privacy

sito

net parade

siti web

lunedì 13 aprile 2015

Alieni qua, alienati là

Ipergalattici lettori, eccomi di nuovo a voi per uno dei consueti appuntamenti, appuntamenti che si fanno sempre più frequenti a riprova che le bufale (e simili) non mancano. Come avrete già capito inizieremo occupandoci di extraterrestri e argomenti collegati.
Andiamo sul blog del pro fesso re sanremese (di adozione) che ultimamente sembra preso da un notevole interesse per i contatti umani ed alieni:
Questo vittorio brancatelli è uno che, dice lui, ha avuto incontri ravvicinati con alieni e aliene e, naturalmente, ci ha scritto su un libro.
A dire il vero il pro fesso re non è originale, l'articolo è stato copiato da qui, è stato poi copiato su un universo di gonzi. Sentiamo cosa racconta di bello brancatelli: 
 Prealpi lombarde, Rifugio Grassi, a ridosso di Lecco. Vittorio stava compiendo un’escursione, quando vide in cielo una scia ed un oggetto volante che, sorvolato lo spartiacque, scomparve dietro le cime brianzole. Udì poi una deflagrazione, mentre il terreno sotto di lui tremò. Pensando che fosse precipitato un aereo, l’uomo, spinto dalla curiosità, s’inoltrò verso il luogo donde proveniva un bagliore. Giuntovi, egli scorse un enorme ordigno di forma ovale che irradiava una luce molte intensa. Quindi decise di entrare nel velivolo attraverso un portellone che si richiuse subito dopo il suo ingresso. Proseguendo all’interno della nave spaziale, si ritrovò in una sala di comando, dove giaceva, pallida e sofferente, una creatura dai capelli biondi ricadenti sugli omeri.
A questo punto cominciò un dialogo in italiano con la pilota dell’astronave. Ella gli palesò di chiamarsi Arvea e di essere un’Ispettrice dell’Impero galattico. In seguito si intrattenne con l’inatteso ospite su vari temi concernenti le relazioni tra la Terra e gli altri pianeti, le federazioni galattiche, gli extraterrestri e la sorte dell’anima individuale dopo il decesso.
Perbacco, il nostro eroe incontra nientemeno che un'ispettrice dell'impero galattico!!! Vediamo cosa gli rivela:
Vittorio (d’ora in poi V.) “Da dove vieni e chi sei?”
(Arvea, d’ora in avanti A.) “Vengo dal centro della galassia cui appartiene anche questo sistema solare. Esiste un Impero che dirige i sistemi solari ormai da millenni. Io sono una pedina dell’Impero, mi occupo di esplorazioni e supervisiono l’amministrazione nei suoi confini”.
(V) “Perché la Terra è all’oscuro di tutto questo? Perché non vi rivelate e non integrate noi terrestri nel vostro sistema?”
(A) “Vuoi proprio saperlo?” mi scrutava valutandomi. “Non ti piacerà questa mia risposta! Voi terrestri siete integrati nell’Impero [...] La vostra Terra è la prigione dell’Impero!”
Ero confuso: pensavo che ciò che lei diceva potesse esser vero, ma non riuscivo a capire come io e tutta l’umanità potessimo essere prigionieri. Quando eravamo stati deportati e come?
(A) “Devi sapere prima un’altra cosa, che non rientra nelle vostre conoscenze, anche se qualche barlume a volte affiora. Noi – ed includo anche voi terrestri, poiché siete, almeno nella parte essenziale, uguali a tutti gli altri esseri dell’universo – noi, ripeto, non siamo esseri materiali. Siamo degli esseri immateriali! Voi direste, spirituali! Non siamo corpi né siamo costituiti di materia. [...] Noi tutti, siamo esseri eterni ed immortali che vivono fin dall’inizio del tempo.
Nella mia classe sociale siamo soliti, ormai da molto, usare corpi come quelli umani e lo facciamo introducendoci in essi e cambiandoli a piacimento, senza dover morire per questo o avere sensazione di morte. Gli altri, che non hanno e non avranno mai il potere, devono morire per reincarnarsi e sono contenti di dimenticare le esistenze precedenti, in modo da cominciare ogni nuova vita con slanci rinnovati e nuovo vigore.
Continua così con argomenti da romanzo di fantascienza di serie C zona retrocessione. Vediamo la conclusione del pro fesso re:
 Per quale scopo le anime sono “accalappiate” non è ben delucidato nel libro: si può ipotizzare che la psyché sia usata da creature mortali che, parassitando gli esseri dotati di una natura pneumatica, possono così sopravvivere ed accumulare conoscenze lungo la catena delle varie “reincarnazioni”. E’, più o meno, l’ipotesi malanghiana delle memorie aliene attive. Mutatis mutandis, ricorda pure un celebre aforisma del filosofo gnostico Basilide che scrisse: “L’uomo è un accampamento di demoni”. Il che è grave; ancora più grave perché, non sapendo di esserlo, l’uomo rischia di rimanere alla mercé di esseri che controllano la vita e la morte. Ad libitum?
Il nostro eroe fa sfoggio della sua mostruosa cultura...
Non basta, il pro fesso re torna sull'argomento alieni e rapimenti alieni in un altro articolo:
Comincia col parlarci di una certa  ardy sixkiller clarke, "ricercatrice" sugli incontri tra i nativi americani e gli alieni e poi presenta le rivelazioni di willie joe un "navajo con alle spalle un'educazione universitaria". Sentiamo cosa ci racconta willie:
“La mia vita non mi è mai appartenuta. Ho un gemello dalla nascita, ma non si tratta di un fratello normale. Gli alieni lo hanno creato a partire dal mio sangue e lo hanno cresciuto in un pianeta lontano, da qualche parte nello spazio. Quando ero piccolo, venivano a prendermi ogni anno e mi portavano da lui. Ci lasciavano giocare un po’insieme, poi ci conducevano in una stanza e ci collegavano ad un macchinario. Ho sempre pensato che trasferissero al gemello le mie conoscenze. Sono cresciuto, sapendo che si sarebbero potuti presentare da un giorno all’altro. Non so a che cosa servisse loro un mio doppio. Forse ognuno di noi possiede un gemello alieno e, prima o poi, l’umanità sarà sostituita da replicanti. Da piccolo li credevo capaci di qualsiasi cosa. Avevano rapito e clonato anche altri bambini. Quando venivano a prelevarmi nell’astronave vedevo altri bambini della mia età. Credo che negli anni ne abbiano sequestrati a centinaia, se non a migliaia, di tutte le razze. Sono convinto che il governo è a conoscenza di tutto. Forse ci considerano cittadini sacrificabili... Se gli alieni sono più forti dell’uomo, è naturale che l’esecutivo è disposto a collaborare con loro, magari per paura o per ottenere benefici, ad esempio tecnologie avanzate. Il che spiegherebbe perché il governo sia così irremovibile nel negare l’esistenza degli extraterrestri. Le istituzioni non potrebbero certo permettersi di confessare di fronte al popolo che consentono ai visitatori di condurre esperimenti sugli uomini in cambio di dispositivi tecnologici. Così ai nostri politici non resta che sollevare una cortina di fumo. Chiedono poi a qualche professore di scrivere libri che gettino nel ridicolo chiunque sostenga tesi diverse in modo da corroderne la credibilità. Così riescono ad insabbiare la verità”.
Giudizio di Kaiser: willie joe deve smettere di esagerare con l'acqua di fuoco...
Finale del pro fesso re:
Willie Joe reputa gli alieni (almeno quelli da lui incontrati) animati da intenzioni malevole. L’uomo avverte: quando un bambino racconta di estranei che nottetempo entrano nella camera, è bene che i genitori diano ascolto ai figli.
E’ veramente opportuno non sottovalutare certe relazioni che alludono a “patti scellerati”, a collusioni cosmiche ai danni di una popolazione ignara. Sapere potrà forse aiutarci a schivare qualche proditorio fendente…   
Tra i commenti:
Ghigo Battaglia domenica, aprile 12, 2015 6:16:00 PM
Ma, io comincerei senz'altro nel prendere in considerazione Barry Soetoro (Obama), sfuggente ed indefinibile, dal passato posticcio e dal luogo di nascita ignoto ... Putin sembrerebbe più plausibile come 'essere umano' anche se ultimamente girano voci strane sul suo conto! Il divertente è scovare quelli italiani, io qualche nome già me lo immagino ... ;-) ciao
Sempre in collegamento con gli alieni passiamo alla cabala: un universo di gonzi presenta
Questo ragazzo è un “insider” che aveva iniziato a lavorare con David Wilcock quest’anno, ma alcuni miei amici hanno fatto una ricerca su di lui e lui sembra aver rilasciando alcune informazioni su alcuni forum per 2+ anni. Ora divulga po’ di informazioni qui:
goodetxsg-secretspaceprogram.blogspot.com
Ha anche creato un altro sito qui:
http://spherebeingalliance.com/index.php
A. [sono andato a questi siti web e ha trascorso alcuni minuti a “sentire” la sua energia prima di entrare in sintonia con questa lettura.] Mentre mi collego a lui, i suoi messaggi per la maggior parte sono in risonanza con me. Capisco che la sua sia conoscenza sia arrivata da esperienze di vita e anche dal suo legame spirituale con l'”uno”. Le parole chiaroveggenza (lui vede le cose come un sogno ad occhi aperti mentre è sveglio) e claircognizance (lui sa cose) unite alle sue esperienze di vita con gli ET gli forniscono con un sacco di intuizioni.
Ah beh, se è uno che ha lavorato con dawid wilcock allora... ma vediamo qualche rivelazione di questo "ragazzo":
Vedo che ci dirigiamo verso la liberazione dalla cabala, ma perché possiamo raggiungere tale obiettivo è necessario elevare la coscienza generale e essere degni e accettare queste forze ET positive. Mette anche in chiaro che abbiamo un sacco di lavoro da fare, ma è realizzabile. La cabala è spaventata e si aggrappa a ciò che puo- diffondere paura e cercare di mantenere le vibrazioni ad un livello basso. Ma, la verità è che stiamo lentamente respingendo queste vibrazioni più basse (vedo che i potenti sono in un vero e proprio panico e addirittura disperazione sento che stanno facendo carte false per tenerci in questa illusione. L’illusione che loro hanno ancora il controllo, ma in realtà l’abbiamo noi, ma abbiamo scarsa stima di noi stessi.) e il passaggio sta succedendo ora …
La scissione …
Per parlare ulteriormente di questo, io vedo due divisioni accadere con questo cambiamento. Mi è stato chiesto di qualcosa cui molti si riferiscono come l'”Evento”. Vedo che la coscienza cresce e la gente evolve, tutti si guadagneranno la laurea in una dimensione più elevata durante la loro prossima incarnazione. C’è una divisione nelle dimensioni per cui coloro che si sono elevati saranno in grado di sperimentare la vita in quarta o quinta dimensione durante la loro prossima incarnazione fisica. Essi possono scegliere di tornare nel mondo 3D, ma saranno aperti ad imparare lezioni di vita addizionali e crescere attraverso l’esperienza in una dimensione superiore. Fino ad ora la maggior parte delle persone sono stati bloccate nel loro avanzamento dal fatto che erano bloccate nel circolo delle reincarnazioni, ma recuperando il nostro potere, molte opportunità si apriranno a monte e il ciclo potrà essere rotto.
Io vedo che si continuano a ripetere all'infinito le stesse panzane...
Recentissimo, e molto commentato, l'incontro tra Raul Castro e Obama, si tratta di un fatto storico che pone fine a mezzo secolo di ostilità. Ma c'è chi interpreta le cose a modo suo, ecco il "giornale scientifico" pianeta xyz che tratta l'argomento:
"Globoo" è nell'originale. Vediamo le conclusioni del "giornalista scientifico":
Non c’è bisogno di essere degli arguti osservatori di politica internazionale per capire che si tratta di un passo verso la tripartizione del mondo. Il mondo latino è stato destinato alla sottomissione agli USA. Cuba era una “mosca bianca”. Da oggi in poi anche a Cuba si parlerà di inglese nelle scuole, Facebook, diritto alla banda larga, adozioni gay e opportunità offerta dall’apertura della Borsa Valori a l’Avana, capitale dello stato caraibico. E non si insegnerà più nelle scuole, come avveniva un tempo, che lo sbarco lunare della NASA è stato una beffa. Fine di un sogno.
Non bisogna essere molto arguti...è vero, basta essere parecchio stupidi.
Su fisica nientistica troviamo un articolo di importanza capitale, autore un certo giovanni marano:
Questo scritto è una ferma contestazione nei confronti di tutti coloro che hanno confuso il lavoro (dovere civico e morale, non coercitivo, svolto dall’uomo nell’interesse proprio e della comunità) con uno strumento di vessazione e costrizione atto a soggiogare l’intera umanità.
Vediamo qualche brano:
Lavoro, dal latino labor, laboris: fatica, duro sforzo, impiego di energia. Sinonimi del termine lavoro sono: fatica, sforzo, travaglio, dolore, male, sofferenza, affanno, difficoltà, afflizione, umiliazione, mortificazione, tormento, pena, schiavitù, tortura… Sono noti i detti della letteratura classica “durar fatica” e “operar faticando”. Ancora oggi in alcuni dialetti si utilizzano i termini “faticare”, “andare a faticare”, per intendere lavorare e andare a lavorare. Altro termine usato come lavoro è “travaglio”, dal latino tardo: tripaliare, Tripalium (strumento di tortura composto da tre pali su cui veniva posto e torturato lo schiavo). In siciliano lavorare si dice “travagghiari”, in piemontese “travajè”, in spagnolo “trabajar”, in portoghese “trabalho”, in francese “travailler”. (Fonti: Enciclopedia Treccani, Zingarelli, Dizionario della lingua Latina Le Monnier, Wikipedia.)
Assodato che lavorare è faticoso cosa altro ci racconta?
Invettiva:
Considero il lavoro una delle più meschine e subdole, oltre che crudeli, forme di schiavitù con cui si possa sottomettere un uomo. La nostra civiltà, la nostra “umana civiltà” – la quale vanta d’aver scritto una così “democratica” costituzione, basandosi su nobili ed inalienabili valori come l’uguaglianza, la legalità, la fraternità – dovrebbe a dir poco vergognarsi ogni qualvolta un uomo viene fisicamente usato in ciò che astutamente ha denominato “lavoro”. Il termine lavoro non rende giustizia all’etimologico significato a cui esso è legato veramente, ovvero: fatica, sforzo. Con quanta arroganza e presunzione questa ambigua società si definisce civile!
Non c’è nulla di civile nel sottoporre un essere umano a frustranti ed umilianti fatiche. Non c’è nulla di nobile nello sfruttare la gente, nel profittare delle loro difficoltà, delle loro debolezze, qui di “nobile”ci sono solo le famiglie dei ricchi, divenute tali grazie al sudore e al sangue degli uomini che hanno reso schiavi. L’unico uomo a divenire “nobile” con il lavoro, è colui il quale lascia siano gli altri a svolgerlo al posto suo. Questo metodo nobilita così tanto che, qualcuno addirittura c’è diventato Re.
Andiamo alla conclusione:
L’uomo non deve guadagnarsi da vivere, quello lo ha già fatto venendo al mondo! Il vivere già ci appartiene, è il “saper vivere” che ancora ci manca! Le persone dovrebbero vivere di ciò che veramente è indispensabile, sbarazzandosi del superfluo, dell’inutile. Ottusa e presuntuosa è l’umana convinzione d’esser proprietari della materia. Ori, diamanti, palazzi… di tutto ciò che noi crediamo aver possesso, ne abbiamo invece solo un effimero usufrutto.
Comunque, lungi da me con questo isterico sfogo pretendere che qualcuno mi dia ragione, mi basterebbe anche solo venire preso in considerazione.
Naturalmente possiamo chiedere al sig.marano da dove arriva il cibo che mangia, il computer che usa per scrivere, l'energia elettrica per alimentare il computer ecc...Non è che siano il prodotto del lavoro di numerose persone? Secondo Kaiser marano è contro il lavoro suo...di quello degli altri se ne frega.
Andiamo su La chiave orgonica che ci riserva due articoli interessanti (!!!!):
Vediamo un brano veramente significativo:
Quasi sempre tali loschi figuri non mostrano direttamente la loro vera identità, almeno, finché non vengono messi alle strette e minacciati da verità assolute che non sono in grado di contrastare mantenendo la loro posizione. A questo punto iniziano ad innescare meccanismi diffamatori sfruttando la buona fede di chi li segue e gettando confusione ed incertezza, perché una persona confusa e incerta è una persona mite e facilmente controllabile.
Ciò che poc’anzi vi ho accennato è ciò che di recente è successo a noi del comitato Chiave Orgonica, che mai abbiamo contestato nessuno, ci siamo visti attaccare con un pressante odio da persone verso le quali provavamo solo ammirazione.
Inizialmente indignati, e certi che fosse una sporca mossa per attirare l’attenzione, abbiamo deciso di passarci sopra e non dare corda a chi ci stava lanciando fango addosso, ma accorgendoci che la cosa stava comunque andando avanti abbiamo investito un po’ del nostro tempo per capirne le ragioni e far combaciare tutte le tessere del puzzle.
Scavando a ritroso abbiamo capito che tutto ciò è nato perché ci siamo fatti portavoce di una verità che qui in occidente non dovrebbe essere diffusa, e cioè la reale situazione dei cieli di Russia.
I fatti lo dimostrano, e chi ci segue da un po’ potrà sicuramente confermare, gli attacchi alla Chiave Orgonica sono iniziati appena le nostre indagini sulle scie chimiche in Russia hanno cominciato a diffondersi e a trovare sostenitori a questa scioccante verità.
Chi muove i fili ha senza ombra di dubbio ordinato al finto attivista mantenuto, che non si è mai mobilitato a fare nulla fuori dalla sua cameretta, di insabbiare le scomode verità su Putin, e così è stato. Fortunatamente la verità è più forte di ogni vile espediente di insabbiamento, e molte persone sveglie e coscienti sono riuscite a sfuggire ai vari tentativi di debunking fatti nei nostri confronti.
 Secondo voi chi sarà "il finto attivista mantenuto"? Se indovinate non vincete niente, ma avrete la soddisfazione.
Segue un brano che ci riempie di orgoglio:
Oltre al finto attivista prezzolato ci hanno preso di mira anche i vari gruppi di disinformazione made in CICAP, come BUTAC, Gli indipezzenti, Perle Complottare, NWO Italia, Partito Rettiliano Internazionale, Task Force Buttler e molti altri. Queste frange, pagate dal NWO per screditare chi diffonde le verità, quotidianamente ci deridono e ci additano come troll, perché è loro intenzione farci apparire come bugiardi o satirici.
Dopo l'identificazione da parte del komandante sanremese (di adozione) ora siamo anche nella lista dei gruppi di disinformazione! Bisogna che il NWO ci aumenti lo stipendio (Kaiser chiede una razione giornaliera di pesce fresco).
 Un altro fondamentale articolo di informazione:
Il prossimo 25 aprile potrebbe diventare giorno festivo non soltanto in Italia: quel giorno verrà infatti organizzata la marcia globale della liberazione contro scie chimiche, geoingegneria clandestina, HAARP, sterilizzazione di massa e controllo climatico. Per la prima volta nella storia verranno organizzate sfilate contro le principali minacce dell’umanità in tutti e cinque i continenti: USA, Canada, Francia, Brasile, Gibuti e Australia sono state le prime nazioni con comitati pronti ad alzare la mano per voler partecipare. La data non è stata scelta a caso: proprio il nostro Paese, da sempre in prima fila nella lotta ai mutamenti climatici artificiali, è uno dei principali organizzatori della manifestazione mondiale. Questa volta visto il carattere globale dell’evento si è deciso di mantenere l’incognito: ecco il motivo per il quale non troverete manifestazioni organizzate quel giorno in Italia. Gli attivisti italiani, al grido di “Marcia? No grazie!”, protesteranno più attivamente degli altri, ma a differenza del resto del globo hanno deciso in via sperimentale di cambiare tattica e di agire, anziché sulle strade, postando le foto degli altri manifestanti da tutto il mondo sul loro profilo facebook.
Altro che la marcia di Bologna del 18 aprile, qui si fa sul serio!
Il comitato organizzatore non vuole svelare la sua identità ma contattato in esclusiva da noi della Chiave Orgonica lancia un importante appello: “Se un numero sufficiente di persone su facebook in tutto il mondo condividerà le foto delle marce, da quel giorno l’umanità intera si risveglierà, la data sarà ricordata come giornata di liberazione in tutto il pianeta, i disinformatori si costituiranno in massa, gli aerei non voleranno più, i SUV scuri non minacceranno più i ricercatori indipendenti e finalmente torneremo a vedere il cielo degli anni Ottanta”. Chiediamo alla nostra fonte se questa marcia abbia qualche attinenza con quella organizzata a Bologna per il 18 aprile: “Assolutamente no, anzi fonti certe ci avvertono dell’infiltrazione di debunker prezzolati nella manifestazione di Bologna che avranno lo scopo di ridicolizzare la nostra causa. Se volete partecipare, cosa che comunque sconsigliamo, prestate estrema attenzione!” chiosa
Confratelli disinformatori la cosa è seria: marciano in tutto il mondo
anche a Gibuti
siamo fottuti!!
Auguri per la marcia del 25 aprile, chiudiamo qui questo post, non prima di avervi presentato un genio dell'oculistica:
 
 
 



 
 

3 commenti:

  1. Paolo el panza13 aprile 2015 12:32

    Il post del pro-fesso-re è anche commentabile su Straker Enemy e fra i commenti ce n'è uno che fa rotolare dal ridere: è a nome di "Signor Carunchio". Dico solo: "andate a leggerlo"... ahahahahihihihihohohohoh... (ROTFLissimo).
    Una risata li seppellirà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'avevo visto, mi sono scordato di citarlo nell'articolo.

      Elimina
  2. L'arbre de vie de la Kabbale. Fancendo e soffrendo di una Kundalini, ho visto "molte cose". il maggiore fenomeno paranormale che ho visto lo rappresentava : 7 punti luminosi nel buio di una camera...formando questa forma geometrica...34 anni fa ! eppure non sono ebreo...

    RispondiElimina