privacy

sito

net parade

siti web

giovedì 30 luglio 2015

Hanno spento i riscaldatori ionosferici?

Insaziabili lettori, da un paio di giorni il caldo torrido ha lasciato il posto alle normali temperature estive, la mattina presto c'è anche un'arietta fresca e una piacevole temperatura di 24-25 °C, aspettiamo che i meteoindipezzenti trovino la causa, naturalmente dolosa, di questi fatti, per ora sorbitevi questo post che si occuperà molto di spazio ed alieni.
Cominciamo da lo sai (che sei un cretino) dove marco respinti ci racconta:
Si tratta di un lungo articolo, ne riportiamo solo qualche brano. L'inizio:
Sembra una scena di Contact, il film diretto nel 1997 da Robert Zemeckis e basato sull’omonimo romanzo di Carl Sagan (1934-1996), e invece è la pura verità. Il fantastiliardario 53enne russo Yuri Milner ha stanziato 100 milioni di dollari per finanziare in 10 anni il più grande progetto di ricerca degli alieni mai varato prima, il Breakthrough Listen. Solennizzato il 27 luglio negli augusti locali della Royal Society di Londra, dell’accordo beneficerà un pool blasonato: il noto fisico e cosmologo britannico Stephen Hawking, l’altrettanto britannico astronomo reale Martin Rees, il cacciatore statunitense di esopianeti Geoffrey W. Marcy (70 dei primi 100 scoperti portano la sua firma) e non ultimo l’americano Frank D. Drake, il fondatore di quel programma Seti che per statuto cerca gli extraterrestri dal 1974, ma che finora non ne ha visto nemmeno l’ombra. Il perché è ovvio: come dice, l’astronomo Seth Shostak, direttore del Centro di ricerche Seti, gli alieni sono lì, ma un complotto di politici ce li nasconde. Come trattenere allora qualche considerazione?
Primo. Seti è una organizzazione privata no-profit che ha sede a Mountain View, in California. Quel che fa è responsabilità sua, ma tra i suoi finanziatori  ci sono anzitutto la Nasa, poi la National Science Foundation e lo Us Geological Survey che sono agenzie governative, quindi il ministero dell’Energia degli Stati Uniti e la Jet Propulsion Survey, che per la Nasa costruisce le sonde spaziali senza equipaggio e che la Nasa ha preso in carico nel 1958, avendo essa cominciato (è una storia famosa, e un po’ mitica) studiando quelle V2 dei nazisti (impegnati anche loro a cercare alieni nell’Antartide?) nate da un’idea di Joseph Goebbels (1897-1945) e realizzate da Wernher von Braun (1912-1977). A ciò si aggiungono privati di tutto rispetto quali la Universities Space Research Association, un consorzio di 105 atenei del mondo intero; l’International Astronomical Union, che a Parigi riunisce luminari di 73 Paesi diversi; nonché fondazioni o aziende del calibro della Sun Microsystems, della Hewlett Packard Company «e molti altri». Impossibile insomma scambiare Seti per dei figli dei fiori che girano i deserti del Southwest a bordo di Volkswagen Westfalia irti di parabole per bombardare di “Peace and love” le orecchie dello spazio.
Dunque il nostro autore ci dice che la ricerca degli alieni è una brutta cosa, ci sono coinvolti la NASA e altri cattivi....
Ma ecco un'altra prova:
Quarto. Mentre disprezzano come fiaba per mocciosi l’esistenza di Dio da millenni mostrata dall’abc dalla logica filosofica umana, i citati luminari accettano ogni superstizione sugli alieni. Il matematico e astronomo britannico Fred Hoyle (1915-2001), a cui sono stati intitolati asteroidi e medaglie, è uno dei padrini remoti del Seti da che il suo romanzo A come Andromeda (1962) introdusse l’argomento dei segnali extraterrestri dallo spazio siderale ed è famoso perché riteneva che l’universo pullulasse di vita nata dalla semina a pioggia di seme alieno (panspermia) e in continua evoluzione per effetto di virus trasportati da comete. Carl Sagan era un campione di scetticismo su tutto, ma giurava sull’esistenza degli Et, e così continua a fare l’ateo impenitente Stephen Hawking.
Ci sono di mezzo gli atei!!!! Terribile!!!!
Sesto e ultimo (stranamente manca il quinto...). Sempre il 27, mentre Yuri Milner rifinanziava il Seti a Londra, a Milano il Corriere della Sera pubblicava qualche riga di Flavio Vanetti per riferire che l’astronomo amatoriale statunitense Robert H. Gray, un cacciatore di segnali alieni legato al Seti, ha strappato al Nobel 1938 per la Fisica Enrico Fermi (1901-1954) la paternità del famoso paradosso omonimo: «Dove sono tutti quanti? Se ci sono così tante civiltà evolute, perché non abbiamo ancora ricevuto prove di vita extraterrestre come trasmissioni di segnali radio, sonde o navi spaziali?». Dice infatti Gray (ma non in un inesistente libro intitolato Astrobiology uscito fantomaticamente a marzo come scrive Vanetti, bensì nelle quattro pagine dell’articolo The Fermi Paradox Is Neither Fermi’s Nor a Paradox pubblicato sul n. 3, di marzo, del mensile Astrobiology  che il noto azzardo è invece dell’astrofisico Michael H. Hart, nobilitato falsamente solo per fare guerra volgare al povero paradosso di Drake e tagliare i fondi al Seti.
Senso di quest'ultimo pezzo? Mah se lo capite scriveteci.
Passiamo a mistero fuffo che si chiede:
Cina: perche' costruire un gigantesco radiotelescopio?
Entro il mese di Settembre 2016 la Cina prevede di completare la costruzione di un telescopio sferico di cinquecento metri di apertura (FAST), diventando in tal modo uno dei più grandi radiotelescopi del mondo.
Il radiotelescopio ha un'apertura di 500 metri di diametro e un perimetro di 1,6 Km. Costruito nel sud-ovest della Cina, nella provincia di Guizhou, esso si trova all'interno di una depressione naturale appositamente studiata per l'osservazione del cielo.
Il suo costo si aggira intorno ai 700 milioni di yuan (103,5 milioni dollari).
Tale struttura supererà per dimensioni il radiotelescopio di Arecibo che si trova sulla costa nord dell'isola di Puerto Rico, la cui antenna sferica principale misura 305 metri di diametro.
Il radiotelescopio di Arecibo è diventato famoso grazie al film GoldenEye che ha ottenuto un grande successo da parte del pubblico appassionato dei misteri dell'universo.
Questa parte è copiata pari pari dal sito di propaganda russo sputniknews (versione francese), curiosa la conclusione:
La domanda è la seguente; perché rivolgere tanto interesse per un universo insignificante visto che il Sole gira intorno alla Terra e che quest'ultima non è tonda ma piatta? :-)
Frecciatina verso certi personaggi che abbiamo avuto occasione di incontrare...
 Spostiamoci nel campo dell'astronomia mistico profetesca. Ecco sebirblu che si chiede:
È in atto ora la Profezia Hopi Stella Blu Kachina?
Poveri Hopi...vediamo qualche brano dell'articolo, copiato da in5d. Anzi prima vediamo cosa ci racconta di se gregg prescott, fondatore del sito "the hottest esoteric, metaphysical, and spiritual news on the net!":
Gregg Prescott, M.S. is the founder and editor of In5D and BodyMindSoulSpirit. He hosts a weekly spiritual show on In5D Radio and promotes spiritual, metaphysical and esoteric conferences in the United States through In5dEvents. His love and faith for humanity motivates him to work relentlessly in humanity’s best interests 12-15+ hours a day, 365 days a year. Please like and follow In5D on Facebook as well as BodyMindSoulSpirit on Facebook!
A noi dà l'impressione di essere un gran fuffaro e a voi? Veniamo ora all'articolo su sebirblu.
Avete notato che della gente in circolazione cammina in uno stato ipnotico da zombi? Che dei bambini stellari stanno visitando il nostro Pianeta con capacità metafisiche avanzate?
Che forse era proprio una delle due comete – HOLMES o ISON – la famosa Stella Blu Kachina? Se sì, tutti questi elementi fanno parte della profezia Hopi.
Ciò che segue è un estratto da "Last Cry - L'ultimo grido dei Nativi Americani – Profezie e Racconti della Fine dei Tempi", del Dr. Robert Ghost Wolf, 1994-2004.
È apparso in numerosi articoli su internet e nelle riviste di tutto il mondo.
Avete notato che si tratta di una serie di ca..ate che circolano ormai da anni?
"La profezia Blu Kachina è molto, molto antica. Ne sono venuto a conoscenza da quando ero assai giovane. Mi era stata raccontata dai nonni che ora hanno tra gli 80 e i 108 anni di età.
Anche Frank Waters ha scritto su "Saquasohuh" (Stella Blu) nel Libro degli Hopi. La storia proviene da Nonno Dan, il più anziano della Tribù.
Mi era stato detto che dapprima la Stella Blu si sarebbe iniziata a vedere alle danze, e avrebbe mostrato il suo aspetto anche ai bambini durante il ballo notturno nella piazza.
Questo evento ci avrebbe annunciato l'immediato approssimarsi dei tempi finali. Poi, sarebbe apparsa fisicamente nei nostri cieli e ciò avrebbe significato il trovarci ormai nel periodo della fine.
Negli ultimi giorni scruteremo la volta stellata e assisteremo al ritorno dei "due fratelli" che hanno contribuito a creare questo mondo sin dalla sua nascita. Poganghoya è il custode del Polo Nord e suo fratello Palongawhoya è il guardiano del polo sud.
Nei Tempi ultimi la Stella Blu Kachina verrà a stare con i suoi nipoti che vedranno ritornare la Terra alla sua rotazione naturale, ossia in senso antiorario. (Per l'inversione dei poli magnetici, confrontare QUI e QUI; ndt).
Questo fatto è evidenziato in molte incisioni rupestri che parlano dello Zodiaco, e all'interno delle piramidi Maya ed Egizie. La rotazione della Terra è stata manipolata da esseri galattici non poi così benevoli.
I gemelli saranno visibili nei nostri cieli nord-occidentali. (Forse sono i due Soli? Vedere QUI, QUI e QUI;
Vedi commento sopra...Vi risparmiamo il resto e saltiamo alla conclusione:
Secondo questa profezia, vivremo un periodo di tempo a cavallo tra varie dimensioni. Sono stato contattato da numerose persone che stanno già sperimentando questo.
Tanti "Star children" (bambini stellari; ndt) inizieranno ad incarnarsi su questo Pianeta, simili a quello di cui Mary Rodwell stava parlando nella sua intervista con Michelle Walling su Radio In5D.
Molte persone hanno creduto che la Stella Blu Kachina fosse la cometa Holmes nell'ottobre del 2007, il che significa che il giorno della Purificazione sarebbe, da tempo, arrivato su di noi. Altri pensano che l'evento sia accaduto nel settembre 2012 con la cometa ISON. Talaltri ancora ritengono che non sia ancora giunto.
In ogni caso, se la Stella Blu Kachina ha fatto la sua apparizione o no, i segni del suo arrivo sono già qui, e molto evidenti."
 Della stella blu si occupa anche la dea che più dorme meglio è:
FINE DEI TEMPI – Il Kashina sta per togliersi la maschera – La Kashina Stella Blu si sta vedendo
Vi riportiamo solo un brano, a voi, se ve la sentite, andare a leggere tutto il delirio:
La profezia dice che il danzatore Kashina si toglierà la maschera e mostrerà il suo vero volto quando vedrà l’ arrivo di Kachina Stella Blu.
La fine di tutti i rituali Hopi avverrà quando un Kachina si toglierà la maschera durante una danza nella piazza davanti ai bambini non iniziati. Per un po’ non ci saranno più rituali né fede. Allora Oraibi sarà rinnovato nella fede e nel rituale, segnando l’avvio di un nuovo ciclo della vita Hopi.
Tutto questo è già conosciuto.
Quello che cosa non si sa è che cosa è quella Kachina Stella Blu, come riconoscerla.
Fino ad oggi sono state date tante ipotesi che sicuramente potete trovare in rete.
Ma io ho visto di nuovo in un modo diverso. 
Certamente, in questo processo, sono stata guidata dalle sincronicità e dalla mia intuizione.
Il cielo ci sta parlando in modo prepotente.
No, non può essere solo un caso che questi segni insistenti succedono senza un senso.
Le nostre teste, dal inizio del mese di giugno, erano alzate per guardare lo spettacolo rarissimo della garra tra Venere e Giove
Che sarà mai la "garra tra Venere e Giove"? Va bene, l'autrice è tanja e abbiamo già visto che tra lei e la lingua italiana non ci sono buoni rapporti.
 L'ultima notizia spaziale ce la presenta Pianeta cretinix:
Navetta Virgin, fu un errore umano
La prima parte è copiata dal Corriere del Ticino:
LONDRA – Fu “un errore umano”, addebitato al copilota deceduto nella tragedia, a causare l’incidente rivelatosi fatale – 10 mesi fa – per la navetta Virgin Galactic e per i programmi di esplorazione spaziale provata concepiti dal miliardario Richard Branson.
Lo riferisce la Bbc, citando i risultati dell’inchiesta condotta dalla National Transportation Safety Board (NTSB). L’inchiesta accredita un cedimento strutturale della navetta durante il test di volo causato dall’azionamento anticipato del sistema di frenaggio da parte del copilota Michael Alsbury. Nell’incidente Alsbury morì schiantandosi al suolo nel deserto californiano, mentre il comandante Peter Siebold si salvò miracolosamente, benchè ferito in modo grave, riuscendo a uscire dal velivolo (privo di sedili eiettabili) che si ‘sgretolava’ e a far aprire poi il paracadute a 6000 metri di quota. Dopo il disastro, Branson s’impegnò a far condurre indagini approfondite per capire le cause dell’accaduto, dichiarando di voler comunque riprendere il programma. Altri test, da allora, non ve ne sono tuttavia stati, mentre non sono mancati appelli al miliardario a rinunciare.
Fin qui sarebbe tutto normale, ma ecco che galuppini ci mette il suo commento:
Solito rituale. Come per quasi ogni altro disastro aereo, la responsabilità è stata affibbiata al copilota che non potrà contraddire in quanto deceduto. Si è pure argomentato così per la scomparsa del Boeing 777 di Malaysia Airlines, volo MH370, e per l’Airbus Germanwings.
In questo caso, la famiglia avrà ricevuto una congrua sommetta per annuire ogniqualvolta interrogata sulla presunta colpa del congiunto morto nell’indicente. Fine dell’inchiesta.
Come sospettai subito, probabilmente l’epopea Virgin Galactic è terminata. Gli USA non desiderano che comuni passeggeri possano giungere alle soglie dello spazio verificando che le stelle e i pianeti si possono avvistare distintamente
Ecco, per fortuna c'è lui che ha capito tutto...
Non possiamo trascurare il komandante sanremese (di adozione), eccolo all'opera per mostrare le potenzialità del suo termometro a raggi infrarossi:


Magari un piccolo confronto con le temperature misurate in un altro modo...Beh, vi rinviamo a questo articolo su bufale.net dove si affronta proprio il tema delle misure di temperatura effettuate dal komandante:
La presentazione è da antologia:
Le analisi fatte da Rosario Marcianò, autore del sito TankerEnemy - secondo lui, riguardanti una scia chimica - sono molto suggestive. Ogni Supereroe ha un potere o un'arma che lo caratterizza, Marcianò, paladino della tesi sciachimista in Italia, ha una pistola laser.
Che facciamo? Lo chiamiamo superrosy?
Veniamo ad una corposa parata finale:
 Sì, ci siamo stancati da un pezzo di sentire queste idiozie!
Ecco qua un po' di guerrieri che vogliono abbattere gli aerei...quasi quasi vorremmo ci provassero veramente, scommettiamo che in questo caso il komandante e  suoi tirapiedi sparirebbero dalla circolazione in un lampo.
Brava eleonora, non farti ricoverare in ospedale, non rivolgerti ai medici, darai un aiuto al bilancio dello stato!!!
Questa non l'abbiamo capita.
Ditelo con i fiori....
Che strano, secondo i testi di zoologia gli insetti sono animali, ma saranno testi scritti dalla kasta...


9 commenti:

  1. "Quali fiori consigliate per la perdita di memoria?"
    sembra che per perdere la memoria sia indicato il papavero

    RispondiElimina
  2. Anche l'uva, ma prima bisogna farne fermentare il succo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e bisogna farne fermentare un sacco...

      Elimina
  3. Ho perso definitivamente la speranza che questo paese possa sopravvivere ai suoi attuali abitanti...

    RispondiElimina
  4. Stella Blu Kachina

    Con quel nome mi sarei aspettato una nana bruna. O almeno marroncina.

    RispondiElimina
  5. Fare cose nuove e' pericoloso, basta vedere quante spedizioni di esplorazione sono andate male nel passato, prima che qualcuno riuscisse
    La Virgin sta provando a fare turismo spaziale e nonostante tutte le precauzioni, gli incidenti succedono
    Due piloti sono morti nel tentativo, sarebbe bello stassero zitti invece di riempirsi la bocca di complotti

    Lo siacomicaro continua a cercare di provare l'esistenza di qualcosa che non esiste. E' la cosa piu' sbagliata che un truffatore puo' fare. Non stupisce pero', dato il personaggio :D

    RispondiElimina
  6. ... due misurazioni. Una verso l'alto e una verso la collina. Abbiamo rispettivamente 13 e 27°...

    Ammettiamo pure che all'interno della zona "vista" dallo strumento non entrino i palazzi circostanti...
    Cosa vorrebbe dimostrare "il ricercatore indipendente" se puntando verso il "niente" in alto già ci sono 13° ?
    L'unica conclusione possibile è che, se con la scia si misurano 8.7° e senza la scia 13, la scia RAFFREDDA il cielo. E poiché che la scia occupa una solo una frazione del cielo visto dallo strumento, deve essere abbastanza più fredda dello sfondo.
    Con piccoli calcoli si vede che se la scia occupa 1/4 della visuale dello strumento, la sua T dovrebbe essere di -4.2°C.
    Ovviamente sono "piccoli calcoli" privi di significato, perché lo strumento legge la radiazione emessa anche dall'atmosfera a tutte le distanze, e non ha molto senso sommare (o sottrarre) il contributo di un oggetto lontano. Ma proprio per questo la misura del terrazzinaro non solo è priva di senso, ma si dimostra una cazzata partorita da chi neanche capisce ciò che sta facendo.

    RispondiElimina
  7. La conoscenza incompleta dell'italiano da parte di Tanja di "Risveglio di una dea" la si spiega col fatto che è straniera dell'Europa dell'est.

    RispondiElimina