privacy

sito

net parade

siti web

lunedì 4 giugno 2018

Com'è andata la Festa della Repubblica?

Postfestaioli lettori, Eccoci di ritorno, da queste parti il 2 giugno ci ha offerto, nel pomeriggio, un magnifico temporale, in poco più di un'ora sono caduti 20 millimetri di pioggia, sarà effetto della macchina della pioggia? Chissà. In attesa di altri temporali, molto probabili per oggi, vi rifiliamo, sempre con l'aiuto dei felini, questo nuovo post.
Vediamo cosa ci offre di bello albino:
Si tratta di un articolo dai profondi contenuti scientifici, storici e...secondo Kaiser si tratta di una raccolta di scemenze
Andando a ritroso sulle tracce della beffa del carburante avio, si incappa nella straordinaria figura dell’inventore austriaco Viktor Schauberger. Nato a Holzschlag nel 1885 (morto a Linz nel 1958), incentrò i suoi interessi sullo studio della natura e dei suoi moti. Osservando la rotazione dei tornado e i mulinelli in acqua, sviluppò un motore rotativo ad aria compressa che produce un effetto di spinta e, al contempo, di lievitazione/ (un accessorio per fornai...). Sulla base dei suoi studi, è stato sviluppato il motore a reazione il quale, pertanto, funziona senza carburante. Il motore a getto (turbojet, turbofan) produce aria compressa con la propria forza generata dalla trasformazione in forma colloidale di altra aria compressa generata appena prima. Quindi, si può considerare (a meno dell’attrito) una macchina del moto perpetuo. In una intervista alla TV tedesca, Schauberger disse che la Pratt (casa costruttrice di mortori a reazione) si era interessata a suoi progetti.
Io penso che pure le turbine dentro le centrali elettriche funzionino secondo questo principio. Anche i sottomarini cosiddetti “a propulsione nucleare”.
Mi torna in mente tutto il casino dietro alla crisi delle compagnie aeree a causa dell’aumento del prezzo del petrolio. Tutto inventato, sicché i velivoli di linea non imbarcano carburante di sorta.
Per chi non avesse mai sentito nominare il personaggio  si tratta di una ex guardia forestale, autore di strane teorie sull'acqua.
Calmati Nikola, sai che i contafrottole non possono fare a meno di tirarti in ballo
Il Terzo Reich aveva già approfittato della sua invenzione nel prototipo Messerschmitt Me 262 il primo aereo da caccia a reazione della Storia e l’unico aviogetto utilizzato prima della fine della seconda guerra mondiale. Poteva raggiungere una velocità, grazie ai due propulsori Junkers Jumo 004B-1, di 541 km/h, in pratica, il doppio dei caccia con motori a pistoni degli Alleati.
Qui albino mostra la sua profonda conoscenza in campo aeronautico. Se il Me 262 avesse raggiunto una velocità di soli 541 km7h sarebbe stato un catorcio inutile, aerei con motore a pistoni come il p 51 mustang americano e l'Hawker Tempest inglese superavano i 700 km/h. Non fu nemmeno "l’unico aviogetto utilizzato prima della fine della seconda guerra mondiale", la Germania, oltre a produrre diversi prototipi, mise in servizio l'Heinkel He 162 e il bombardiere Arado 234. Gli inglesi da parte loro misero in servizio il Gloster Meteor che aveva prestazioni superiori a quelle del Me 262.
Il testo si conclude con una "riflessione" di albino
Come nota a margine si può dedurre che anche e guerre sono manipolate. Con le V2 di Von Braun e la netta superiorità dei carri armati Panzer, il conflitto mondiale doveva volgere a favore dai tedeschi, non dagli angloamericani.
Dopo questa profonda riflessione andiamo ad occuparci di alieni
Vediamo cosa ci raccontano quelli che aspettano segni che non arrivano:
VITA NEL COSMO: il Paradosso di Fermi e l’ipotesi dello Zoo Cosmico di Ball
Enrico Fermi fece una domanda conosciuta come il Paradosso di Fermi ed è davvero importante: sulla base del numero di galassie che conosciamo, di quante stelle ci sono dentro quelle galassie, e di quanti pianeti orbitano potenzialmente su quelle stelle, il calcolo probabilistico afferma che ci dovrebbe essere vita aliena, ancora più antica della nostra razza umana.
Allora, dove sono tutti?
Questa domanda , conosciuta come il Paradosso di Fermi , è un pensiero assolutamente logico, se si considera quanto sia immenso l’Universo: tra le tante ipotesi che tentano di dare una risposta, la più stimolante è la cosiddetta ipotesi dello zoo.
L’ipotesi dello zoo fu pensata da John Ball, nel 1973: il radioastronomo del MIT , ha affermato che potrebbe esistere vita aliena nell’ Universo, ma che senz’altro ci stanno volontariamente ignorando, osservandoci mentre viviamo in uno “zoo cosmico” definito “santuario della fauna selvatica”: in questo spazio, essi possono serenamente monitorare ogni nostra attività senza che noi ce ne rendiamo conto. Secondo Ball, la vita aliena esiste, ed è talmente avanzata, da non voler influire sulla nostra società primitiva che non sa di essere osservata da altre forme di “vita intelligente”.
Questo ha un senso, se si considera che la vita potrebbe essersi evoluta e progredita ad un ritmo molto più veloce su altri pianeti nella nostra galassia. “E un altra civiltà, un millennio più vecchia di noi e probabilmente usa una tecnologia per le comunicazioni interstellari, come i raggi gamma modulati, che noi umani non abbiamo ancora imparato ad utilizzare”, spiega il radioastronomo. 
Come mai, chiede Piratina, se gli alieni non vogliono farsi vedere, c'è un avvistamento ufo tutti i giorni, per non parlare dei famosi "cerchi nel grano"? C'è qualcosa che non quadra.
Su ignoranze sconfinate troviamo un argomento classico:
Stonehenge serviva per comunicare con l’Aldilà
Uno dei misteri più interessanti per gli appassionati di archeologia aliena è sicuramente quello di Stonehenge, che appassiona da tempo esperti e amanti di ufologia misto a paranormale. 
C'è un piccolo dettaglio che  "gli appassionati di archeologia aliena" ignorano o meglio vogliono ignorare, lo vedremo più avanti
Fra ricostruzioni 3D, suoni vecchi di tremila anni e vibrazioni che permetterebbero di comunicare con i defunti, ecco cosa è emerso da uno studio condotto dal Dottor Rupert Till, della University of Huddersfield.
Un’acustica fuori dal comune
Come riporta la BBC News, Stonehenge, una costruzione eretta 3000 anni fa, avrebbe un’acustica davvero fuori dal comune. Il dottor Till avrebbe ha affermato, dopo una serie di esperimenti, che le pietre potrebbero essere state erette allo scopo di diffondere meglio i suoni. Utilizzando strumenti ricavati da corni di animale e altri oggetti naturali, utilizzati per la musica dell’epoca, il dottore avrebbe notato che la struttura aiuta a generare note basse, ad una frequenza di 47 hz. La grafica digitale avrebbe aiutato il dottore, permettendogli di allestire un video in cui ricreava la struttura e i suoni dell’antica costruzione. Non è ancora ben chiaro come abbiano fatto degli uomini di 3000 anni fa ad edificare una struttura così imponente, ma c’è chi è molto propenso a dare credito all’ipotesi aliena.
Secondo Kaiser si tratta di una raccolta di ca..ate, ma lui è un felino scettico
Come riporta il The Inquisitr, il dottor Rupert Till non si sarebbe mai aspettato che qualcuno avrebbe trovato un collegamento fra la sua ricerca e i fantasmi, ma come molti hanno notato, le vibrazioni, come quelle create da questa musica creata con strumenti ricavati dalla natura, furono molto importanti per i sacerdoti e i loro culti druidici.
Ancora oggi, di fatti, certe vibrazioni sonore sono usate dagli esperti di paranormale per condurre le proprie ricerche sulle anime dei defunti, e magari comunicarci. Considerando i culti dell’epoca, è molto probabile che esista una connessione fra Stonehenge e il mondo degli spiriti, ma che la struttura funzioni davvero è una cosa piuttosto discutibile. Come sempre sta a voi scegliere cosa pensare.
Abbiamo detto in principio  che c'è qualcosa che questi "ricercatori" si guardano bene dal dire: Stonehenge è stato ricostruito!!! Molte della pietre che lo costituiscono erano cadute, sono state rimesse in piedi in posizioni che non erano le originali, quindi tutte le chiacchiere in proposito non hanno senso, potete trovare i dettagli qui, qui, qui e qui se non vi basta cercate con Google "Stonehenge ricostruito" e troverete materiale in abbondanza, con buona pace dei "ricercatori" e dei seguaci del neodruidismo.
Vediamo un nuovo messaggio dai "fratelli galattici" opera di divinity, lo troviamo su disclosure balls:
Affermazione di Pulizia Cura e Guarigione – Ashtar
 Abbiamo ricevuto una richiesta dal Comandante Ashtar per dire a tutti gli Operatori di Luce e ai Guerrieri della Luce di continuare a fare l’affermazione ogni giorno, se possibile più di una volta al giorno. Questo aiuterà a far scattare l’Evento.
Delle meditazioni di massa per la stessa affermazione sottostante sarà di grande aiuto, è possibile creare gruppi per questo scopo, il momento in cui fare queste meditazione e affremazionue non è fondamentale, il numero di persone che fanno l’affermazione insieme può comunque fare la differenza.
Accettazione dell’Energia Purple Orb
Prima di accettare l’Energia del Purple Orb occorre radicarsi facendo tre respiri profondi e immaginando di essere una grande grande quercia con le tue radici che vanno dai tuoi piedi al centro di Gaia (Madre Terra).
Per attivare l’Orb, basta dire “Accetto l’Energia posta sopra la mia testa”estendendo contemporaneamente la stesso, a tutti i membri della tua famiglia. 
Seguono istruzioni dettagliate, potete andarvele a leggere al link.
 Torniamo a quelli che stanno ancora aspettando segni:
Misterioso “Portale dimensionale” si manifesta durante una tempesta (video)
Il video lo potete vedere qui, vediamo l'articolo di  anakim perez
 Sulla Terra ci sono luoghi in cui si manifestano anomalie magnetiche e gravitazionali. Recentemente un portale dimensionale si è manifestato in Ucraina e il video registrato da un cittadino mostra questo enorme anello di luce nel cielo durante una tempesta.
Sono punti in cui si creano Portali Dimensionali che sono presumibilmente aperti verso altre stelle e galassie dell’universo, e anche ad altri piani spazio-temporali e quindi verso altre dimensioni. In passato c’erano civiltà in cui erano a conoscenza di questa conoscenza ed è per questo che hanno costruito piramidi, templi e cerchi di pietre in questi luoghi per creare un ponte di comunicazione tra la Terra e il suo destino.
Naturalmente saltano fuori le antiche civiltà
Al centro della nostra galassia c’è un super buco nero chiamato Sagittarius A, chiamato dal popolo Maya come la Farfalla Cosmica, il luogo dove nasce la vita, le stelle i pianeti. Recentemente gli astrofisici hanno osservato un aumento della sua attività ed è descritto come un risveglio del b, come nel nome dell’esperimento del CERN. Questo risveglio è attribuito ad un oggetto spaziale chiamato G2 che si avvicina al centro della galassia, il G2 è stato creduto di essere una nube di gas con una massa tre volte superiore a quello della terra, e si temeva che si è scontrato nel buco nero. La cosa divertente è che non è successo nulla, quello che è successo è che ha cambiato il suo stato da stella binaria in una sola stella. 
I maya tornano sempre buoni, osserva Piratina
Questo fatto potrebbe essere osservato nell’osservatorio spaziale WM Keck alle Hawaii. Cioè, ha cambiato il suo doppio o stato binario, in uno stato di sola unità per evitare di essere inghiottito dal buco nero. Questo dà molto da pensare, è come se questo oggetto cosmico sia cosciente, abbia una sua mente che ha utilizzato per uscire dall’inganno della matrice. L’universo lo fa da solo, e osservarlo può darci molte risposte. Il dubbio sarebbe: il CERN cerca di risvegliare qualcosa per aprire portali dimensionali per uscire dalla matrice?
Cosa vuol dire questa roba? Kaiser è perplesso. In conclusione un'osservazione sul video
Di seguito è riportato un interessante programma video che mostra un presunto portale dimensionale registrato pochi giorni fa in Ucraina durante una tempesta. Non è stato possibile confermare l’autenticità di questo video, ma di per sé è piuttosto interessante.
"di per sé è piuttosto interessante", sì, come prova di quanto sia facile imbrogliare i creduloni.
 Occupiamoci della eleonora nazionale, troviamo notizie su di lei sul Corriere della sera:
Chi è Aaron Noel? La nuova identità di Eleonora Brigliadori (che sarà a «Pechino Express»)
Confessiamo, con orgoglio, di non aver mai guardato una puntata di pechino express, pensiamo di non aver perso nulla, i mici si chiedono come mai i cinesi non si siano arrabbiati. Vediamo la eleonora
Parteciperà al reality insieme al figlio, ma da circa un anno e mezzo il suo nome è Aaron Noel. Era stata lei stessa ad annunciarlo il 17 febbraio 2017: «Oggi Eleonora Brigliadori muore, uccisa dalle calunnie più mostruose che possano essere concepite contro un’individualità umana». «Aaron Noel è il nome spirituale che denota un cambiamento totale di prospettiva» aveva spiegato lei stessa, che aveva raccontato di aver scelto la data per la sua «morte» (fittizia) non a caso: «Nello stesso giorno 417 anni fa Giordano Bruno veniva bruciato sul rogo proprio qui a Roma. Pensate che il Medioevo sia finito? Oggi bruciano le vite in molti modi diversi. Le bruciano o le fanno bruciare attraverso dei mandanti di cui non conoscerete mai il nome». E ancora, spiegava: «Eleonora Brigliadori è stata calunniata e infamata, lentamente estromessa da un ruolo pubblico che avrebbe potuto fare molto per la verità se solo ne avessi avuto gli strumenti. Sono stata derisa, emarginata per le mie battaglie contro i vaccini, contro gli psicofarmaci, contro la radio e chemio, contro l’asportazione inutile del seno e di tutti gli organi di cui oggi si fa commercio, come se noi fossimo delle macchine».
Da oltre due decenni l’attrice e showgirl si è avvicinata al mondo della meditazione, al misticismo orientale e tiene convegni e seminari. Ha espresso anche posizioni duramente contestate, scagliandosi contro la medicina tradizionale per la cura del cancro. Proprio queste sue posizioni avrebbero di fatto, a suo dire, contribuito alla sua «emarginazione». Da qui la «morte» e la rinascita.
Considerando che dovranno attraversare Marocco, Tanzania e Sudafrica c'è qualche speranza che si perdano...
Capita, di tanto in tanto, che siti solitamente fuffari pubblichino del materiale anti-fuffa, Secondo Kaiser lo fanno perché non leggono o non capiscono quello che pubblicano. Vediamo fisica nientistica:
Guru e Sette: tra violenza, sesso, soldi e miracoli
Opera di  Dejanira Bada
L'articolo si apre con un avvertimento
Scrivere questo articolo è stato un po’ come camminare sulle uova. Ho dovuto prestare attenzione a ogni parola che si sarebbe potuta travisare, citare fonti valide, essere precisa, ma allo stesso tempo stare sul generico. Insomma, non è stato semplice.
Insomma ha dovuto fare il possibile per non essere attaccata dai "credenti"
Come capire se si è finiti in una setta
Ci sono ottime scuole e insegnanti di Yoga, ma anche guru dai quali stare alla larga, come quelli che cominciano a dirvi come dovete vivere le vostre vite. Purtroppo, si può finire in qualche setta senza neanche rendersene conto, soprattutto se si sta attraversando un periodo difficile. Ci sono momenti in cui si ha bisogno di conforto, di una guida, e quando si è deboli, fragili e si sta soffrendo, si è disposti a tutto per cercare di stare meglio. Si può finire nelle mani sbagliate anche solo per curiosità, per voglia di appartenere a un gruppo, per provare a dare un senso alla propria esistenza, per i motivi più svariati, e uscirne è davvero complicato.
Il primo passo è come capire se si è finiti in una setta, questione non semplice, perché se qualcuno dall’esterno ve lo dirà, vi dirà che magari ci siete finiti veramente in na setta… non lo ascolterete. Per voi avrà sempre ragione solo il vostro guru, mentore, maestro, o quel che è, e non sarete disposti a dar retta a nessun altro.
Prosegue con una lista di segni
Comincerete a non pensare con la vostra testa, senza neanche rendervene conto. Non saprete più cosa è giusto per voi, perché ci penserà la setta a dirvi cosa lo è. Leggerete soltanto testi consigliati dal vostro maestro, e spesso sarete portati ad allontanarvi dai vostri cari e da chi non la pensa come voi, o meglio, come la vostra setta.
Insomma, per capire se siete finiti in una setta, cominciate a porvi delle domande e darvi delle risposte sincere:
– Siete liberi di esprimervi?
– Vi chiedono soldi? E se sì, quanti? E finalizzati a cosa?
– In maniera subdola vi dicono cosa leggere?
– Vi siete mai sentiti minacciati?
– Hanno cercato di allontanarvi dai vostri cari?
– Avete mai avuto paura di allontanarvi dalla setta? E se vi siete allontanati, vi hanno mai detto cose come: “tutto quello che di negativo stavi vivendo ti tornerà,” o cose simili?
– Vi siete mai sentiti giudicati?
– V’impongono di essere chi non siete e di vestirvi in un certo modo?
– Vi siete mai sentiti vittime?
– Avete mai avuto paura?
– Vi fanno sentire inferiori e insicuri?
– Vi hanno promesso miracoli?
– Vi obbligano a partecipare a riti o a recitare cose che non vi appartengono e se non lo fate, siete tagliati fuori?
– Vi obbligano a partecipare a incontri, riunioni e se non ci andate, vi stanno col fiato sul collo?
Rifletteteci…
Segue l'analisi di alcune sette e guru tra cui troviamo: Osho, Ananda Marga, Sathya Sai Baba, Gurmeet Ram Rahim Singh, Maharishi Mahesh Yogi. Poi le sette. scientology, soka gakkai, ananda marga. Se volete leggervi tutto l'articolo è interessante. Saltiamo alle
Conclusioni
L’antropologo René Girard nel suo saggio “Menzogna romantica e verità romanzesca”, scrive: “Scegliere significa sempre scegliersi un modello, e la vera libertà consiste nell’alternativa fondamentale tra modello umano e modello divino”.
Non c’è cosa più difficile che essere liberi: liberi di pensare con la propria testa, liberi di scegliere… La verità forse è che non siamo mai veramente liberi. L’uomo ha un innato bisogno di imitare l’altro. Cresciamo e impariamo imitando. Proust affermava che “l’amor proprio ci fa vivere staccati da noi stessi”, e Girard associa a più riprese questo stesso amor proprio allo spirito d’imitazione.
Oggi si sceglie sempre meno qualcosa che abbia a che fare con Dio, perché Dio è da secoli considerato morto, e quindi non si imita più Cristo ma l’altro, un altro umano che si prende ad esempio.
Sempre dal libro di Girard: “Alla mediazione positiva del santo si è sostituita la mediazione negativa dell’angoscia e dell’odio. […] Nel mondo di domani, affermano i falsi profeti, gli uomini saranno dèi gli uni per gli altri. […] Gli uomini si lusingano di aver respinto le antiche superstizioni, ma stanno sprofondando sottoterra, nel sottosuolo dove trionfano illusioni sempre più grossolane”.
Forse allora non è sbagliato pensare che ci si affida a guru e santoni in carne e ossa, a nuove religioni e sette, perché in realtà l’individuo non può fare a meno di Dio. È inutile che ce la raccontiamo! L’uomo fin dall’inizio dei tempi ha avuto bisogno del sacro, per gestire la violenza che è insita in ognuno di noi. La comunità è sopravvissuta grazie al sacro.
Secondo Girard, però, eguagliare un modello non è cosa facile, e l’amor proprio impedisce di confessare a se stessi la propria impotenza, accecando la capacità di giudizio e ponendoci in condizione di prendere abbagli su noi stessi, credendo di identificarci con l’immagine che abbiamo sostituito alla nostra persona.
È un concetto difficile, ma se ci si pensa la scelta di un guru o di un maestro spesso sostituisce proprio la figura di un Dio, di cui crediamo non avere più bisogno. “C’era un maestro che proclamava grandi cose…” ricorda Satov a Stavroghin, personaggi dei “Demoni” di Dostoevsky.
D’altronde, è un’idea antica quella che sostiene sia più difficile vivere da uomo libero che da schiavo. Sempre secondo Girard, “Gli uomini desiderano secondo l’altro; scelgono dèi di ricambio perché non possono rinunciare all’infinito”.
Vorrei chiudere con un piccolo estratto dal “Malinivijaya Tantra”, testo dello shivaismo tantrico del Kashmir: “Le prescrizioni, i divieti, gli yoga fondati sulle diverse membra (anga) e il controllo del respiro, tutto ciò è inutile e nulla, al confronto del nostro sistema innato. O sovrana degli dei, aderisci alla realtà attraverso il cuore, ecco l’unica obbligazione e non importa il modo con cui vi si accede“. 
Articolo di Dejanira Bada: Classe 1984, Dejanira è una scrittrice, giornalista da dieci anni (pubblicista dal 2011), e direttore editoriale del sito di musica e intrattenimento www.jaymag.it. Ha pubblicato il suo primo romanzo “Il silenzio di ieri” con la casa editrice Koi Press, disponibile su Amazon e su tutte le piattaforme digitali. Pratica e insegna yoga e meditazione, è operatrice di campane tibetane per massaggi sonori e meditazioni e organizza ritiri yoga nel deserto. Vive e lavora a Milano. I suoi siti: www.vibrazioniyoga.it – www.dejanirabada.com
E con questo anche per oggi chiudiamo. Inevitabile parata finale.
 Il komandante ci presenta le foto di uno che passava per strada, naturalmente fa parte del complotot contro di lui...
I commenti di alcuni ammiratori del nostro eroe.
L'on. Boldrini è proprietaria di una chiesa (più che altro sembra una cappella) Una prova del complotto contro il komandante!!!
È sempre lui, ora si dà alle informazioni turistiche.
Il fratello acconguagliato invece cerca Task Force Butler nell'arte, qui nella pittura
E qui nella scultura.
È vero, non ci sono più i tramonti di una volta...colpa della geoingegneria clandestina!!!
Lui oggi voleva il sole, ma gli americani lo hanno tolto...
Ogni occasione è buona per dare i numeri.
Dopo molto tempo risentiamo kevin annet e il suo International Tribunal into Crimes of Church and State, ha ordinato per l'ennesima volta l'arresto del Papa. Chissà che fine hanno fatto gli "sceriffi" che dovevano andare a Roma ad eseguire l'arresto anni fa.
Continuazione, naturalmente tutta questa roba esiste nel cranio di kevin e dei suoi seguaci.
Vi siete accorti che è arrivato nibiru?
Sarà il futuro dell'Italia?
Per finire un seguace della nota dottoressa spiega come, grazie alle lezioni della medesima ha potuto curare un sacco di gente, avesse imparato anche a scrivere ....





8 commenti:

  1. albino for president... “Il motore a getto (turbojet, turbofan) produce aria compressa con la propria forza generata dalla trasformazione in forma colloidale di altra aria compressa generata appena prima. Quindi, si può considerare (a meno dell’attrito) una macchina del moto perpetuo

    questa davvero mi mancava: aria colloidale, come la maionese, il burro, il sangue
    va bene, poi il colloide si descolloidizza producendo aria compressa (tipo fagioli→fuffa); ma prima, per fare il moto perpetuo, chi l'avrà colloidizzato? l'arcivescovo di costantinopoli?
    LOL

    RispondiElimina
  2. Ragazzi, ma Rosario Marcianò non ha una vita sociale al di fuori di Internet?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mikhail Lanart-Hastur4 giugno 2018 17:49

      Rosario NON ha una vita, né sociale, né di altro tipo...
      QUANDO finirà in galera, perché ci finirà al 100.000%, finalmente ne avrà una

      Elimina
    2. Mikhail Lanart-Hastur4 giugno 2018 18:24

      Bisognerebbe spiegare ai vari adoratori di Stonehenge che è stata TUTTA ricostruita, come aveva già segnalato Paolo
      Per cui TUTTE le eventuali proprietà sono frutto di un TAROCCAMENTO

      Elimina
    3. Scusa, ma chi vuoi che se lo fili?

      Elimina
  3. L'avvocatessa dello strakkino è certamente un tipo coraggioso. Io mi vergognerei a difendere un elemento del genere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mikhail Lanart-Hastur5 giugno 2018 16:13

      Pecunia non olet...
      Poi me la immagino tra gli amici a ridere delle cazzate di rosario: "Sapeste che coglione sto difendendo..."

      Elimina
  4. La mereu continua a incassare e fare corsi e diagnosi, anche se non si firma più dottoressa. Davvero fermare i cialtroni è una impresa impossibile.

    RispondiElimina