evidentemente non è e non può essere. In tale contesto, anche sulla stessa Giustizia superiore, per quanto compiuta ed ineccepibile, giacché rinviata post mortem, nonostante il tragitto umano sia comunque brevissimo, si proietta una pur evanescente ombra.
Si constata che l’esistenza e l’esigenza stessa della giustizia dipendono da una primigenia mancanza di giustizia. Sentiremmo la necessità del giusto, se non esistesse l’ingiusto? Non sarebbe stato possibile e desiderabile generare un universo senza la presenza del male nel tempo e senza l’Inferno nell’interminabilità, con il Tartaro che è l’orrido sotterraneo di un universo magnifico? Lo stesso strumento definitivo per una giustizia definitiva, l’Inferno senza fine, non è una macula sulla Creazione, non è inconciliabile con un cosmo redento dal male, anche dal semplice, sbiadito ricordo del male, dalla sua eco proveniente dal tenebroso scantinato? Sono domande per cui non abbiamo risposta, sono domande per cui forse non esiste risposta.
Il senso di questo articolo? Kaiser nella sua naturale perfidia felina dice "22 settembre", il giorno in cui il komandante dovrà comparire davanti al tribunale per uno dei molti processi che lo vedono imputato....
Andiamo a vedere cosa ci racconta il battagliero ghigo:
Confraternita Babilonese
Non si tratta di un parto del suo ingegno, è un post copiato pari pari dal quotidiano d'informazione  di galuppini
Ormai, il mondo del potere corre su di un binario parallelo a quello della realtà. E’ come se occupasse una dimensione fittizia, con regole separate, gestita da un codice proprio, simile a quello reale. Questa matrix dell’ufficialità è totalmente autoreferenziale. A ciò sono dovuti, ad esempio, gli stipendi stratosferici dei vertici della televisione di regime nostrana. Questa dimensione del potere ha infatti una sua finanza, una sua giustizia, i suoi araldi e servitori.
Una specie di confraternita babilonese che da millenni impera, indifferente agli apparenti cambi di regime, ai nomi dei popoli e degli stati che cambiano. E’ sempre uguale a se stessa: piramidale, antidemocratica, autocelebrante. Oggi dispone di potenti altoparlanti che diffondono nell’etere la sommessa potenza posticcia del suo agire terreno: i suoi media.
Dopo altre "profonde considerazioni" la conclusione
Quella moltitudine è ancora poco consapevole della sua potenza e delle sue capacità creative. Non si è ancora resa conto del potere reale che le dona la sua immaginazione. Mantenere i popoli in uno stato prono e reattivo è l’imperativo della confraternita, il mezzo ed il fine grazie al quale impera.
Questo è il motivo per cui sono i popoli più potenzialmente ricchi e consapevoli i più colpiti. Osservare, comunicare, collegare fatti a persone, simboli ad eventi, questo il nostro ruolo in questa fase delicata del risveglio dell’umanità che, per quanto debolissimo e lentissimo, esiste davvero
Anche loro aspettano il "risveglio delle masse", secondo Piratina se le "masse" si svegliassero veramente per certi personaggi che incontriamo nei nostri vagabondaggi in internet sarebbero guai seri.
Dato che abbiamo nominato galuppini e il suo quotidiano d'informazione controcorrente facciamo un salto per vedere cosa ci racconta:
AAA… Adotta un “profugo”! Il PD in Toscana li vuole distribuire tra le famiglie: 500 euro al mese
Si tratta di una bufala che circola da tempo, ma non possiamo pretendere che albino si informi (non ci sono filmati su youtube...)
Vediamo le sue considerazioni
Vedete che ho ragione (come al solito). Loro hanno impoverito e tartassato gli italiani per finanziare l’immissione sul territorio di milioni di finti profughi (creati da finte guerre in giro per il mondo che nessuno si preoccupa di fermare).
Dietro naturalmente c’è la massoneria che vuole creare la società multirazziale, anticristiana e completamente secolarizzata.
La regione Toscana ha vietato l’esposizione del crocifisso in aula consigliare finanziato la moschea di Colle val d’Elsa. Di recente, a dispetto della crisi la regione Emilia-Romagna ha finanziato una moschea con 600mila euro di soldi pubblici alla faccia della sbandierata “laicità dello stato”.
Beh siamo lieti che tu dica di avere ragione, se lo ripeti ancora forse finirai per crederci...
Tra l’altro, ciò fa da controprova al fatto che il comunismo e l’ateismo sono emanazioni della massoneria contro l’ordine divino. Ora danno corda ai musulmani ma sempre in funzione anticristiana.
E anche, come vi ho già scritto, si dimostra che non è vero che i soldi non ci sono, è una grassa bugia. Semplicemente i proventi delle nostre tasse li danno a chi hanno voglia loro per fare cosa hanno deciso loro. Le storielle sugli “sprechi”, la “casta”, l'”onestà” sono tutte fandonie. Infine, tutti questi imam e musulmani pieni di figli, nessuno di loro lavora e paga un centesimo di tasse, quindi sono soldi completamente buttati.
Io lo scrivo dal 2005 che non bisogna dare un centesimo allo stato italiano in cui comanda la gente che non lavora, anche importata di peso. 
Naturalmente ci sono di mezzo i massoni...La prova è questa immagine
 Albino evidentemente non ha letto o non ha capito il testo in caratteri piccoli riportato in fondo:
Fotocomposizione iconica del "populista". Non si tratta di una grafica ufficiale della Regione Toscana
Lo lasciamo a scervellarsi sul significato di questa frase.
Tra gli animali veri liberamente vincitori troviamo un certo davide joubail d'epiro nel cui cuore brucia evidentemente lo spirito crociato (da tastiera):
Se i musulmani vogliono il perdono, devono meritarselo 
Proviamo a leggere questo capolavoro
Il Sultano d'Egitto sottopose a Francesco D'Assisi un'altra questione: "II vostro Signore insegna nei Vangeli che voi non dovete rendere male per male, e non dovete rifiutare neppure il mantello a chi vuol togliervi la tonaca, dunque voi cristiani non dovreste imbracciare armi e combattere i vostri nemici".
Rispose San Francesco: "Mi sembra che voi non abbiate letto tutto il Vangelo. Il perdono di cui Cristo parla non è un perdono folle, cieco, incondizionato, ma un perdono meritato. Gesù infatti ha detto: "Non date ciò che è santo ai cani e non gettate le vostre perle ai porci, perché non le calpestino e, rivoltandosi, vi sbranino". Infatti il Signore ha voluto dirci che la misericordia va dispensata a tutti, anche a chi non la merita, ma che almeno sia capace di comprenderla e farne frutto, e non a chi è disposto ad errare con la stessa tenacia e convinzione di prima. Altrove, oltretutto, è detto: "Se il tuo occhio ti è occasione di scandalo, cavalo e gettalo lontano da te”.
Dopo aver tirato in ballo San Francesco il nostro davide d'egitto, pardon d'epiro ci fa conoscere le sue considerazioni sulla dottrina cristiana
 E, con questo, Gesù ha voluto insegnarci che, se anche un uomo ci fosse amico o parente, o perfino fosse a noi caro come la pupilla dell'occhio, dovremmo essere disposti ad allontanarlo, a sradicarlo da noi, se tentasse di allontanarci dalla fede e dall'amore del nostro Dio. Proprio per questo, i cristiani agiscono secondo massima giustizia quando vi combattono, perché voi avete invaso delle terre cristiane e conquistato Gerusalemme, progettate di invadere l’Europa intera, oltraggiate il Santo Sepolcro, distruggete chiese, uccidete tutti i cristiani che vi capitano tra le mani, bestemmiate il nome di Cristo e vi adoperate ad allontanare dalla sua religione quanti uomini potete. Se invece voi voleste conoscere, confessare, adorare, o magari solo rispettare il Creatore e Redentore del mondo e lasciare in pace i cristiani, allora essi vi amerebbero come se stessi". (Numero 2691 delle Fonti Francescane)
Vorremmo sapere cosa ne pensa il nostro epirota dei buddisti, degli induisti e di altre confessioni religiose.
Rimaniamo in tema andando su altra fuffità dove un tal salvatore brizzi ci racconta:
... QUESTA EUROPA DI CASTRATI 
Il nostro prende spunto dalle molestie di gruppo verificatesi in Germania, ecco cosa ci ricama sopra il nostro eroe
Nel trattare il fenomeno dell’immigrazione stiamo pagando – ma non avete idea di quanto pagheremo in futuro – l’aver confuso l’energia femminile all’ottava alta con quella all’ottava bassa. La prima è sinonimo di apertura verso le altre culture e accoglienza consapevole, mentre la seconda è sinonimo di sottomissione, soggezione, docilità, sopportazione.
Essere donna non è la stessa cosa che essere una “femminuccia”. Sviluppare una certa predisposizione nell’accogliere l’estraneo non significa divenire una puttana. Gli Stati europei non sono maschili e non sono nemmeno femminili, sono solo delle femminucce. I popoli che intendono l’energia maschile all’ottava bassa (“se voglio una donna me la faccio e quando non obbedisce la meno”) faranno un sol boccone di questa Europa dei castrati dove non c’è nemmeno più il servizio militare obbligatorio e dove si toglie il crocefisso dalle classi perché i nostri “ospiti” non lo vogliono.
Ma ecco che il salvatore parte per la tangente
Il rifiuto europeo per l’energia maschile nasce anche questo da una incapacità di distinguere fra energia maschile all’ottava bassa (aggressività, rozzezza, intolleranza) ed energia maschile all’ottava alta (le caratteristiche del monaco guerriero: decisione, fermezza, capacità di raggiungere obiettivi, rispetto di antichi valori).
Vi lasciamo fare le vostre considerazioni e passiamo ad argomenti più allegri.
Vediamo due articoli da il cielo non ci manda più segni, cosa dobbiamo pubblicare? Il primo:
Ley Lines di San Michele: l’affascinante e misteriosa Isola di Skellig Michael
Si tratta di roba già sentita più volte, ma evidentemente massimo fratini, che firma l'articolo, deve essere a corto di argomenti
Premessa – A 9 miglia dalle coste del Kerry, nell’Irlanda sud occidentale, sorge dal mare una piramide verde e nera. È Skellig Michael, isolotto dalle forme surreali che si trova sulla Linea di San Michele o Ley Line di San Michael. Si tratta dello scoglio più bello e impossibile del mondo, un luogo sperduto e inospitale, dichiarato patrimonio dell’Unesco, dove sembra impensabile riuscire a vivere anche solo per pochi giorni.
Isola dedicata all’Arcengelo Michele
Questa isola misteriosa è dedicata all’Arcangelo Michele, posta ell’estremo nord di questa linea, ancora più a nord di Saint Michael’s Mount in Cornovaglia, si chiama Skellig Michael «Un incredibile, impossibile, folle posto, che ancora induce devoti a fare “stazioni” ad ogni gradino, a strisciare in antri bui ad altitudini impensabili, e a baciare “pietre di panico” che si gettano a 700 piedi d’altezza sull’Atlantico» (George Bernard Shaw, 18 settembre 1910).
Vista la premessa veniamo al sodo
Skellig Michael è un’isola dell’Irlanda, raggiungibile soltanto con il mare calmo, vi sorge uno straordinario quanto poco accessibile monastero di origine cristiana costruito nel 588 e vi si respira un clima di forte mistero.
Skellig Michael (dal gaelico irlandese: Sceilig Mhichíl, che significa “Roccia di Michele”), è l’isolotto più grande delle due isole Skellig (la iù piccola appunto Little Skelling) e deve il suo nome all’Arcangelo Michele. La leggenda vuole che l’Arcangelo, sia apparso su quest’isola a San Patrizio patrono del Paese per aiutarlo a liberare l’Irlanda da demoniache presenze.
I primi abitanti dell’isola, in cerca di serenità, spiritualità e silenzio, realizzarono il monastero, un grandioso complesso che svetta sulla sommità del luogo. Senza decorazioni gli elementi che lo costituiscono: una cinta muraria, sei celle per i monaci, gli oratori, la cappella di S. Michael, due pozzi e il cimitero con le grandi croci di pietra. 
I monaci irlandesi erano sempre alal ricerca di luoghi solitari dove costruire i loro eremi, arrivarono sino in Islanda prima dei norvegesi, ma vediamo cosa ha di misterioso questo luogo
Ovviamente, gli amanti del mistero non potranno fare a meno di notare che questo luogo remoto è perfettamente allineato con Mont Saint Michel in Francia, la Sacra di San Michele in Val di Susa e il santuario di San Michele a Monte Sant’Angelo, in Puglia, ma anche con altri luoghi sacri che passando dalla Grecia arrivano fino a Gerusalemme.
Ovviamente si può far notare che questi allineamenti esistono solo sulla carta, possono anche sparire a seconda delle proiezioni che si usano.
Sempre con il cielo ci mandasse qualche segno passiamo ad un'altra isola remota:
Scoperti potenti batteri anti-invecchiamento sulle statue Moai dell’Isola di Pasqua
Sembra che le statue Moai dell’Isola di Pasqua, tengono nascosti i segreti della fontana della giovinezza. Un farmaco chiamato rapamicina batterica è stato trovato a vivere all’ombra delle famose statue Moai. Questo batterio si crede che possa aumentare la durata della vita e migliorare una serie di condizioni relative all’invecchiamento.
Secondo i ricercatori, i nuovi studi forniscono un accenno a risultati ‘davvero emozionanti’ di batteri ANTI-INVECCHIAMENTO trovati nelle ombre delle teste giganti nella zona orientale dell’Isola di Pasqua.
I batterio (Streptomyces hygroscopicus) rinominato “rapamicina”, appunto percheè tratto dal nome Rapa Nui. Oltre 50 anni fa, gli scienziati presso l’Isola di Pasqua si sono imbattuti in un farmaco naturale che è stato nascosto, ma in bella vista, all’interno del suolo dell’Isola di Pasqua. Ora, più di mezzo secolo dopo, gli scienziati considerano questo batterio, la fontana anti-invecchiamento o la fonte della giovinezza.
Curiosamente andando all'articolo fonte dei moai non si parla affatto, e la "rapamicina" è un antibiotico estratto dal batterio e non il batterio stesso.
I ricercatori riferiscono che le proprietà anti-invecchiamento del sottoprodotto batterico, sono state dimostrate in tutta una serie di organismi diversi. I test effettuati su mosche, topi, cani e anche gli esseri umani, hanno mostrato risultati positivi.
Tuttavia, gli scienziati avvertono che c’è un ‘freno’ connesso con l’uso prolungato del farmaco. Tre anni dopo che Georges Nogrady ha individuato il batterio, i ricercatori hanno scoperto l’immunosoppressore potente che si contiene una proteina chiamata mTOR. Questa si crede essere un sistema centrale per la segnalazione di nutrienti e può impedire alle cellule tumorali di moltiplicarsi.
Il significato di questo testo ci risulta oscuro. Kaiser ha l'impressione che si sia fatto un minestrone per tirare in ballo i moai e l'isola di Pasqua.
Il signore che vedete a destra è il celebre (beh, insomma) bob lazar, con quel che segue ha ben poco a che fare tranne per il fatto che si parla dell'Area 51 (Piratina chiede:"perché nessuno parla mai dell'area 50 o dell'area 52?" Ah sapere la risposta...)
Andiamo su universo 7polli che ci presenta un articolo di sabrina pieragostini:
Area 51: Paul Hellyer, una confessione riapre il dibattito su cosa sia celato, realmente
Se ne parla  paul hellyer non può essere che la verità che più vera non si può
Una nuova confessione sul letto di morte riapre il dibattito su cosa sia celato, realmente negli hangar e nelle strutture sotterranee della famigerata AREA 51
A riportare, pubblicamente, le parole di una “gola profonda” è stato Paul Hellyer, ormai 92 enne ex Ministro della Difesa del Canada e vice premier negli anni ’60 del secolo scorso. Era ospite del meeting ufologico “Hearing on ET Disclosure”, in Ontario, incentrato sulla questione extraterrestre, alla presenza di esperti e appassionati, quando ha raccontato la clamorosa confidenza di cui è stato depositario.
In sostanza, Hellyer avrebbe saputo da un funzionario del governo canadese gravemente malato che effettivamente nell’Area 51 era custodita un’astronave aliena: non solo il testimone la avrebbe vista con i propri occhi, ma avrebbe anche avuto l’autorizzazione a salire a bordo per ispezionarla con la massima cura.
Continua col funzionario che aveva visto ma ha potuto parlare solo in punto di morte, un classico. Vediamo la conclusione
Paul Hellyer non è nuovo a rivelazioni del genere. Ormai da oltre 10 anni è diventato un assiduo frequentatore di convegni ufologici e trasmissioni tv sul tema, dove porta la sua esperienza di ex politico di primo piano di una delle Nazioni più vaste e ricche del mondo: da ministro della Difesa del Canada aveva accesso a documenti riservati e partecipava a riunioni di massimo livello– ad esempio, della NATO e del NORAD, il Comando di Difesa Aerospaziale del Nord America.
Eppure, le sue affermazioni lasciano di stucco, quando sostiene che il nostro pianeta da secoli è meta di civiltà extraterrestri o quando afferma che esistono decine di diverse specie aliene attualmente in contatto con i principali leader mondiali. Scenari da fantascienza per i quali non ha mai prodotto prove: si tratterebbe di confidenze ottenute da amici ben informati la cui identità va tutelata. Proprio come in questo ultimo caso: un anonimo funzionario che avrebbe visto cose dell’altro mondo in quella base del Nevada. Ma è andata davvero così? Abbiamo solo la parola di Paul Hellyer.
Ecco perché gli scettici hanno avuto- e hanno anche stavolta- gioco facile, nel ritenere le teorie dell’anziano ministro canadese come prive di fondamento, voci riferite senza sostanza o veri e propri abbagli. Di recente, per esempio, ha dichiarato che alcune razze ET vivono sul satellite di Saturno Andromedia: peccato che nessuna delle lune del “Signore degli Anelli” abbia questo nome. Un errore che dimostrerebbe quanto siano inaffidabili le rivelazioni di Hellyer.
Proprio vero, pensate che ci sono degli scetticacci che non gli credono.
Nel caso improbabile che il mondo non finisca ci rivediamo domani, ora sotto con la parata finale.
La sagace eugenia analizza la situazione del mondo e conclude che la legalizzazione della marijuana serve per ridurre le nascite...
Invece qui abbiamo un profondo analista storico-politico. Perché l'ISIS se la prende con Francia e America? Ma perché sono massoni e illuminati, invece quelli dell'ISIS sono i templari (sti templari saltano fuori da ogni parte...)
Mario 4x10 ci spiega la sua visione dei complotti, osservare l'intelligenza delle risposte....
 I pokemon sono il demonio!!!! lo dice anche la voce di maria!!!!
Il famoso "esperimento" di masaru emoto, metete del riso in diversi vasi, ad uno parlate con amore, ad un altro con odio alla fine...il riso marcirà nello stesso modo.
Il dramma della nuova medicina teutonica: una volta individuato il conflitto alla base della malattia cosa fare? Andare all'altro mondo....
Infine il nostro torturato con la telepatia artificiale che scopre che il complotto ai suoi danni è più esteso di quanto pensasse, è coinvolta anche la Russia, ora proverà ad andare a Pechino, chissà che da quelle parti....










5 commenti:

  1. Il Direttore della Fine del Mondo29 luglio 2016 12:19

    Si avvisano i gentili abitanti della Terra che la fine del mondo è rinviata a data da destinarsi causa cronica mancanza di fondi che impedisce di dare il via al processo di demolizione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, anche stavolta? Ma non si può più essere sicuri di niente.

      Elimina
    2. Uff e adesso? Avevo prenotato per le prossime due settimane un appartamentino a Nibiru Marittima per godermi in pace l'Apocalisse...

      Elimina
  2. Eh, quando c'era lui le fini del mondo arrivavano in orario!

    RispondiElimina
  3. Buonasera,
    piccola correzione il testo del colloquio di san Francesco con il Sultano.
    ____
    il testo che è riportato sopra, linkato e diffuso in più FB è falsato e tendenzioso. Giustificherebbe una nuova Crociata ed è palesemente contrario all'azione di Pace che il Papa sta svolgendo con grande intelligenza e delicatezza.
    Vi immaginate se davvero le azioni folli dell'ISIS le identificassimo con tutto l'ISLAM ?
    CHIEDIAMOCI :
    Perché questa voglia di Guerra a tutti i costi, quando sappiamo che lo Spirito santo ci invita alla Pace ?
    ***
    Infatti il testo riportato non è corretto non corrisponde al Numero 2691 delle Fonti Francescane citato al piede .
    ***
    E' STATO AGGIUNTO:
    Il perdono di cui Cristo parla non è un perdono folle, cieco, incondizionato, ma un perdono meritato. Gesù infatti ha detto: "Non date ciò che è santo ai cani e non gettate le vostre perle ai porci, perché non le calpestino e, rivoltandosi, vi sbranino". Infatti il Signore ha voluto dirci che la misericordia va dispensata a tutti, anche a chi non la merita, ma che almeno sia capace di comprenderla e farne frutto, e non a chi è disposto ad errare con la stessa tenacia e convinzione di prima. Altrove, oltretutto, è detto
    ***
    INVECE DI :
    "quando invadono le vostre terre e vi combattono"
    E' SCRITTO :
    " vi combattono, perché voi avete invaso delle terre cristiane e conquistato Gerusalemme, progettate di invadere l’Europa intera, oltraggiate il Santo Sepolcro, distruggete chiese, uccidete tutti i cristiani che vi capitano tra le mani"
    ***
    E' STATO AGGIUNTO:
    o magari solo rispettare
    ***
    E' STATO AGGIUNTO:
    e lasciare in pace i cristiani, allora essi
    ***
    QUESTO E' IL TESTO VERO:
    Il Sultano gli sottopose anche un'altra questione: "II vostro Signore insegna nei Vangeli che voi non dovete rendere male per male, e non dovete rifiutare neppure il mantello a chi vi vuol togliere la tonaca, ecc. Quanto più voi cristiani non dovreste invadere le nostre terre, ecc." Rispose il beato Francesco: "Mi sembra che voi non abbiate letto tutto il Vangelo. Altrove infatti è detto: "Se il tuo occhio ti è occasione di scandalo, cavalo e gettalo lontano da te”. E, con questo ha voluto insegnarci che, se anche un uomo ci fosse amico o parente, o perfino fosse a noi caro come la pupilla dell'occhio, dovremmo essere disposti a separarlo, ad allontanarlo, a sradicarlo da noi, se tenta di allontanarci dalla fede e dall'amore del nostro Dio. Proprio per questo, i cristiani agiscono secondo giustizia,quando invadono le vostre terre e vi combattono perché voi bestemmiate il nome di Cristo e vi adoperate ad allontanare dalla religione di lui quanti più uomini potete. Se invece voi voleste conoscere, confessare e adorare il Creatore e Redentore del mondo, vi amerebbero come se stessi". (Numero 2691 delle Fonti Francescane pag. 2161 - 2162 )
    [ questo è il testo integrale che è stato ricopiato dal libro citato senza modifiche, non è stato copiato e incollato da un blog o da un sito qualsiasi]
    Comunque esiste su internet la versione corretta e copiabile a questo indirizzo:
    http://www.ofs-monza.it/f…/altretestimonianzefrancescane.pdf

    RispondiElimina