privacy

sito

net parade

siti web

venerdì 12 giugno 2015

Architetto, biologo, ingegnere....

Vessati lettori, anche oggi non vi lasciamo riposare e vi propiniamo una nuova raccolta di fuffate varie, domani e domenica vi lasceremo tranquilli, lo promettiamo solennemente, forse manterremo anche la promessa.
Cominciamo con l'occuparci del noto komandante sanremese (di adozione) e dei suoi progressi negli studi.
Chi si interessa a lui da un po' di tempo ricorderà della laurea in architettura conseguita all'università di photoshop; recentemente lui e il fratello acconguagliato sono diventati biologi, ora un altro passo avanti:
Sì avete letto bene, è proprio scritto l'ingegnere ligure e poi il nome del komandante. La straordinaria notizia è apparsa su una pagina di blasting news.
Restiamo col komandante, se andate qui potete leggere, ed eventualmente scaricare, un pdf di ben 22 pagine contenente la sua (e del fratello) opposizione all'archiviazione del procedimento contro: Massimo della Schiava, Serena Giacomin e Paolo Panerai. Rei, secondo i nostri eroi, di averli diffamati sostenendo l'inesistenza delle scie chimiche.
Se soffrite di stipsi potete stampare il documento e tenerlo a portata di mano per i momenti del bisogno. Il "documento" contiene una completa elencazione dei deliri che ben conosciamo oltre ad accuse a tutti coloro che secondo i nostri sono "disinformatori".
Ma non basta, oltre al testo si può anche vedere un filmato, ben 23 minuti e 41 secondi in cui il komandante intervistato da...boh, snocciola le sue accuse contro i "disinformatori", la magistratura, il Ministero della Giustizia, insomma contro tutti coloro che si permettono di non credere ciecamente a quanto dice.
Se volete essere sempre informati sulle ultime imprese strakeriane potete andare sul gruppo facebook di Task Force Butler oppure potete chiedere di essere inseriti nella mailing list del medesimo scrivendo a: tf_butler @ gmx.com
Rimaniamo in tema di scie comiche passando su fuffa real time dove troviamo l'articolo (chiamiamolo così per carità di patria).
Vediamo cosa ci racconta il fuffaro in tempo reale:

Mentre meteorologi d’accatto o meglio, negazionisti di mestiere, proseguono nella loro campagna di disinformazione, attraverso valanghe di scartafacci miranti a ridicolizzare la questione “scie chimiche” da costoro definite “scie comiche”,
proseguono i disastri (annunciati).La frequenza di questi drammatici eventi, che stanno sfibrando intere popolazioni, è oltremodo preoccupante e non la si deve certo a fantomatici “cambiamenti climatici” né tanto meno a “colpe umane” o solo al dissesto idrogeologico, giacché le cause vanno assolutamente ricercate nella guerra ambientale in atto da alcuni decenni in Italia. Infatti con la legge 36/94 sulla gestione artificiale delle precipitazioni piovose, le manipolazioni meteo hanno ricevuto il placet delle istituzioni. Leggiamo che cosa recita la legge in questione.
Legge 36/94 – Con decreto emanato, entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, dal Ministro dell’ambiente, di concerto con il Ministro dei lavori pubblici, ai sensi dell’articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400, è adottato il regolamento per la disciplina delle modificazioni artificiali della fase atmosferica del ciclo naturale dell’acqua.
Ricordate l’alluvione disastrosa del Piemonte nel 1994? Questa segnò l’inizio “ufficiale” delle sperimentazioni. Fu uno spartiacque. D’altronde le statistiche non mentono e se diamo uno sguardo alla frequenza nonché alla gravità degli eventi alluvionali dal 1948 ad oggi, possiamo constatare che siamo passati da un nubifragio ogni 4/8 anni sino al 1997, a decine all’anno da quel periodo in poi. Si veda qui.
Chissà che un giorno o l'altro, più probabile l'altro, a questi geni venga in mente di informarsi sul cloud seeding o inseminazione delle nuvole per dirla in italiano, ma è fatica, i gonzi non si informano e quelli che campano alle spalle dei gonzi si guardano bene dall'informarli.
Come dite? Vi sembra roba già sentita? Infatti è copiata da uno dei tanti fogna blog del komandante, non è neanche fresca, risale al novembre 2014.
 Passiamo ad un articolo enigmatico, appare su altra fuffità, il titolo è:
PAOLO BARNARD: SIPARIO SUL MIO SITO
Dite la verità: il pensiero che paolo barnard chiuda il suo sito vi riempie di angoscia...No, non ve ne frega un accidente? Siete proprio degli insensibili (Piratina e Kaiser miagolano che non glie ne frega un accidente nemmeno a loro)!
Sono Paolo Barnard. Ho cessato ogni pubblicazione sul mio sito, su Facebook e su altri social media. Il pubblico genericista è una perdita di tempo ed inutile all’uomo e a Dio. Spazzatura. Il pubblico non genericista è anch’esso una perdita di tempo ed inutile all’uomo e a Dio. Ma in esso vi sono rare eccezioni per cui vale la pena insistere in questo lavoro.
Se il "pubblico genericista" lo ha mandato a...ha tutta la nostra comprensione.
SIPARIO SUL MIO SITO
di Paolo Barnard
RICEVUTA OGGI E DICE TUTTO:
"Ho visto la tua foto.
Fa male. E ancora abbaiano sti cani di merda, ste troie di regime, invece di abbassare la testa e ammettere l'errore..
Ma se l'hanno commesso, avevano già il copione pronto.
Come nelle migliori tradizioni dei complotti e dei tradimenti.
Ho vomitato la mia angoscia in un post, ma Facebook è un letamaio troppo alto, perché qualcuno possa scorgere il dolore o la bellezza.
Una degna rappresentazione di ciò che è diventata l'esistenza..
La location ideale per l'installazione della grande farsa qual è la miseria umana, quali sono gli egoismi, l'individualismo..
Ognuno è il "One man show del suo pezzetto di "fattoria degli animali"..
Che tristezza, che infinita tristezza..
Non si è più abituati alla bontà.
Ti voglio bene."
Ci avete capito qualcosa? Se sì scrivetecelo che siamo in ansia.
Andiamo su un universo di gonzi dove un certo armando manocchia (che dovrebbe essere il fondatore e il curatore di quel sito di "informazione" che risponde al nome di  Imola oggi).
Proviamo a vedere cosa ci racconta:
Dobbiamo prendere atto una volta per tutte che la ‘crescita sostenibile’ e la tanto agognata ‘coesione sociale’ che ci avevano promesso con la Ue è pura utopia.
Per questo e molto altro ancora, dobbiamo uscire subito da questo Clan di criminali che si vendono agli utili idioti come ‘Unione’ Europea. Un Clan di bankster e usurai che con la desovranizzazione, depauperazione, impoverimento, schiavizzazione e sostituzione etnica dei popoli autoctoni attuano il Piano Kalergi.
L’Italia e gli ITALIANI, con la sonora sconfitta e il disastro causato dalla seconda guerra mondiale, da Paese tra gli ultimi posti al mondo si è rimboccata le maniche e col proprio lavoro, sudore, impegno, ingegno e creatività, da quel dopoguerra, in 35 anni, dal 1945 al 1980 è diventata il PRIMO Paese al mondo per crescita e sviluppo. Siamo stati primi della Germania, primi della Francia, tenendo al quarto posto gli Stati Uniti, e al quinto l’Inghilterra.
Da primo Paese al mondo che eravamo, nel decennio dal 1980 al 1990 siamo passati a primo Paese Europeo e secondo al mondo.
Non so voi, ma ho l'impressione che l'Italia di cui parla l'armando non sia nello stesso universo in cui si trova quella in cui siamo vissuti noi...
Dal 1991, è iniziata la terza guerra mondiale che sottoscrivendo il Trattato di Maastricht abbiamo perso a tavolino.
E’ da lì dal 1991 dalla firma di quel Trattato che è iniziato il nostro declino. Declino inarrestabile che si potrà fermare solo se gli ITALIANI avranno il coraggio prima e la forza poi di rovesciare questo SISTEMA criminale sostenuto dagli ITALIOTI, che pur rimanendo a casa nostra ci sta introducendo nel Terzomondo.
Dobbiamo reagire! Per dire basta Ue, basta euro, basta immigrazionismo, basta sostituzione etnica, basta crimini contro l’umanità.
Dobbiamo scendere in Piazza e manifestare il nostro dissenso e la nostra rabbia contro i traditori dell’Italia e degli ITALIANI, contro quegli ITALIOTI che sostengono questa dittatura travestita da democrazia
Anche lui, come lo zanni, sogna di mettersi alla testa di quadrate legioni...
 Rimaniamo in tema "politica" (si fa per dire),e diamo un'occhiata al blog di wlady, ci troviamo un delirio delirante:
Una lunga raccolta di idiozie copiata da qui, autore o autrice  Joan M. Veon, provenienza il sito rense (nota raccolta di fuffa), da notare che l'originale risale al 10 luglio 2010, cioè a cinque anni fa, quando si dice stare sulla notizia...
Secondo il discorso della regina alle Nazioni Unite, la missione britannica davanti le Nazioni Unite ha affermato che la regina,
“Adotterà una prospettiva globale. Ritoccherà i progressi realizzati dall’ultima volta in cui fu presente e le sfide che rimangono”.
Per un donna che afferma di non essere a capo di nessun paese - ma di avere solo il titolo di capo di stato di 16 paesi compresi Australia, Canada, e Nuova Zelanda e essere la rappresentante nominale di 54 governi del Commonwealth britannico- chi vuole prendere in giro? Perché il mondo dovrebbe stare ad ascoltare una persona anziana della Gran Bretagna?
La risposta è che la sua eredità lo esige.
La visita della regina, qualificata come una visita di cinque ore dal profilo basso, era ideata per ottenere che l’agenda mondiale dello sviluppo sostenibile e del controllo del clima fosse nuovamente in pista e per fare una dichiarazione. Niente di quello che fa la regina ha un profilo basso visto che ogni visita ed ogni parola hanno un significato ed un obiettivo totalmente controllati.
Prima diamo un’occhiata alla regina.
Secondo il libro di Kevin Cahill “A chi appartiene il Mondo” (Who Owns the World), la regina è la padrona legale di 6.600 milioni di acri di terra, il che vuol dire la sesta parte della superficie della Terra che non è oceano. E’ l’unica persona sulla Terra che possiede interi paesi e questi paesi sono sul suo territorio.
Questa proprietà della Terra è separata dal suo ruolo di Capo di Stato ed è diverso dalle altre monarchie come Norvegia, Belgio e Danimarca dove non si fanno queste asserzioni. Il valore dei suoi beni e delle sue proprietà è stimato sui $33T, ed equivale a più della stima della totalità dei mezzi naturali della Terra che è pari a $25T.
Crediamo non occorra leggere il resto per capire di quanta idiozia riesca ad accumulare.
 Ecco sì buffoneria macerata che ci racconta:
Interessante la fonte: charlatans today, il testo completo lo vedete nell'immagine, rimarcabile questo pezzo:
Se si guarda indietro alla rivoluzione bolscevica vedi che e' stata finanziata attraverso interessi USA.
Ora gli USA hanno installato un altro regime bolscevico in Ucraina.
Ma i vari lecca...di vladimir vladimirovich non raccontano in continuazione che in Ucraina comandano i nazisti? In ogni caso:
Lasciamo la Terra e spostiamoci su Marte, l'argomento non è nuovo ma vale sempre la pena di tornarci, ce ne parlano pressochè in contemporanea mistero fuffo, e scemidalcielo
Il Marine che ha prestato 17 anni di servizio su Marte come membro della “Deep Space Fleet “
Il "marine" si chiama randy kramer  ma si fa chiamare "Capitano Whistleblower Kaye".
Il nostro capitano non ci spiega cosa ci facesse un marine (truppe da sbarco) nello spazio, ma parte in quarta con le rivelazioni.

Dopo aver servito per quasi tre anni a bordo di un enorme vettore spaziale, il capitano Kaye ha pensato che fosse giunto il momento di rivelare la sua incredibile esperienza per cui ha deciso di presentare la sua testimonianza su ExoNews TV. Ammaraggio, il suo pseudonimo e Randy Kramer (il suo vero nome) ha rivelato che il suo coinvolgimento con progetti segreti ha avuto inizio nel 1987, quando aveva solo 17 anni.
Da allora avrebbe dovuto trascorrere i successivi 17 anni sul pianeta Marte, lavorando per la Forza di Difesa Mars (MDF), che era di proprietà della colonia marziana Corporation (MCC), un conglomerato di banche, governi e aziende tecnologiche.Bene, se siete arrivati a leggere il post fino a questa riga vuol dire che la storia vi interessa anche se sembra particolarmente assurda.
La testimonianza del capitano Kaye rivela che la principale colonia umana su Marte si chiama Ariete Primo, che si trova all'interno di un cratere e funge da quartier generale per la colonia marziana Corporation. Secondo il capitano Kaye, l'aria è respirabile sulla superficie di Marte, e la temperatura potrebbe diventare molto calda a volte.
Egli sostiene che ci sono due specie autoctone su Marte, che sono entrambe molto intelligenti. Uno di queste razze sliene consiste in una specie di rettili che risultarono essere molto aggressivi nel difendere il loro territorio.L'altra razza era una specie Insettoidi che erano ugualmente molto decisi e bellicosi qualora il loro territorio fosse stato violato.
Il Capitano Kaye ha dichiarato che i marziani indigeni non sono particolarmente
interessati ad espandere il loro territorio, ma solo conservarlo intatto.
Inoltre ha aggiunto che fino a quando la Forza di Difesa di Marte e la Colony Corporation non avesse usurpato il territorio dei marziani indigeni, compromettendo le lo loro relazioni stabili.
Dopo aver scontato 17 dei 20 anni di servizio, alcuni eventi cambiarono radicalmente quando praticamente a tutto il personale della forza di Difesa venne chiesto di recuperare un manufatto extraterrestre da una grotta sacra per i Rettiliani indigeni. Il capitano Kaye ha descritto come più di 1000 uomini furono uccisi in una battaglia successiva e solo 28 dei suoi colleghi, tra cui lui stesso, sono sopravvissuti a questa cruenta battaglia. Il protagonista di questa storia ha ricevuto una particolare formazione su una base lunare segreta chiamata Operations Command Lunar, così come sulla luna di Saturno, Titano e nello spazio profondo.Il FES ha operato su tre diversi tipi di velivoli da combattimento e tre diversi tipi di bombardieri capaci di viaggiare alla velocità della luce.
Vi risparmiamo il resto.
Passiamo a una notizia che non viene da un sito fuffaro ma dimostra come la fuffa sia internazionale:
Che c'entra la fuffa direte voi? Beh, in effetti non sembrerebbe esserci niente di fuffoso ma leggendo bene...
La storia è finita sui giornali di mezzo mondo perché il viceministro dello stato malesiano del Sabah, Joseph Pairin Kitingan, ha detto che «quasi certamente c’è una connessione» fra il comportamento considerato offensivo dei dieci ragazzi e un terremoto di magnitudo 5.9 che il 5 giugno – quasi un mese dopo il giorno in cui i ragazzi si sono scattati le foto – ha interessato la zona attorno al monte Kinabalu e causato la morte di 18 persone. 
Capito? Non sono solo le microonde ELF a causare i terremoti, basta che una decina di persone si espongano nude ed ecco il terremoto! Si tratta anche di un sistema economico che non richiede trasmettitori o aerei che spargano sostanze chimiche!
Dialogo tra un devoto seguace e il komandante.
Ha ragione, ecco dei terribili spargitori di scie in azione!






5 commenti:

  1. Che l'articolo che hai riportato da "fuffa real time" sulla geoingegneria fosse "made in Sanremo" lo si capiva anche prima della tua dichiarazione finale.
    La parola "scartafaccio" in tutto il mondo italofono (che non sarà granché, ma rappresenta pur sempre qualche milione di persone) è usata, o meglio abusata, solo dal pro-fessore pro-scie. Tutti gli altri preferiscono parlare normalmente.

    RispondiElimina
  2. LOL

    Vi segnalo questo: Umberto Eco: "Il fenomeno twitter da un lato è positivo, pensiamo alla Cina o a Erdogan. Qualcuno arriva a sostenere che Auschwitz non sarebbe stato possibile con Internet, perché la notizia si sarebbe diffusa viralmente. Ma d'altro canto dà diritto di parola a legioni di imbecilli''

    http://video.repubblica.it/tecno-e-scienze/umberto-eco-e-i-social-danno-diritto-di-parola-a-legioni-di-imbecilli/203952/203032?ref=HREC1-37

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E a giudicare da come la "gggente" ha reagito a queste affermazioni di Eco, è evidente oltre ogni ragionevole dubbio che ha perfettamente colto nel segno.

      Elimina
  3. Vedo che oggi non hai inserito il mio mito Prank, ed allora provvedo io ;-)

    Prank sabato, giugno 13, 2015 12:39:00 AM

    Se il papa franco e ciccio fa una enciclica negazionista sul co2 gli scrivo una lettera raccomandata e lo mando a fare in culo!...Promesso!

    RispondiElimina
  4. Paolo el panza13 giugno 2015 13:16

    Un marine nello spazio? In effetti almeno uno c'è stato: John Glenn (il primo astronauta americano) era dei Marines. Ma fra Mercury e Shuttle (questo nel 1998) nello spazio c'è stato 8 giorni in tutto... Spiacente, niente Marte. XD

    PS: Glenn è l'unico dei Mercury seven ancora vivo, ha 94 anni.

    RispondiElimina